Tag: ferroviaria

3 Giugno 2019 0

Aggrediscono e rapinano passanti alla stazione ferroviaria di Frosinone, arrestati tre stranieri

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – I carabinieri del nucleo operativo e Radiomobile di Frosinone in collaborazione con i militari della stazione di Frosinone scalo, hanno rintracciato e arrestato tre cittadini del Gambia, due di 23 anni ed uno di 25, tutti con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti. Il GIP di Frosinone, condividendo pienamente la tesi investigativa e le fonti di prova raccolte dai militari operanti e comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo, nel corso delle indagini, ha emesso nei confronti dei tre l’ordinanza di custodia cautelare in carcere poiché, a vario titolo ed in concorso tra loro, si rendevano responsabili dei reati di rapina, furto aggravato, aggressione e minaccia in danno di passanti e passeggeri della stazione ferroviaria di Frosinone, in orario serale. Al termine delle formalità, gli arrestati saranno associati presso la locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le richieste di misura cauitelare erano state richieste dalla procura di Frosinone che ha coordinato le indagini nelle persone del procuratore capo De Falco e del sostituto procuratore Misiti.

21 Maggio 2019 0

Incendio su una carrozza ferroviaria nella stazione di Formia

Di redazionecassino1

FORMIA – Un incendio si è sviluppato verso le ore 19,30 di ieri su una carrozza ferroviaria giunta nella stazione di Formia. Sul posto era presente una pattuglia della Polizia Ferroviaria del locale Posto di Polizia Ferroviaria che immediatamente si è prodigata nel garantire la sicurezza dei circa 500 viaggiatori, allarmati dal fumo intenso sviluppatosi con l’incendio, ed alla loro evacuazione dalle carrozze in maniera controllata. Una volta messi al sicuro ed allontanate le persone coinvolte, gli agenti hanno utilizzato gli estintori presenti a bordo del treno per contenere l’incendio riuscendo infine anche a  domarlo completamente.

Le operazioni di messa in sicurezza e di spegnimento dell’incendio, partito dai freni rimasti in blocco, sono durate per almeno venti minuti durante i quali, nel prodigarsi nelle operazioni di spegnimento, un operatore della Polizia Ferroviaria si è portato sotto la carrozza e con un estintore, senza non poche difficoltà, è riuscito a domare le fiamme.

Il gesto dell’Agente non è rimasto senza conseguenze in quanto, proprio a causa dei fumi inalati è stato costretto a ricorrere alla cure mediche del vicino pronto soccorso da dove è stato dimesso con alcuni giorni di prognosi.

Una volta scongiurato il pericolo e ripristinato il corretto funzionamento dei freni, il treno ha ripreso la marcia verso la stazione ferroviaria di Napoli C.le.

19 Maggio 2019 0

Cassino, un treno a vapore rievoca la prima linea ferroviaria, nel 1863, fra Roma e Napoli

Di redazionecassino1

CASSINO – Un convoglio storico a vapore è l’occasione per rievocare la nascita nel 1863 della prima linea ferroviaria ad alta velocità d’Italia chiamata a collegare due capitali: da un lato la Roma del Regno pontificio e dall’altra la Napoli dei Borboni. Oggi il convoglio a vapore, che già di per sé dà grande fascino alla rievocazione, è partito alle 9.15 dalla stazione di Cassino salutato da un picchetto d’onore dell’esercito borbonico che ha consegnato ai passeggeri il passaporto. Percorrerà poi il tratto “pontificio” della linea sostando a Roccasecca alle 9.40 e giungendo a Falvaterra Ceprano alle 10.30. A 170 anni dall’atto di concessione pontificio per la costruzione della “Strada ferrata da Roma al confine Napolitano, il convoglio storico a vapore sarà l’occasione per rievocare la nascita nel 1863 della prima linea ferroviaria ad alta velocità d’Italia. Seguirà la visita della vicina Cappella ferroviaria di Pio IX, in cui il pontefice si raccoglieva in preghiera prima di lasciare lo Stato pontificio.

Dalle 11.15 alle 18 sono previste escursioni in bus per conoscere il territorio circostante e che toccano luoghi affascinanti dal punto di vista storico e naturalistico come le grotte di Falvaterra e il Rio Obaco, il museo Archeologico di Fregellae a Ceprano, il museo della Ferrovia della Valle del Liri di Arce e il castello Succorte a Fontana Liri.

