Tag: immobile

1 Febbraio 2020 0

Ciro Immobile a caccia di record a suon di gol

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Attualità – La vera notizia del week end non è il derby in pareggio, l’ennesimo stop dell’Inter o la partita tra Juventus e Napoli. Il fatto assurdo, strano e che nessuno quasi si aspettava, è che Ciro Immobile non è andato in gol. Nell’1 a 1 tra Roma e Lazio, infatti, le reti portano la firma di Edin Dzeko e Francesco Acerbi, con l’attaccante biancoceleste che finisce la partita abbastanza sottotono.

Nonostante questo, però, la prima posizione nella classifica capocannoniere è ancora roba sua: 26 le reti messe a segno, più di Cristiano Ronaldo e Lukaku, praticamente più di Milik, Zapata e Dybala messi insieme. E allora ecco che Immobile può pensare in grande, soprattutto per quanto riguarda i record. Quello di Gonzalo Higuain, infatti, ha iniziato a tremare: quando l’argentino mise a segno 36 gol, infatti, alla fine del girone d’andata aveva messo a segno 18 reti in 19 partite. Immobile ha fatto meglio e ha addirittura una partita in meno. La sua quota di miglior marcatore della Serie A è uno scontatissimo 1.10: sembra tutto fatto. “Quello di Higuain è un record molto bello – ha detto il bomber poco tempo fa – Sarà difficile, ma con questi compagni, con questi tifosi, posso farcela. Ora penso già alla prossima”

Attenzione però alla voglia di Romelu Lukaku, l’ariete da sfondamento dell’Inter di Conte, che ha messo a segno 14 reti in 20 partite, con appena 3 rigori. Anche lui va a caccia di record e uno lo ha già divorato: quello del miglior straniero debuttante in Serie A in maglia nerazzurra. Un primato che era roba dello svedese Istvan Nyers, nel lontano campionato 48-49. Un coefficiente sotto porta clamoroso quello di Big Rom: tra tiri in porta (34) e tiri totali (49), il 69.4% si è tramutato in gol, così come i tiri in porta necessari per segnare una rete (2.42). Guardando la posizione il belga ama l’area di rigore (13 gol su 14), mentre la distribuzione tra sinistro e destro è molto equilibrata, con 8 gol con il piede naturale e 4 di destro.

L’altra new entry nelle zone alte della classifica marcatori viene dalla Sardegna, con quel Joao Pedro che sta facendo faville a Cagliari. Eppure, quando arrivò in Italia, giocava da mezzala, massimo da trequartista. Adesso il brasiliano è un rapace d’area di rigore e ha già stracciato il proprio record di gol in A, che era 7, diventando il secondo calciatore della storia del Cagliari ad andare in doppia cifra, dopo la bandiera Gigi Riva.

Intanto salgono anche Ilicic e Muriel, diamanti della fabbrica del gol Atalanta, Lautaro Martinez e Berardi, Caputo e Petagna. In attesa che Ciro Immobile ricomincia a segnare. Perché anche una sola giornata passata senza gol, per uno come lui, è una giornata persa.

4 Aprile 2019 0

Sabaudia: la polizia sgombera un immobile confiscato alla malavita organizzata

Di felice pensabene

SABAUDIA (LT) – La Polizia di Stato – Questura di Latina, in collaborazione con il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri e con il Comando Polizia Locale di Sabaudia, nella mattinata odierna ha provveduto a sgomberare un immobile ubicato a Sabaudia, in Via Marco Polo (già Strada Colle d’Alba di Levante), illegittimamente occupato da un nucleo familiare riconducibile ad un criminale del posto, giusto provvedimento di confisca ex art. 2 ter L. 31.05.1965 n. 575 emesso dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata.

Tale attività, volta al ripristino della legalità e al recupero delle aree degradate dei centri urbani, è stata concordata in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura. Tutto si è svolto con ordine e senza alcun problema sotto il profilo della sicurezza pubblica.

Le operazioni di messa in sicurezza ed inventario effettuate da funzionari dell’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata si sono concluse nelle prime ore del pomeriggio.

29 Marzo 2019 0

Latina, sgomberato immobile occupato illegalmente da appartenenti a clan criminale

Di felice pensabene

LATINA – La Polizia di Stato – Questura di Latina nella mattinata di ieri ha provveduto a sgomberare un immobile ubicato in Via Moncenisio, illegittimamente occupato da appartenenti ad un noto clan criminale del capoluogo, giusto provvedimento di confisca ex art. 2 ter L. 31.05.1965 n. 575 emesso dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata.

Tale attività, volta al ripristino della legalità e al recupero delle aree degradate dei centri urbani, è stata concordata in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura ed ha visto coinvolte tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Reparti di rinforzo; presente anche la Polizia Locale e i Servizi Sociali del Comune. Tutto si è svolto con ordine e senza alcun problema sotto il profilo della sicurezza pubblica.

Le operazioni di messa in sicurezza ed inventario effettuate da funzionari dell’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata si sono concluse nelle prime ore del pomeriggio.

foto di repertorio

14 Marzo 2019 0

Immobile sequestrato ad un evasore fiscale a Fiuggi

Di Ermanno Amedei

FIUGGI – Nello scorso mese di settembre, le Fiamme Gialle della Tenenza di Fiuggi hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società, con sede nella città termale, operante nel settore alberghiero, che aveva omesso di presentare la dichiarazione fiscale per l’anno 2015. Le operazioni ispettive, nel cui ambito sono state eseguite indagini finanziarie aventi ad oggetto i conti corrente bancari intestati alla società e ai relativi soci, hanno consentito di quantificare una base imponibile sottratta a tassazione, ai fini delle imposte sui redditi, per circa 600 mila euro, e di quantificare un’imposta evasa per circa 160 mila euro. In tale contesto, il legale rappresentante della società veniva segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di omessa presentazione della dichiarazione annuale ai fini delle imposte sui redditi, alla quale veniva proposta l’adozione della misura ablativa del sequestro preventivo finalizzato alla confisca per valore equivalente al profitto del reato. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone, su proposta della locale Procura della Repubblica, nel condividere le risultanze dell’attività investigativa svolta dai Finanzieri della Tenenza di Fiuggi, ha emesso un decreto di sequestro preventivo per valore equivalente al profitto del reato contestato, fino all’importo di euro 156.570. In data 07.03.2019 le Fiamme Gialle della città termale hanno dato esecuzione al citato provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria, sottoponendo a sequestro un immobile sito in Fiuggi (FR), di proprietà del legale rappresentante e socio dell’impresa. La Guardia di Finanza opera ogni giorno per contrastare l’evasione e le frodi fiscali, che alterano le regole del mercato, danneggiando i cittadini e gli imprenditori onesti, e per ripristinare le necessarie condizioni di giustizia.