Tag: liberta

24 Agosto 2018 0

Domenica torneranno in libertà gli animali selvatici curati nel centro di Biodiversità di Fogliano

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LATINA – Si ripete domenica mattina (26 agosto ore 10.30) l’iniziativa di liberazione della fauna selvatica curata e riabilitata nel Centro di Biodiversità Carabinieri di Fogliano.

Nella splendida oasi verde, sulle rive del lago Fogliano, i carabinieri Forestali, attraverso le mani dei bambini che interverranno, rimetteranno in libertà quegli animali che, arrivati nel centro dopo essere stati feriti in svariati modi, hanno recuperato la loro piena efficacia ed autosufficienza.

Si tratta di rapaci diurni quali poiane e notturni come i gheppi, gli assioli e allocchi. Non mancano le tartarughe di terra. Un momento di pace vera tra uomini e animali a cui possono partecipare liberamente le famiglie.

Ermanno Amedei

4 Luglio 2018 0

La puntura di Ultimo… all’attacco dell’UE alla libertà di internet

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Domani il Parlamento europeo in seduta plenaria deciderà se accelerare l’approvazione della direttiva sul copyright.

Se approvata, secondo molti osservatori e soprattutto Wikipedia, l’enciclopedia on line, porterà ad una limitazione della libertà di Internet. Anche i maggiori motori di ricerca non potrebbero più proporre (linkare) articoli ed informazioni ed anche l’enciclopedia libera sarebbe praticamente condannata alla morte.

Ci chiediamo se è questo ciò che realmente vogliono i cittadini europei? Vedremo domani il Parlamento europeo da che parte starà”.

Ultimo

28 Maggio 2018 0

Il Mondo Spalle al Muro – Esiste ancora la libertà in Italia? Esiste ancora l’Italia?

Di admin

IL MONDO SPALLE AL MURO – Il presidente della Repubblica ha appena bocciato un governo retto da una maggioranza parlamentare perché il designato ministro dell’Economia, Paolo Savona, non e’ gradito ai mercati.

Il Capo dello Stato ci sta certificando che l’ Italia non è più nella posizione di poter decidere autonomamente il proprio destino ma che bisogna obbedire alla logica dell’Euro, delle agenzie di rating, delle banche speculatrici e delle nazioni europee che ci guadagnano.

Il primo colpo alla democrazia lo avemmo con la caduta del Governo Berlusconi, regolarmente eletto dagli italiani, costretto a dimettersi per la pressione dello spread sui titoli di stato venduti in stock dalle banche tedesche. Poi si sono succeduti tre governi non eletti dai cittadini ma graditi a Bruxelles, tanto da far partire, con la BCE del governatore Mario Draghi, l’acquisto massiccio di titoli di stato italiani per sostenere il prezzo degli stessi. Ora Il secondo colpo è stato addirittura preventivo, negando al professor Savona il ministero perché di posizioni scettiche verso l’attuale andamento di questa Europa.

L’Italia ha scelto un governo che vuole affrontare e risolvere i problemi del debito in maniera differente. Che non accetta le ricette dettate da altri. Quelle le abbiamo seguite per 18 anni. E il risultato è che oggi abbiamo la pressione fiscale più elevata d’Europa. Abbiamo tagliato fino ai limiti della sussistenza. Abbiamo perso aziende e produzione. Abbiamo aperto il nostro mercato a chiunque. Abbiamo perso settori strategici a vantaggio di gruppi stranieri. Abbiamo un mondo del lavoro ormai precario ed oltre cinque milioni di persone sotto il livello di povertà. Eravamo la quinta potenza mondiale. Oggi siamo il fanalino d’Europa. Dobbiamo continuare?

Donald Trump ha dimostrato che c’è un’altra strada da percorrere. Si può bloccare la devastante concorrenza della Cina. Si può bloccare la delocalizzazione. Si può arginare l’immigrazione selvaggia.

Non tutti i Presidenti sono coraggiosi, purtroppo.

Il popolo italiano sovrano ha il diritto di provare a cambiare il suo destino. Se ciò viene negato, possiamo dire addio in ogni caso a questa Europa.

di Max Latempa

14 Maggio 2018 0

Aquino: Auto esplode in via Della Libertà, tanta paura, nessun ferito

Di redazione

Aquino- Tanta paura questa mattina in via della Libertà. Un boato fortissimo ha svegliato i residenti del centro e spaventato molte persone che si stavano recando a lavoro intorno alle ore 5.30. Un’auto, modello Citroen, è improvvisamente esplosa, probabilmente dopo un principio di incendio. Sul posto sono arrivati immediatamente i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona. L’autovettura è di proprietà di un 32enne privo di precedenti penali. Fortunatamente non ci sono stati feriti. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Pontecorvo.

