Tag: giovanissimi

9 Novembre 2019 0

Giovanissimi fratelli di Broccostella sorpresi con la droga

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SORA – Due fratelli di Broccostella sono stati arrestati per possesso ai fini dello spaccio di droga.

E’ accaduto ieri mattina quando gli agenti del commissariato di Sora, in seguito ad alcuni accertamenti, hanno proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dei due giovani incensurati, un 20enne ed un minorenne, rinvenendo un beauty-case contenente 3 coltelli, un panetto di hashish del peso di 74 grammi ed un bilancino di precisione.

Su disposizione dei magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cassino e della Procura presso il Tribunale per  minorenni di Roma, i due sono stati sottoposti a provvedimento detentivo.

17 Giugno 2019 0

Calcio e fair play, i giovanissimi della Fortitudo Velletri si aggiudicano il torneo Champions League categoria 2010

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – La Fortitudo Velletri si aggiudica la finalissima del torneo Champions League per la categoria 2010. Un successo, quello dei calciatori in erba veliterni, sancito dal bel gioco, ma soprattutto dal divertimento e dal fair Play dimostrato non solo dai “campioni”, ma anche dai loro avversari.

Diciotto squadre divise in tre gironi si sono confrontati sul campo sportivo di Cecchina. Passavano le prime due di ogni girone ottenendo così altri due gironi da tre squadre.

In finale si sono ritrovati i giocatori della Fortitudo e quelli della Uni Pomezia. Dopo una gara equilibrata e avvincente terminata solamente ai supplementari con il punteggio di 3 a 2 per i veliterni, per i ragazzi della Fortitudo è stata festa.

Un torneo caratterizzato dal fair-play, sia da parte dei giocatori che dei genitori che gremivano gli spalti.

19 Aprile 2018 0

Bulli come boss: sgominata banda di giovanissimi prepotenti e violenti

Di Ermanno Amedei

GROTTAFERRATA – I Carabinieri della Stazione di Grottaferrata hanno smantellato una banda di bulli capeggiati da un 16 enne.

Il gruppo era composto da sei ragazzi, due 19enni, due 26enni, un 17enne e il citato 16enne; agiva incutendo timore e paura nei giovani dei Castelli Romani,  con veri atti di bullismo, talvolta imitando atteggiamenti da “boss”. Ai minori, i Carabinieri hanno notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della permanenza in casa, emessa dal Gip del Tribunale per i Minorenni, poiché imputati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, di estorsione aggravata, lesioni personali aggravate e violenza o minaccia in concorso. A carico dei maggiorenni, sono state emesse misure cautelari coercitive del divieto di dimora in Grottaferrata e Frascati, con obbligo di presentazione in caserma dai Carabinieri.

Le loro “scorribande” erano di dominio pubblico e molte azioni censurabili penalmente, non venivano denunciate dalle vittime, per lo più minorenni e neanche  dai loro genitori, per paura di ritorsioni da parte dei componenti della famigerata banda.

Gli episodi denunciati e quelli non denunciati, avevano creato un allarme sociale e alcuni componenti della banda, forse credendosi impunibili per le mancate denunce, non si sono più accontentati di azioni di “bullismo”, ma hanno cominciato a picchiare o aggredire i loro  coetanei, solo perché si erano trovati sulla loro strada.

Un caso eclatante è stata la violenta intrusione da parte di 5 componenti del predetto gruppo, all’interno del Liceo Touschek di Grottaferrata, nel febbraio 2017, mentre 500 (cinquecento) studenti del liceo stavano festeggiano, creando disordini all’ordine e alla sicurezza pubblica. Nella circostanza, alcuni studenti vennero picchiati dal “gruppo”, tanto da dover ricorrere al pronto soccorso; nell’occorso vennero danneggiati anche alcuni  locali della scuola e nel parapiglia, furono asportati anche due giubbotti.

Altri episodi sono stati denunciati e nel contempo i Carabinieri della Stazione di Grottaferrata hanno  monitorato il “gruppo”, identificando ed assegnando ad ognuno dei componenti il relativo ruolo.

Un concreto epilogo ed  un proficuo riscontro, si è ottenuto quando una  pattuglia del Comando Stazione Carabinieri di Grottaferrata, nel transitare in Piazza de Gasperi, notava un minore con il volto insanguinato. Immediatamente soccorso, il minore riferiva ai Carabinieri che  un suo  conoscente (poco più grande di lui),  spalleggiato da un complice,  lo aveva picchiato, nei pressi di un PUB di Grottaferrata,  per futili motivi.

Successivamente, si è appurato che il motivo del “pestaggio” era dovuto al fatto che al minore,  alcuni componenti della banda, avevano  affidato quantitativi di  “droga” da spacciare e per cui aveva trattenuto parte del ricavato dell’illecita attività.

