Tag: Fiuggi

14 Marzo 2019 0

Immobile sequestrato ad un evasore fiscale a Fiuggi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FIUGGI – Nello scorso mese di settembre, le Fiamme Gialle della Tenenza di Fiuggi hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società, con sede nella città termale, operante nel settore alberghiero, che aveva omesso di presentare la dichiarazione fiscale per l’anno 2015. Le operazioni ispettive, nel cui ambito sono state eseguite indagini finanziarie aventi ad oggetto i conti corrente bancari intestati alla società e ai relativi soci, hanno consentito di quantificare una base imponibile sottratta a tassazione, ai fini delle imposte sui redditi, per circa 600 mila euro, e di quantificare un’imposta evasa per circa 160 mila euro. In tale contesto, il legale rappresentante della società veniva segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di omessa presentazione della dichiarazione annuale ai fini delle imposte sui redditi, alla quale veniva proposta l’adozione della misura ablativa del sequestro preventivo finalizzato alla confisca per valore equivalente al profitto del reato. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone, su proposta della locale Procura della Repubblica, nel condividere le risultanze dell’attività investigativa svolta dai Finanzieri della Tenenza di Fiuggi, ha emesso un decreto di sequestro preventivo per valore equivalente al profitto del reato contestato, fino all’importo di euro 156.570. In data 07.03.2019 le Fiamme Gialle della città termale hanno dato esecuzione al citato provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria, sottoponendo a sequestro un immobile sito in Fiuggi (FR), di proprietà del legale rappresentante e socio dell’impresa. La Guardia di Finanza opera ogni giorno per contrastare l’evasione e le frodi fiscali, che alterano le regole del mercato, danneggiando i cittadini e gli imprenditori onesti, e per ripristinare le necessarie condizioni di giustizia.

12 Febbraio 2019 0

Fiuggi, rapina la madre, 34enne denunciato dalla Polizia

Di redazionecassino1

FIUGGI – Alcuni giorni fa, una donna denunciava, presso  il Commissariato   di Fiuggi, di essere stata rapinata dal 34enne figlio convivente.

 In particolare   riferiva che,  dopo ripetute richieste di denaro, il congiunto    l’aveva malmenata  con pugni e calci e  le aveva sottratto il telefono cellulare , per venderlo e ricavarne  soldi .

Al tentativo della donna  di riprendersi  l’apparecchio  che le era stato sottratto, il figlio  l’aveva  minacciata con un coltello da cucina.

A seguito delle dichiarazioni  rese dalla vittima,  i poliziotti del Commissariato  della cittadina termale riuscivano  a rintracciare  l’autore delle violenze   che nel frattempo  si era allontanato, facendo perdere le proprie tracce .

Il trentaquattrenne  è stato denunciato per il reato di rapina ed è stata richiesta,  all’Autorità Giudiziaria, la misura dell’allontanamento dalla casa familiare.

30 Gennaio 2019 0

Neve in nel Frusinate, imbiancate Fiuggi e Sora – FOTO e VIDEO

Di admin

FIUGGI – Le temperature in picchiata in poche ore hanno trasformato in neve la pioggia che da questa mattina cade su diverse zone della Ciociaria.

La quota neve scesa ben sotto i 500 metri di altitudine ha imbiancato diverse cittadine, in particolare Fiuggi e Sora. La neve è caduta abbondante a Fiuggi dove ha imbiancato tetti e strade con alcuni centimetri. Nessun problema per la sicurezza stradale anche perché il fenomeno meteorologico era stato ampiamente annunciato.

Le strade si percorrono agevolmente ma non i pneumatici invernali e al momento non si registrano incidenti.

Ermanno Amedei

21 Dicembre 2018 0

Fiuggi, a spasso per colline e prati ma al dottore con il bastone: denunciata falsa invalida

Di admin

FIUGGI – I finanzieri del comando provinciale di Frosinone hanno individuato una 58enne di Fiuggi formalmente invalida, per una patologia relativa alla deambulazione, ma di fatto in grado di svolgere ogni ordinaria attività in maniera autonoma. Le investigazioni, coordinate dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Frosinone sono state espletate dai militari della Tenenza di Fiuggi mediante numerosi appostamenti e videoriprese, consentendo di svelare l’effettiva autonomia e assenza di alcun impedimento fisico. La donna, infatti, camminava per la strada a passo spedito, spostava grossi sacchi, faceva la spesa per i supermercati, si inerpicava sulle colline e prati senza alcun supporto ortopedico, di contro chiamata alla visita di revisione si presentava con un bastone, sostenuta da un proprio familiare, manifestando un’incapacità nel deambulare che di fatto non aveva. Le Fiamme Gialle dopo aver esaminato i numerosi filmati e la documentazione medica riguardante la donna, che risultava invalida fin dal 1998, hanno dimostrato che l’indennità concessa alla stessa era stata ottenuta mediante artifizi e raggiri, traendo in inganno la Commissione Medica dell’Asl e dell’Inps di Frosinone. Nel corso delle indagini è stato inoltre denunciato anche un medico locale per falsità ideologica nel certificato medico che rilasciava alla sua paziente. Al termine di tutta la complessa attività d’indagine, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone, confermando il quadro probatorio rappresentato dai finanzieri della città termale ha emesso un decreto di sequestro preventivo su beni mobili e immobili riconducibili all’indagata per un valore di circa 310 mila euro, corrispondente alle somme indebitamente percepite dal 1998 al 2018.