13 Agosto 2017 0

Fermato su auto rubata e reagisce all’arresto, il Gip lo rimette in libertà: era andato al mare

Di admin

CASSINO – Era su una macchina rubata, ha fatto resistenza all’arresto ma, tutto sommato, lo aveva fatto “solamente” per andare al mare. Ecco perché il Gip del tribunale di Cassino, ha convalidato l’arresto per ricettazione e per resistenza a pubblico ufficiale, e ha rimesso in libertà il giovane straniero senza nessuna misura cautelare.

Il giovane era a bordo di un’auto insieme ad un altro individuo quando gli agenti del commissariato di Cassino gli hanno intimato l’alt. Un primo tentativo di fuga è fallito dato che i poliziotti li hanno raggiunti e fermati.

Il complice è riuscito a fuggire a piedi mentre il giovane poi arrestato, un cittadino di origini marocchine, anche lui intenzionato a dileguarsi, è stato immobilizzato.

La vettura era stata rubata ad Avezzano. L’arresto, quindi, è scattato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale e, dinnanzi al Gip di Cassino, il giovane ha sostenuto di essere andato a Napoli con l’auto rubata solamente per fare un bagno e che al ritorno ha tentato di fuggire alla polizia perché era ubriaco.

Tutto spiegato, quindi, solamente un bagno al mare e qualche bicchiere di troppo; per questo non sarebbe stato ravvisato il pericolo della reiterazione del reato, nonostante ancora a metà agosto . Il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, per fortuna almeno quello, lo ha rimesso in libertà senza adottare nessuna misura cautelare, neanche un obbligo di dimora o obbligo di firma. Ermanno Amedei

29 Maggio 2010 0

Arrestato per droga, torna in libertà

Di redazione

G.G., l’uomo di Cassino arrestato giovedì scorso per detenzionde di droga, è tornato in libertà dopo l’udienza di convalida che si è svolta oggi in tribunale a Cassino. assistito dall’avvocato Armando Caporicci, il magistrato ha concesso all’indagato la sola misura degli obblighi di dimora. Il cassinate era finito in manette dopo che gli uomini della polizia stradale di Cassino agli ordini del vice questore Bruno Agnifili, lo hanno sorpreso in possesso di alcuni grammi tra eroina e cocaina. ermadei@libero.it

1 Ottobre 2009 0

La Cgil a Roma per difendere la libertà di stampa. Dì la tua

Di redazione

La libertà di stampa è in pericolo? di la tua scrivendo a redazione@ilpuntoamezzogiorno.it Questa la posizione della Cgil per bocca di Benedetto Truppa “Per una informazione davvero libera, indipendente da qualunque potere. Ma anche contro le censure, le minacce, le intimidazioni di ogni genere che hanno colpito negli ultimi mesi importanti testate giornalistiche nazionali e trasmissioni delle reti pubbliche, e decine di giornalisti, di uomini e donne della cultura e dello spettacolo. La CGIL dice no all’informazione al guinzaglio, e con forte convinzione aderisce alla manifestazione per la libertà di informazione e di espressione indetta dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana che si terrà a Roma alle ore 16,00 in Piazza del Popolo. L’impressionante escalation di iniziative contro il ruolo di una informazione libera e plurale richiede una reazione adeguata ed immediata ed una continuità di mobilitazione. La CGIL intende partecipare a questa mobilitazione a sostegno dell’articolo 21 della Costituzione, chiama i lavoratori ed i cittadini ad un impegno straordinario affinché si respinga l’autoritarismo in atto nel nostro paese e si tutelino i diritti fondamentali della democrazia figli della resistenza e delle lotte sociali che il sindacato e le forze politiche sane hanno preservato negli anni pagando a caro prezzo anche con il sangue. Tutti coloro che vogliono adire e partecipare alla manifestazione di Roma possono contattare la CGIL di Cassino 0776.325471- 3480045041. I pullmans partiranno alle ore 13,30 da Piazza Green. Benedetto Truppa CGIL Cassino