Alle 18 il treno a vapore ripartirà sbuffando da Falvaterra Ceprano per fare ritorno alle 18.40 a Cassino. L’evento, organizzato dall’associazione Apassiferrati, è patrocinato dal Touring Club Italiano e da molti comuni del Lazio Meridionale e dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale; nell’occasione è previsto anche uno speciale annullo postale su cartoline ad hoc.

Per informazioni o per prenotare un posto a bordo del treno a vapore tel. 0776.808065 e 3294963860, www.railbook.it/events.

F. P.

foto A. Ceccon

4 Aprile 2019 0

Ancora un morto sulla linea ferroviaria Roma Cassino, treni fermi a Valmontone

Di admin

VALMONTONE – Ancora un morto sulla tratta ferroviaria Cassino Roma. La lista delle tragedie si è allungata questa sera alle 19.15 altezza della stazione di Valmontone dove due squadre di vigili del fuoco del comando di Roma con il supporto del carro sollevamenti, sono intervenute per una  persona deceduta sotto il treno in transito.

La vittima è di sesso maschile ma non si hanno altre notizie , al momento linea ferroviaria bloccata in entrambi i sensi. I disagi per i pendolari, quindi, si ripeteranno anche stasera. Un periodo nero per quella tratta e per chi la percorre quotidianamente.

23 Gennaio 2019 0

Polizia Ferroviaria; “Rail Action Day” e “Active Shield” per il controllo ferroviario nazionale

Di redazionecassino1

ROMA – Nell’ambito dell’attività di collaborazione internazionale la Polizia Ferroviaria ha attuato, dal 16 al 17 gennaio scorsi, un’azione di controllo del “territorio ferroviario” su scala nazionale denominata “Active Shield”, in contemporanea ad azioni simili eseguite dalle Polizie aderenti a RAILPOL – Associazione di Polizie Ferroviarie e dei Trasporti Europee.

Le attività compiute dal Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, che hanno consentito di trarre in arresto tre persone, di denunciarne all’Autorità Giudiziaria sette e di controllarne oltre 1400, hanno riguardato tutto il territorio regionale, incentrandosi su controlli presso gli scali ferroviari, sui treni – anche internazionali-, sui depositi bagagli ed in generale in tutti i luoghi interessanti il traffico ferroviario.

Speciale attenzione è stata rivolta al controllo dei viaggiatori e dei cittadini che frequentano le stazioni ferroviarie quale punto di aggregazione sociale e commerciale; in particolare il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, per i controlli effettuati nella Stazione di Roma Termini, si è avvalso anche della collaborazione delle unità cinofile antiesplosivo ed antidroga della Polizia di Stato.

Come detto, l’iniziativa si colloca nell’ambito dell’attività di collaborazione internazionale di polizia in quanto, da oltre dieci anni la Polizia Ferroviaria italiana partecipa alle attività del network RAILPOL, composto dalle Forze di Polizia di 15 Paesi europei che operano in ambito ferroviario, oltre agli Stati Uniti d’America, in qualità di membro ospite.

Scambio di informazioni, analisi delle problematiche comuni e di best practices, elaborazione di comuni strategie operative e programmazione di azioni congiunte denominate Action Days sono le attività caratteristiche dell’organismo.

 

18 Agosto 2018 0

Cassino, Si spoglia davanti la stazione ferroviaria. Denunciata una 40enne

Di redazione

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno denunciato in stato di libertà per “atti osceni in luogo pubblico” una 40enne residente nel casertano, già censita per analoghi reati, nonché per reati contro la persona e il patrimonio e allontanamento da varie città con F.V.O.. La signora è stata bloccata dai militari operanti proprio nei pressi della stazione ferroviaria, mentre si denudava, mostrando le parti intime e i genitali davanti ai numerosi passanti, tra cui vi erano bambini. Foto d’archivio

23 Maggio 2018 0

Cade albero sulla rete elettrica della linea ferroviaria tra Ostiense e Tuscolana

Di admin

ROMA – I vigili del fuoco di Roma sono intervenuti alle 16 di oggi nel Comune di Roma, in Via Solunto 19, per un albero di alto fusto caduto sulla rete elettrica della linea Ferroviaria esterna, del tratto tra la Stazione Ostiense e la Stazione Tuscolana, all’interno dell’anello ferroviario di Roma.

