Tag: giorgio

26 Ottobre 2018 0

Razzie nelle scuole del Cassinate, colpiti i plessi di San Giorgio, S. Andrea, Vallemaio e Sant’Apollinare

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Notte di razzie nelle scuole del Cassinate. Ad essere presi di mira sono stati i plessi dei centri della Valle dei Santi dove in poche ore, probabilmente gli stessi individui, hanno fatto irruzione negli istituti comprensivi di San Giorgio, Sant’Andrea, Vallemaio e Sant’Apollinare.

Oltre ai danni alle strutture per entrare, i malviventi sono riusciti a portare via alcuni computer, ben 4 nella scuola media ed elementare di Sant’Apollinare oltre a due lavagne interattive. A Sant’Andrea, invece, non sono riusciti a portar via nulla ma hanno arrecato danni e ad alcuni impianti. Ad indagare sono i carabinieri di Cassino per gli episodi di Sant’Andrea e Sant’Apollinare e quelli di Pontecorvo per l’incursione nella scuola di San Giorgio a Liri e Vallemaio. In tutti e quattro i casi le scuole sono rimaste chiuse.

Ermanno Amedei

22 Agosto 2018 0

Genova insegna (e fa paura), chiuso per lesioni il ponte tra San Giorgio e Pignataro

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – Genova e la vicenda del suo ponte insegna e, per questo, nessun si assume il rischio di lasciare inascoltate le minacce fatte da lesioni su ponti o strutture anche in Ciociaria.

Per questo, oggi, l’amministrazione provinciale competente del tratto di strada che collega San Giorgio a Liri a Pignataro Interamna, ha chiuso il ponte con cui la strada attraversa un piccolo fiume. Il provvedimento è stato preso in seguito alla segnalazione di alcune lesioni sulla struttura portante del manufatto in cemento.

1 Agosto 2018 0

Rotatoria sulla SS 630 a San Giorgio a Liri, tavolo tra Amministrazione, Astral e polizia locale

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – “I lavori per la realizzazione della rotatoria sulla 630 nel comune di San Giorgio a Liri volgono al termine, per questo nei giorni scorsi, in Comune presso la sala consiliare “Giorgio Nardone”, l’amministrazione Comunale, l’Astral e Comando della Polizia Locale si sono ritrovati intorno a un tavolo per delineare quella che è la migliore strategia di sicurezza su tutto il tratto della Strada regionale 630”.

Lo si legge in una nota del comune di San Giorgio a Liri.

“L’amministrazione comunale nella persona del sindaco Modesto Della Rosa, del vicesindaco Massimo Terrezza e del consigliere Enrico De Simone, democraticamente, ha coinvolto in prima persona i commercianti della zona dove sono stati realizzati i lavori. Una zona altamente produttiva per questo occorre coniugare al meglio la sicurezza stradale e le esigenze del territorio”.

“La riunione congiunta – ha spiegato nella nota il vicesindaco Massimo Terrezza – si è resa necessaria per trovare un punto d’incontro fra quelle che sono le esigenze del del territorio, delle attività produttive presenti nel tratto interessato, e la sicurezza stradale. Il progetto, infatti, prevede la realizzazione di uno spartitraffico lungo tutto il tratto, che va dalla dalla rotatoria fino a località Torricelli. Ebbene questo spartitraffico andrebbe a creare un muro al centro della superstrada che dividerebbe il paese in due, per questo abbiamo ritenuto opportuno convocare Astral, commercianti e Comando di Polizia Locale per trovare un punto di incontro. La proposta che l’amministrazione di San Giorgio a Liri ha elaborato e inviato a gli organi competenti è: eliminare lo spartitraffico proposto da Astral, realizzare una seconda rotatoria, nei pressi di località Torricelli e poi, visto che il tratto è altamente urbano, installare di diversi attraversamenti pedonali rialzati. In questo modo anziché dividere le due zone si andrebbero ad unire in maniera coerente e sicura, rispettando il codice della strada. Ringrazio il Comandante della polizia, l’ingegnere De Angelis di Astral, l’ufficio tecnico del Comune di San Giorgio a Liri e i numerosi imprenditori presenti”. .

23 Luglio 2018 0

I 10 anni di GallinaRock, dal 16 al 18 agosto Giorgio Canali, Frankie Hi-Nrg, ‘O Zulù e tanti altri 

