Tag: mercato

28 Luglio 2019 0

Cassino, arrestata dai carabinieri per rapina una 71enne durante il mercato settimanale

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – I militari della locale Sezione Radiomobile, unitamente al personale del Comando Stazione Carabinieri di Piedimonte San Germano, nel corso di predisposti servizi tesi a monitorare il regolare svolgimento del mercato settimanale, traevano in arresto una 71enne, residente in provincia di Potenza, coniugata, bracciante agricola (già gravata da analoghe vicende penali)  poiché colta nella flagranza del reato di “rapina”,. La predetta veniva fermata da altra donna subito dopo aver asportato dalla borsa della madre il portafoglio mentre quest’ultima era intenta a conversare telefonicamente e che riusciva, dopo una breve colluttazione, a recuperarlo. Una volta scoperta, l’anziana malfattrice, per assicurarsi la fuga, metteva in atto ripetuti atti di violenza anche nei confronti di  una terza donna  intervenuta in aiuto delle due malcapitate. Tale comportamento criminoso veniva notato dai militari operanti, che avevano attuato uno specifico dispositivo per  prevenire ed eventualmente reprimere la commissione di tali reati ed, intervenuti nell’immediatezza, dichiaravano la malvivente in stato di arresto poiché resasi responsabile del reato di rapina (impropria). Ad espletate formalità di rito,  l’arrestata veniva associata presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia Sezione Femminile, così come disposto dalla competente A.G.. Inoltre, nei confronti della predetta, veniva  altresì  inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con  Foglio di Via Obbligatorio con divieto di far ritorno nel  Comune di Cassino.

13 Maggio 2019 0

Cassino, denunciato un 23enne per furto aggravato durante il mercato settimanale

Di redazionecassino1

CASSINO – In occasione del locale mercato settimanale che si tiene nelle città martire nella giornata di sabato, il Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, ha effettuato uno specifico servizio di controllo del territorio, finalizzato tra l’altro alla verifica del rispetto della normativa dello specifico settore. In particolare, i militari della Sezione Radiomobile deferivano in stato di libertà per furto aggravato in concorso un 23enne ed un 24enne di origini ghanesi domiciliati nel napoletano, già censiti rispettivamente per stupefacenti e immigrazione clandestina il primo e resistenza a P.U. ed immigrazione clandestina il secondo. Gli stessi, unitamente ad un terzo individuo, al momento ancora non identificato, presso il mercato rionale di viale Europa si rendevano responsabili del borseggio di un telefono cellulare in danno di una 61enne della zona. I due a seguito della testimonianza di una persona che aveva assistito all’evento criminoso, segnalandolo telefonicamente al “112”, venivano immediatamente rintracciati e bloccati dai militari operanti nella vicina via Zamosch, senza tuttavia rinvenire il cellulare rubato, presumibilmente in fraudolento possesso del terzo soggetto in via di identificazione.

Nel prosieguo del servizio, unitamente a personale alla Polizia Locale di Cassino, veniva sorpreso un cittadino bengalese residente nella Capitale, che senza alcun titolo autorizzativo aveva posto in vendita giocattoli per bambini.

Stante i presupposti di legge, gli operanti procedevano al sequestro di quanto rinvenuto (8 confezioni di pistole spara bolle;  11 confezioni di macchine elettriche a batteria; 36 confezioni di cagnolini a batteria;  5  confezioni di bambole a batteria; 1 elicottero a batteria; 6 pacchi di batterie stilo) elevando una sanzione di oltre cinquemila euro.

Inoltre, i militari della Sezione Radiomobile, intercettavano mentre si aggirava con atteggiamento sospetto tra le autovetture in sosta nel parcheggio di piazza Nicolas Green, un 34enne residente a Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e gravato da numerosi provvedimenti di rimpatrio con F.V.O. da vari comuni italiani, il quale a seguito di accertamenti risultava essere già stato allontanato anche dal Comune di Cassino per un periodo di anni 3, motivo per cui veniva deferito in stato di libertà per inosservanza della citata misura di prevenzione.

Sempre i militari della Sezione Radiomobile, deferivano in stato di libertà per rifiuto dell’accertamento dello stato di ebbrezza alcolica, un 48enne del luogo già censito per analogo reato, il quale nel corso del controllo alla circolazione stradale, veniva trovato alla guida della propria autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica, rifiutando di sottoporsi ai previsti accertamenti mediante etilometro.  Il documento di guida veniva ritirato e l’autovettura affidata ad un suo familiare.

foto repertorio

13 Maggio 2019 0

Mercato di Cassino, borseggiatori e commercianti abusivi nella rete dei controlli dei Carabinieri

Di admin

CASSINO – Borseggiatori, venditori abusivi e persone sospette nella rete dei controlli tessuti dai carabinieri della compagnia di Cassino durante il mercato di sabato scorso.

In particolare, gli uomini del capitano Ivan Mastromanno hanno denunciato per furto aggravato in concorso un 23enne ed un 24enne di origini ghanesi domiciliati nel napoletano, già censiti rispettivamente per stupefacenti e immigrazione clandestina il primo e resistenza a P.U. ed immigrazione clandestina il secondo. Gli stessi, unitamente ad un terzo individuo, al momento ancora non identificato, presso il mercato rionale di viale Europa si rendevano responsabili del borseggio di un telefono cellulare in danno di una 61enne della zona. I due a seguito della testimonianza di una persona che aveva assistito all’evento criminoso, segnalandolo telefonicamente al “112”, venivano immediatamente rintracciati e bloccati dai militari operanti nella vicina via Zamosch, senza tuttavia rinvenire il cellulare rubato, presumibilmente in fraudolento possesso del terzo soggetto in via di identificazione.