Sul posto una squadra vigili del fuoco e il funzionario di Servizio. Dopo che il personale tecnico delle Ferrovie dello Stato aveva tolto la tensione della linea aerea i pompieri hanno provveduto al taglio dell’albero con l’aiuto di una piattaforma ferroviaria girevole messa a disposizione delle stesse Ferrovie dello Stato. Non ci sono feriti.

5 Aprile 2018 0

Roma – Velletri: Circolazione ferroviaria sospesa a causa del ritrovamento di un ordigno bellico

Di redazione

Roma – Velletri: Ritrovamento ordigno bellico, circolazione ferroviaria sospesa. Fra Ciampino e Pavona servizio sostitutivi con bus. Circolazione ferroviaria sospesa dalle 10.10, fra Pavona e Ciampino, linea FL4 Roma –Velletri, per il ritrovamento di un ordigno bellico inesploso della seconda Guerra mondiale in prossimità della stazione di Ciampino, lungo una scarpata. Per garantire la mobilità Trenitalia ha istituito un servizio sostitutivo con bus fra Ciampino e Pavona. La circolazione potrà riprendere solo dopo la rimozione dell’ordigno e il nulla osta dell’autorità giudiziaria. Foto d’archivio

20 Marzo 2018 0

Smottamento a Fontana Liri, circolazione ferroviaria sospesa sulla linea Avezzano Roccasecca

Di admin

FONTANA LIRI – “Rimarrà sospesa anche domani la circolazione ferroviaria fra Arpino e Arce, sulla tratta Avezzano – Roccasecca – Cassino, interrotta in via precauzionale, stamattina alle 7.30, per un movimento franoso che ha interessato il binario in prossimità di Fontana Liri”.

Lo si legge in una nota di Rfi.

“Nei giorni feriali sono dodici i treni regionali che circolano sulla linea. Per garantire la mobilità, Trenitalia ha organizzato un servizio di bus sostitutivi tra Sora e Cassino.

Sul posto le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana che stanno lavorando per mettere in sicurezza la tratta interessata dallo smottamento”.

Foto repertorio

6 Dicembre 2017 0

Nelle stazioni della rete ferroviaria nazionale diventa più semplice accedere al Wi-Fi e connettersi al web

Di redazionecassino1

Roma – Da oggi, nelle 32 stazioni (di cui 9 nel Lazio) in cui è attivo il servizio Wi-Fi Station, è sufficiente inserire il proprio numero di telefono e il codice di conferma a quattro cifre ricevuto via SMS per entrare nel portale dedicato e collegarsi gratuitamente alla rete.

Nel Lazio il servizio Wi-Fi Station è presente nelle stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Roma San Pietro, Roma Ostiense, Fiumicino Aeroporto, Roma Trastevere, Roma La Storta, Cesano di Roma e Ferentino-Supino.

Sempre attiva anche la possibilità di registrarsi tramite social login, collegandosi direttamente con i propri account Facebook, Twitter e LinkedIn.

Si tratta di un’ulteriore azione di Rete Ferroviaria Italiana per permettere a passeggeri e cittadini di essere sempre connessi, con accesso anche a informazioni utili per il viaggio e sui servizi disponibili nei dintorni delle stazioni ferroviarie.

La nuova modalità di accesso al portale Wi-Fi Station rientra tra le azioni di Digital Transformation messe in campo da RFI per far diventare le stazioni luoghi da vivere, funzionali alle esigenze di una mobilità integrata e sostenibile, attraverso soluzioni innovative dedicate al viaggiatore, in linea con quanto previsto dal Piano industriale 2017-2026 del Gruppo FS Italiane.

Il servizio Wifi-Station sarà progressivamente esteso entro il 2026 a circa 620 stazioni su tutto il territorio nazionale e, con un impatto su 27 milioni di cittadini e circa 600 milioni di esperienze di viaggio l’anno, diventerà la principale infrastruttura digitale italiana e un fattore abilitante per costruire il futuro del nostro Paese, con città connesse tra loro grazie a stazioni completamente digitalizzate, sostenibili sotto il profilo energetico e accessibili a tutti.