Le indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Grottaferrata, anche con l’utilizzo di intercettazioni telefoniche, coordinate dalla Procura della Repubblica preso il Tribunale  di Velletri e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, hanno permesso di confermare l’esistenza di questa  banda,  formata da ragazzi minorenni o poco più che maggiorenni  e capeggiata da un 16 enne, che oltre a compiere atti di bullismo, avevano messo in atto un sodalizio criminoso che con l’uso sistematico e reiterato della violenza, facevano spacciare stupefacenti a minori per loro conto che dovevano poi consegnare il ricavato prestabilito.

I giovani, forse inconsapevoli  “pusher”, una volta entrati “nel giro”, loro malgrado, dovevano sottostare alle imposizioni della “banda” e di volta in volta minacciati se non consegnavano correttamente il guadagno dello spaccio.

In un caso, un minore  venne costretto, mediante minacce di un “pestaggio”,  a derubare i genitori di oggetti in oro, custoditi nella cassaforte di casa,  simulando un furto. Il guadagno (dal valore di migliaia di  euro) dell’oro venduto o meglio “svenduto”, a negozianti di compro oro disonesti e compiacenti, vennne consegnato ai vari componenti della banda.

In alcuni casi, i componenti della banda hanno minacciato di bruciare casa a coloro i quali non pagavano il debito che avevano maturato con la vendita della droga, anche in questi casi ceduta “in conto vendita”.

A volte, i minori, per questi “debiti” ed impauriti delle minacce e violenze subite, chiedevano aiuto ai propri genitori, affinché pagassero i debiti di droga ai fornitori, per essere salvati dai “pestaggi”.

Risulta infatti che alcuni genitori hanno pagato questi “debiti di droga” dei loro figli.

A conclusione dell’attività investigativa, sono state emesse misura cautelari di permanenza a casa contro i minori,  poiché imputati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, di estorsione aggravata, lesioni personali aggravate e violenza o minaccia in concorso.

Mentre a carico dei maggiorenni, sono state emesse misure cautelari coercitive del divieto di dimora in Grottaferrata e Frascati, con obbligo di presentazione ai Carabinieri.

Nel corso della esecuzione delle misure, i Carabinieri hanno eseguito delle perquisizioni locali, che hanno permesso di sequestrare ulteriore droga, che avvalora ancora  più, l’attività illecite poste in essere dal gruppo criminale.

Si sottolinea come importante sia stata la collaborazione delle “vittime” e dei loro genitori, che hanno avuto il coraggio di denunciare ai Carabinieri i loro aguzzini, senza farsi soggiogare dalla paura o dall’omertà, ma facendo valere i propri diritti tramite le istituzioni preposte a far rispettare le leggi e la  legalità.

6 Marzo 2018 0

Scontro frontale auto e camion, a Ceccano muoiono due giovanissimi

Di Ermanno Amedei

CECCANO – Due giovanissimi di Ceccano hanno perso la vita, oggi pomeriggio alle 15 circa, sulla via Asi a Ceccano.

La vettura sulla quale viaggiava un giovane ed una giovane entrambi di età compresa tra i 20 e i 25 anni si è schiantata frontalmente con un mezzo pesante.

L’urto è stato violentissimo e la macchina è stata resa irriconoscibile mentre all’interno sono rimasti intrappolati i corpi dei due giovani.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco per liberare le salme e i carabinieri per effettuare i rilievi del caso.

10 Ottobre 2017 0

Litigano e si accoltellano a Frosinone, feriti due giovanissimi

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Hanno litigato in casa per futili motivi e si sono presi a coltellate. Protagonisti sono due giovani stranieri che abitano insieme in un appartamento in Viale Mazzini a Frosinone. I due, nel pomeriggio di oggi, dopo gli insulti si sono armati di coltelli da cucina e si sono feriti a vicenda. Sul posto sono arrivati gli agenti della questura che hanno evitato il peggio. Per entrambi, però, è stato necessario ricorrere alle cure mediche in ospedale anche se nessuno dei due è in pericolo di vita. Gli agenti stanno vagliando la loro posizione. Ermanno Amedei

23 Novembre 2016 0

La Giornata Nazionale degli Alberi celebrata dai giovanissimi di Filettino

Di Ermanno Amedei

Filettino – Con i suoi 7776 ettari di boschi, Filettino è certamente il luogo ideale per celebrare la Giornata Nazionale degli Alberi.

Da oggi, nel Comune più alto della Regione Lazio, ci sono ancora più alberi dato che al già ricco patrimonio, si sono aggiunte piante di corbezzolo, alloro, agazzino, mirto e oleandri messe a dimora dai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria. Si tratta di alberi di tre anni donati dal Corpo Forestale dello Stato.

Presenti alla cerimonia tutte le  autorità cittadine e il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Piglio Tommaso Damizia.

Iniziative volte a rafforzare quell’educazione ambientale che, i giovani di Filettino che vivono nel paradiso del parco naturale regionale monti Simbruini, hanno certamente ben radicato.