14 Dicembre 2018 0

Evasione di fiscale da 58 milioni tra Fiuggi e Napoli: denunciate due persone

Di admin

FIUGGI – I finanzieri di Frosinone hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società esercente l’attività commercio all’ingrosso di prodotti alimentari operante nel fiuggino e nel napoletano, che ha consentito di scoprire un’evasione fiscale per oltre 58 milioni di euro e di denunciare due persone per reati tributari.

E’ questo l’esito di un’operazione di servizio conclusa dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Fiuggi nei confronti di una società, gestita da due persone di origine campana, che sebbene operativa e con una consistente forza lavoro alle dipendenze, aveva omesso non solo la presentazione delle dichiarazioni fiscali annuali per gli anni 2012, 2013, 2016 e 2017, risultando quindi un “evasore totale”, ma anche di versare le imposte e le ritenute Irpef relative alle retribuzioni corrisposte ai lavoratori dipendenti.

Per gli anni 2014 e 2015, invece, la società, pur presentando le dichiarazioni fiscali, non aveva indicato né i redditi prodotti, né l’I.V.A. a debito.

In questo modo, grazie al risparmio creato dalla mancata tassazione dei redditi e dal mancato versamento delle imposte, la società verificata era stata in grado, nei vari anni, di commercializzare i prodotti alimentari a prezzi altamente concorrenziali, con conseguente alterazione delle dinamiche di mercato.

Nel corso delle operazioni di verifica i responsabili della società, al fine di impedire la ricostruzione dei redditi non dichiarati nei vari anni, hanno omesso di esibire le scritture e i documenti contabili.

Ciononostante, i militari del Cap. Vincenzo Giove, attraverso le risultanze delle banche dati fiscali, dei controlli eseguiti nei confronti di aziende fornitrici e clienti della società verificata e degli accertamenti effettuati sui conti correnti bancari e postali intestati alla stessa e ai relativi amministratori, hanno quantificato un ammontare di ricavi non dichiarati per oltre 43 milioni di euro e un’I.V.A. evasa per oltre 15 milioni di euro, nonché omessi versamenti di ritenute Irpef su retribuzioni corrisposte a lavoratori dipendenti per circa 8 mila euro.

A conclusione della verifica fiscale, i due responsabili della società sono stati denunciati alla competente A.G. per i reati di omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali e di occultamento e distruzione di documentazione contabile.

L’operazione di servizio costituisce un’ulteriore conferma dell’impegno della Guardia di Finanza a contrasto dell’evasione fiscale, la quale produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza fra imprese, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

Al riguardo, da inizio anno sono 155 le persone denunciate dalle Fiamme Gialle di Frosinone per reati fiscali, individuate nel corso di 570 attività ispettive che hanno portato alla quantificazione di una base imponibile sottratta a tassazione di oltre 518 milioni di euro e una maggiore IVA di oltre 91 milioni di euro.

14 Dicembre 2018 0

Fiuggi, falsi certificati medici per sottrarsi all’obbligo di firma: denunciato 32enne e va ai domiciliari

Di admin

FIUGGI – A seguito di un’attività investigativa, il Settore Anticrimine del Commissariato di Fiuggi ha accertato che un 32enne,  residente nella cittadina termale , sottoposto  alla misura cautelare dell’obbligo di firma giornaliero, presso il Commissariato, nell’ambito di un procedimento penale per furto aggravato continuato, aveva escogitato un abile stratagemma per sottrarsi, in alcuni giorni, all’obbligo impostogli .-

In particolare, l’uomo aveva esibito, per giustificare la sua mancata presentazione, alcuni certificati medici attestanti uno stato di malattia.

La fattezza dei certificati non convinceva i poliziotti: da accertamenti esperiti presso  i laboratori della Polizia Scientifica emergeva che la certificazione medica presentata era stata abilmente falsificata.

Per il 32enne scattava, pertanto, la denuncia per falsità materiale commessa dal privato, con  la sostituzione della misura cautelare in atto con quella degli arresti domiciliari .

12 Dicembre 2018 0

Prende la multa e dà le generalità dell’amica, denunciata 34enne di Fiuggi

Di admin

FIUGGI – A seguito di  attività di accertamento, il Commissariato di P.S. di Fiuggi verificava che una 34enne, residente nella cittadina termale, aveva escogitato un abile stratagemma per evitare di pagare eventuali contravvenzioni, all’atto dei controlli delle Forze dell’Ordine.

In particolare, emergeva che la donna in due occasioni, all’atto della contestazione delle violazioni al Codice della Strada, aveva dichiarato di aver dimenticato la patente di guida a casa e fornito, fraudolentemente, le generalità di una sua amica, alla quale, successivamente, erano pervenute le sanzioni pecuniarie maggiorate (circa mille euro), non essendo mai state pagate in precedenza.