Di admin

GALLINARO – “Dal 16 al 18 agosto il GallinaRock festeggerà 10 anni, dieci edizioni senza mai saltarne una dalla sua fondazione nel 2009. Numeri da far invidia a chiunque quelli dal Festival: circa 200 le band che si sono esibite per un totale di 1.000 musicisti che hanno calcato il palco dalla prima edizione”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“Un palco che porta bene, se pensiamo che da qui sono passati i KuTso ed i Marta sui Tubi – prima di Sanremo – e addirittura nel 2013 Lo Stato Sociale che quest’anno ha spopolato sul palco dell’Ariston, scalando poi tutte le classifiche con il tormentone “Una vita in vacanza”. Il GallinaRock, considerato tra i contest più importanti d’Italia, ha presentato proprio in questi giorni la line-up della decima edizione. Al via il 16 di agosto con le band emergenti, che avranno in apertura i Wild Rabbit Project, per poi passare il testimone al concerto di Giorgio Canali & Rossofuco, il cantautore e chitarrista considerato una delle maggiori realtà del rock alternativo italiano. Il 17 agosto sul palco Quelli di Annares chiuderanno le serate dedicate al contest, che lo scorso anno vide trionfare la band Alternative Station di Rimini. La stessa band che meno di un mese prima apriva a Modena il concertone dei record di Vasco Rossi, vincendo il contest Standing Ovation. Queste le prime band finora ammesse che a suon di Rock si sfideranno a Gallinaro: dalla Sicilia i Bye Bye Japan, dalla Basilicata i Bytecore, dalla Puglia i Verbanima, i ciociari Shapeless in Venis, dalla Capitale Le Teorie di Copernico, sempre da Roma Il Matteo e The Rave, da Latina i Royal Kebab. Le iscrizioni sono ancora aperte, info e regolamento sul sito www.gallinarock.it Il 18 agosto, il gran finale: Frankie Hi–Nrg Mc e ‘O Zulù 99 Minuti live. Frankie Hi-Nrg, al secolo Francesco Di Gesù, è senza dubbio il padre del rap italiano, autore di brani che hanno fatto elettrizzare diverse generazione come Fight da faida e Quelli che benpensano. Ad infiammare l’ultima serata del GallinaRock ci penserà anche Luca Persico, in arte ‘O Zulù, con 99 Minuti live. Il front-man dei 99 Posse non poteva mancare a quella che sarà un’autentica festa per i dieci anni del Festival. Ma GallinaRock non è soltanto musica, unire la musica all’arte e alla creatività sono da sempre la formula vincente che permette a musicisti ed artisti emergenti di condividere la scena con le più importanti band del panorama underground italiano. Cornice d’eccezione dei live musicali sarà infatti il GallinArtRock, con la regia di Fausta Dumano ed il suggestivo paesaggio naturale del Parco San Leonardo di Gallinaro. Conclusione delle serate affidate a Dj Set, come Fabrizio Forletta, che faranno ballare la platea fino a tarda notte. Prime due serate ad ingresso gratuito, concertone del 18 agosto al costo di 8 euro in prevendita su www.i-ticket.it Al gran completo l’organizzazione che sta lavorando all’evento capitanata dal patron Luigi Vacana. Con lui la produzione esecutiva di Nicola D’Annibale, la Direzione Artistica della Industrie Sonore di Marco Di Folco, la Direzione Generale di Filomena Broccoli, Carla Cellucci, Matteo, Michele e Stefano Franciosa, Matteo Oi, Cristina, Elisa, Ennio, Nicola e Claudio Schiavi, Elisa Santopadre, Pietro Pallisco, Simona Piselli, Bruno Tullio, Barbara Tamburrini, Gianluca Nardone. Presenteranno le serate le affascinanti Lucia Campoli e Aurora Folcarelli”.

20 Luglio 2018 0

Fiamme nella lavanderia industriale a San Giorgio a Liri. Indagini in corso

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – Fiamme e paura, nella tarda serata di ieri a San Giorgio a Liri dove, i vigili del fuoco di cassino sono dovuti intervenire per domare l’incendio che si è sviluppato nel retro di una lavanderia industriale sulla superstrada Cassino Formia.

L’allarme è arrivato ai vigili del fuoco poco dopo le 23 e sul posto i pompieri hanno trovato, nella zona posteriore della struttura, le fiamme che si alimentavano da un cumulo di indumenti in giacenza, da un paio di lavatrici e una asciugatrice.

Le operazioni si sono concluse questa mattina ma le cause sono ancora al vaglio degli inquirenti

Ermanno Amedei 

2 Maggio 2018 0

La raccolta di differenziata a San Giorgio a Liri supera il 71 per cento

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – “Gli ultimi dati elaborati dagli uffici competenti e, in riferimento al 2017, parlano chiaro: a San Giorgio a Liri la raccolta differenziata vola alto. Sul totale dei rifiuti solidi urbani prodotti sul territorio il 71, 52 per cento viene differenziato, il restate rimane indifferenziato”.

Lo comunica in una nota l vice sindaco Massimo Terrezza.

“Ciò vuol dire che il target di sistema calato sul nostro territorio dall’amministrazione comunale e dalla ditta appaltatrice funziona e funziona al meglio. Ma il dato più importante concerne la tutela dell’ambiente che, attraverso la differenziata, ha una valenza ancor maggiore. Il ringraziamento più grande lo rivolgiamo ai cittadini di San Giorgio che hanno collaborato e continuano a farlo per migliorare sempre più il servizio. Differenziare vuol dire essere un paese civile e rispettoso delle regole e noi lo siamo”.