Ermanno Amedei

7 Settembre 2016 0

Rapina in tabaccheria, arrestati due giovanissimi 

Di Antonio Nardelli

Sarebbero due i giovanissimi del cassinate, circa 20 anni, arrestati questa mattina a Cassino nella zona del ristorante Il Varese per la tentata rapina compiuta in una tabaccheria a San Giorgio a Liri. Una sorta di Bonnie e Clyde all’italiana. le ricerche dei due sono state subito diramate dalla centrale del commissariato di Cassino che ha permesso di individuarli e fermarli sulla superstrada. Si ipotizza che la coppia avesse già colpito in altre tabaccherie con la stessa modalità.

29 Giugno 2010 0

Spacciavano droga davanti allo chalet, giovanissimi in manette

Di Comunicato Stampa

Avevano messo su una “bancarella” dello spaccio di droga proprio davanti ad uno chalet sulla costa abruzzese a Giulianova (Te). Ad accorgersi del gruppetto stipato in una Seat Ibiza parcheggiata nei pressi della struttura frequentata da centinaia di giovani sono stati i carabinieri comandati dal luogotenente Antonio Longo. I militari di Giulianova, in questi giorni, hanno ricevuto ulteriori impulsi di comando da parte del capitano Luigi Dellegrazie proprio in merito al contrasto della vendita di droga. A finire nei guai sono stati D.F.G. classe 1991, D.G.G. classe 1990, E.A. classe 1992 e un 15enne, il primo di Tortoreto e gli altri di Giulianova. I carabinieri ispezionando la Seat con cura il mezzo e i 4 giovani, tutti incensurati, sono stati trovati in possesso di complessivi 21 grammi di stupefacente suddiviso in più dosi, confezionate per essere cedute, 650 euro in contanti, in banconote di piccolo taglio, verosimile provento dell’attività illecita di cessione dello stupefacente e di altri piccoli “attrezzi” utilizzati per il confezionamento e sminuzzamento dello stupefacente. I 3 maggiorenni, quindi sono finiti in carcere, mentre il minore è tornato a casa, anche se con un precedente penale che prima non aveva.

18 Giugno 2010 1

Ciclismo Alatri / Gli esordienti in Calabria e in Toscana, i Giovanissimi a Roma

Di Comunicato Stampa

Andrea Romano sarà l’unico portacolori della UC ALATRI TOTI TRANS RB COSTRUZIONI in gara Domenica 20/06/2010 a Soveria Mannelli nella prova del “Piano Solidale” inserito nella rappresentativa regionale. Mentre Il resto della squadra maschile (Gabriele Rossi, Nicolò Bellotti, Massimiliano Patriarca, Likaj Lucjano e Italo Rinna) diretti dal DS Gianluca Rossi, domenica 20 giugno, sarà impegnata in Toscana, precisamente a Gaiole in Chianti (SI) nel Gran Premio aspettando il GIROBIO, gara unica con partenza alle ore 12 e l’arrivo sul percorso dell’ultima tappa del GIROBIO riservato ai Dilettanti “UNDER 27” che si concluderà poco dopo l’arrivo degli Esordienti, si spera in una prova maiuscola da parte di Gabriele Rossi ( che ha dovuto rinunciare alla convocazione della STR della regione Lazio , per la gara del “piano Solidale” in Calabria ) per esigenze scolastiche “esami di terza media”. Sempre domenica 20, i GIOVANISSIMI saranno impegnati a Roma nel 2° TROFEO MANIERI e CECCARELLI, accompagnati dal Dirigente Fabio Bellotti, saranno presenti i seguenti ragazzi: Patrizia Parravano (G1) Asia Bellotti, Francesco Parravano e Stefano Ceci (G4) Lorenzo Rossi, Lauro Ciavardini e Valentina Greci (G5) Mirko Iafrati, Mattia Bellotti e Francesca Recchia (G6).

20 Novembre 2009 0

Giovanissimi ma già spacciatori, due 20enni in manette

Di Comunicato Stampa

Due giovanissi sono finiti nei guai con la legge a causa della droga. I carabinieri di Sant’Elia Fiumerapido (Fr), hanno arrestato P. F. 22 anni del posto. Il giovane ad un primo controllo dell’auto su cui viaggiava è stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina del peso complessivo di 3 grammi. Durante la perquisizione domiciliare invece, i carabinieri hanno trovato ulteriori 48 grammi di cocaina, in parte già suddivisa in dosi, un bilancino di precisione ed attrezzatura varia per il taglio e confezionamento della droga, il tutto posto sotto sequestro. Il giovane è stato tradotto in carcere a Cassino. A Ferentino, invece, i carabinieri hanno arrestato D.V., 20 anni, del posto. Il giovane, in seguito a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 82 grammi di hashish, 19 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, il tutto posto sotto sequestro. Per questo il giovane è stato radotto in carcere a Frosinone.