Sempre nel corso dell’attività investigativa, è emerso che la 34enne, in un’altra occasione, all’atto di un normale controllo su strada, aveva fornito nuovamente le generalità della sua amica, traendo in inganno gli operatori che l’avevano fermata.

A seguito di quanto accertato, la donna in questione è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per i reati di sostituzione di persona, falso ideologico in atto pubblico commesso da privato e false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulla identità personale.

29 Novembre 2018 0

Fa irruzione nel Cfp di fiuggi e semina il panico tra studenti, fermato 28enne

Di admin

FIUGGI – Panico, questa mattina, all’interno degli uffici di formazione lavoro della Regione Lazio a Fiuggi. E’ accaduto alle 8.30 circa quando un 28enne di Alatri con problemi di stabilità mentale, ha fatto irruzione nei locali e, dopo aver preso con forza il direttore dell’istituto, lo ha trascinato all’interno di un aula ove vi erano 20 studenti.

Il 28enne in evidente stato di alterazione e senza armi, ha anche strattonato una studentessa ordinando agli altri di non muoversi. Sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Fiuggi comandata dal maresciallo Raffaele De Somma e coordinati dal colonnello Fabio Cagnazzo che unitamente a personale commissariato di polizia di Fiuggi hanno fatto irruzione.

I militari di Fiuggi dopo aver usato spray al peperoncino in dotazione, con l’aiuto degli agenti hanno immobilizzato il giovane. Uno dei carabinieri ha riportato una contusione ad una gamba, così come due poliziotti. Dei ragazzi, solo la studentessa si trova ospedale per lievi contusioni. Il 28enne dopo essere stato sedato da personale medico è stato portato presso ospedale di Frosinone reparto psichiatrico.

Ermanno Amedei

Foto repertorio

26 Novembre 2018 0

Costretta a mangiare nella ciotola del cane, denunciato a Fiuggi marito violento

Di admin

FIUGGI – Il Commissariato di Fiuggi ha denunciato all’Autorità Giudiziaria un 57enne, residente nella città termale, per il reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della sua convivente, la quale era stata sottoposta ad un regime di vessazioni fisiche e psicologiche, con condotte ripetute nel tempo. La donna, di anni  54, aveva presentato diverse denunce presso il Commissariato, con le quali aveva descritto nei minimi particolari i soprusi e le aggressioni verbali subite dal convivente che, in alcune occasioni, l’aveva costretta a  cucinare i rifiuti prelevati dall’uomo nei cassonetti dei supermercati; in un’occasione, l’uomo, come riferito dalla denunciante, l’aveva  addirittura costretta a mangiare nella ciotola del cane. A seguito delle denunce presentate, il personale del Settore Anticrimine del Commissariato iniziava, in modo tempestivo e minuzioso, la dovuta attività investigativa che consentiva di raccogliere numerosi riscontri a quanto denunciato, anche sulla base delle numerose informazioni testimoniali da parte dei vicini che, in diverse occasioni, avevano udito le urla della donna. Alla luce di quanto accertato, l’Autorità Giudiziaria applicava all’uomo la misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare, con la prescrizione di non avvicinarsi all’abitazione e in ogni altro luogo abitualmente frequentato dalla convivente, nonché di mantenere una distanza di almeno 100 metri dalla stessa ove casualmente incontrata.

19 Novembre 2018 0

Sorprese a rubare in appartamento a Fiuggi, arrestate due donne Rom

Di admin

FIUGGI – I carabinieri di Fiuggi hanno arrestato in flagranza di reato per “tentato furto aggravato in concorso” due donne, una 23enne ed una 32enne, di origini Rom entrambe residenti a Ceccano, conviventi, già censite per numerosi reati contro il patrimonio. Le due donne, sorprese dal proprietario mentre tentavano di entrare in un’abitazione dopo aver forzato una finestra, si sono date a precipitosa fuga, venendo però intercettate dai Carabinieri comandati dal maresciallo Raffaele De Somma che in quel frangente si trovavano nella zona e bloccate dopo un breve inseguimento a piedi. Nel corso dell’attività i militari operanti, collaborati da personale della locale Tenenza della G.d.F., raccoglievano altresì elementi a carico delle predette, in ordine ad un altro tentativo di furto in abitazione perpetrato lo stesso pomeriggio ai danni di una 41enne del luogo, motivo per cui le due arrestate venivano deferite alla competente A.G., anche per tali fatti. Il materiale atto allo scasso, i guanti ed una torcia utilizzati, venivano posti sotto sequestro, unitamente alla somma in contanti di euro 327 ritenuta provento di attività illecita. Le arrestate, espletate le formalità di rito, sono state accompagnate una, poiché in stato di gravidanza, presso il suo domicilio in regime di arresti domiciliari e l’altra presso le camere di sicurezza della Compagnia di Alatri in attesa dell’udienza di convalida. Nei confronti delle due donne, ricorrendone i presupposti di legge, verrà inoltrata anche proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno in quel Comune per anni tre. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare l’eventuale responsabilità delle arrestate in ordine ad altri furti commessi in città.