3 Aprile 2018 0

Violenza sessuale di gruppo ai danni di un 20enne a S. Giorgio, 48enne condannato a 4 anni

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – Ieri, il personale del Comando Stazione Carabinieri di Esperia ha arrestato un 48enne nella Valle dei Santi, già gravato da vicende penali contro la famiglia e il patrimonio, in esecuzione del provvedimento esecutivo  per la carcerazione, emesso in data 29 marzo dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario –  Ufficio Esecuzioni Penali – di Cassino, dovendo lo stesso espiare la pena della reclusione di 4 anni poiché  riconosciuto colpevole del reato di violenza sessuale di gruppo, commesso in San Giorgio a Liri nell’agosto 2000 unitamente ad  altre 4 persone, all’epoca tutte arrestate, ai danni di un 20enne.

L’arrestato, ad espletate formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino come disposto dalla  Autorità Giudiziaria.

14 Febbraio 2018 0

Tensione tra genitori e maestre alla scuola elementare di San Giorgio a Liri

Di admin

SAN GIORGIO A LIRI – Tensione alle stelle tra genitori, e tra genitori e insegnanti della scuola elementare di San Giorgio a Liri.

Il fuoco covava sotto le ceneri e pare che ieri sarebbero cominciate violente liti davanti al plesso scolastico. Liti che si sono ripetute anche questa mattina con il rischio, addirittura, che divenisse qualcosa di diverso tanto che sul posto è arrivata anche una ambulanza del 118.

Del caso se ne stanno occupando anche i carabinieri per tentare di risalire alle cause che hanno innescato i dissapori. Pare che tutto sarebbe nato da prese in giro tra i bambini.

Ermanno Amedei

2 Settembre 2017 0

San Giorgio a Liri: Scontro tra due auto, due persone ferite

Di redazione

San Giorgio a Liri- Pochi minuti fa due auto,una lancia Y e una Renault, sono entrate in collisione. Nell’impatto sono rimaste ferite due persone, una donna che è stata soccorsa dal 118 e condotta al pronto soccorso dell’ospedale di Cassino, mentre una ragazza è stata elitrasportata al Santa Maria Goretti di Latina. Sul posto i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Al vaglio le cause dell’incidente.

6 Luglio 2017 0

Ciacciarelli “Rotatoria San Giorgio a Liri su SS 630. Opera fondamentale per sviluppo attività economiche e viabilità”

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale FI, Pasquale Ciacciarelli “Ho più volte affrontato il tema della viabilità sulla SS 630 Cassino Formia, un’arteria nevralgica, crocevia tra le province di Frosinone e Latina, tra la Regione Lazio e la vicina Campania. Un asse viario percorso quotidianamente da mezzi pesanti, data la vicinanza dell’indotto FCA e la presenza del casello autostradale di Cassino. Non solo, non si può omettere di considerare che la suddetta arteria, legando il mare all’entroterra, favorisce lo sviluppo dell’economia marittima. Ho più volte sottolineato la necessità di un monitoraggio costante dell’asse viario in oggetto, condiderato l’alto traffico veicolare, soprattutto a seguito della soppressione del Distaccamento di Polizia Stradale di Cassino, accanto ad una altrettanto costante opera di manutenzione ordinaria, al fine di preservarne la sicurezza. Finalmente viene alla luce l’inizio del progetto per la realizzazione di una rotatoria nel comune di San Giorgio a Liri, fondamentale per lo sviluppo economico non solo relativo al comune ospitante, ma dell’intera aria territoriale. La rotatoria garantirà l’accesso all’interno del Paese, al centro abitato e favorirà, nel contempo, lo sviluppo delle numerose attività commerciali site lungo la superstrada. Mi preme ricordare che il Via del progetto risale a qualche anno fa, all’epoca della giunta Polverini, grazie all’interessamento ed all’ operosità dell’onorevole Mario Abbruzzese. Non posso, però, esimermi dal ringraziare l’attuale giunta regionale che si è spesa per far partire l’intervento. Quando si parla di opere pubbliche non vi è un colore politico, non è necessario porre letteralmente la bandiera di partito sull’opera, in quanto l’opera è patrimonio della collettività. L’opera in oggetto, accanto ai benefici di cui sarà portatrice in termini di sviluppo economico, consentirà un miglioramento della viabilità in una strada, la Ss 630, spesse volte, teatro di gravi incidenti, talvolta mortali, dovuti al mancato rispetto del codice della strada. La riqualificazione di questo tratto dell’arteria, grazie all’intervento Astral, è stata oggetto di attenzione da parte del sottoscritto nel corso della mia presidenza al Consorzio di Bonifica Valle del Liri , in quanto pochi sanno che, al di sotto del cavalcavia, vi è un rio importante per il deflusso delle acque meteoriche che è stato riqualificato a monte con un lavoro finanziato dalla Regione Lazio e che verrà riqualificato al di sotto della rotatoria ,grazie ad una convenzione che io stesso avevo sottoscritto con l’Astral. Mi auguro che le attività non creino problemi in merito alla viabilità, in quanto la Ss 630 in questo periodo è interessata da un flusso viario rilevante dovuto al rilancio dell’indotto Fca, alla vicinanza del porto di Gaeta, per lo scambio merci, infine al flusso turistico. Mi auguro che i lavori abbiano inizio quanto prima, considerato che avrebbero dovuto avere inizio oggi. Spero che sia stata prevista una viabilità tale da preservare le attività in loco”.