Nel prosieguo del servizio, unitamente a personale alla Polizia Locale di Cassino, veniva sorpreso un cittadino bengalese residente nella Capitale, che senza alcun titolo autorizzativo aveva posto in vendita giocattoli per bambini.

Stante i presupposti di legge, gli operanti procedevano al sequestro di quanto rinvenuto (8 confezioni di pistole spara bolle;  11 confezioni di macchine elettriche a batteria; 36 confezioni di cagnolini a batteria;  5  confezioni di bambole a batteria; 1 elicottero a batteria; 6 pacchi di batterie stilo) elevando una sanzione di oltre cinquemila euro.

Inoltre, i militari della Sezione Radiomobile, intercettavano mentre si aggirava con atteggiamento sospetto tra le autovetture in sosta nel parcheggio di piazza Nicolas Green, un 34enne residente a Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e gravato da numerosi provvedimenti di rimpatrio con F.V.O. da vari comuni italiani, il quale a seguito di accertamenti risultava essere già stato allontanato anche dal Comune di Cassino per un periodo di anni 3, motivo per cui veniva deferito in stato di libertà per inosservanza della citata misura di prevenzione.

30 Giugno 2018 0

Primo colpo di mercato per la Virtus Cassino, arriva Antino Jackson

Di redazionecassino1

La Virtus Cassino ha raggiunto l’accordo con l’entourage del giocatore classe ’96, Antino Jackson, per la stagione 2018-19.

Il giovane americano ricoprirà il ruolo di playmaker nello scacchiere di coach Luca Vettese.

Nato il 31 gennaio 1996 a Cypress, in Texas (USA), è alto 183cm per un peso forma di 77kg.

Atleta dalle importanti doti atletiche, ha concluso la sua carriera universitaria lo scorso anno sportivo, nelle fila dei “Lobos” di NEW MEXICO. Nel destino del giovane americano, dunque, ci saranno di nuovo i lupi, questa volta però, quelli rossoblù della terra di San Benedetto.

Prima di approdare nel branco sud-americano, la carriera del giovane “point-guard”, si era dipanata per 3 anni presso l’università di AKRON, nell’Ohio. Per lui in questa prima esperienza collegiale, nell’ultima stagione 2016-17, quasi 28 minuti di utilizzo con 10.8 punti per gara e quasi 4 assist dispensati per i suoi compagni, con le invidiabili percentuali del 43% da 2, il 39% da 3 ed il 75% dalla linea del tiro libero.

L’ultima stagione, quella che lo ha portato all’attenzione del basket professionistico, lo ha visto autore di performance condite da 10.4 punti per match in 23.5 minuti in campo, con le percentuali del 41% da 2, il 39% da 3, il 76% ai tiri liberi, 2 rimbalzi catturati, 5 assist e 2 palle recuperate.

Le caratteristiche tecniche e una breve storia di Antino, è possibile ricavarla dalle parole del suo agente Prescott Mack, felice per la conclusione della trattativa con la società cassinate: “Antino Jackson, ex play/guardia dell’Università del New Mexico, è un giocatore che può punire gli avversari con il suo tiro e con la sue capacità balistiche. È inoltre un tenace difensore ‘faccia-faccia’, che gioca ogni minuto come se avesse sempre qualcosa da dimostrare. Questo perché lo fa? Perché la critica ha sempre pensato che non avrebbe potuto giocare nella prima divisione della NCAA. Antino invece ha militato 3 anni ad Akron e quindi un anno nell’università di New Mexico. Ha finito la sua carriera al college con oltre 1.400 punti segnati e più di 400 assist. I critici sostenevano inoltre che lui non avrebbe potuto giocare da professionista, ma lui ora ha trovato una casa con la Virtus Cassino.

Antino progetta di portare in Italia tutta la sua volontà per provare alle persone che si sbagliavano. Vuole far bene in un campionato complesso con la sottovalutata Virtus Cassino, che è stata da pochi giorni promossa in serie A2”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, anche le parole del soddisfatto DS Leonardo Manzari: “So bene che ci prendiamo dei rischi ad affidare la cabina di regia al giovane ’96 Antino Jackson, ma ci ha colpito di lui la spavalderia e la sua determinazione nell’affrontare questa nuova avventura. Antino è stato visto dal nostro staff tecnico diverse volte ed è stato giudicato idoneo per ricoprire questo ruolo delicato. Sono felice che sia lui, il primo volto nuovo nel roster che affronterà la serie A2. Spero che insieme si possano realizzare i nostri obiettivi”.

15 Maggio 2018 0

Venditori di frutta e verdura ambulanti e abusivi al mercato di Cassino: multati e allontanati due campani

Di admin

CASSINO – Nel fine settimana, è stato il mercato del sabato l’obiettivo delle Volanti e della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Cassino, che hanno individuato e fermato due partenopei che vendevano abusivamente frutta e verdura, gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona.

I due sono stati sanzionati dal punto di vista amministrativa, per aver svolto l’attività commerciale senza licenza e hanno subito il sequestro della merce, devoluta poi ad un ente di beneficenza, come prevede la normativa in caso di merce facilmente deperibile; inoltre, visti i loro pregiudizi penali, sono stati muniti di foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno per tre anni nel comune di Cassino.

23 Marzo 2018 0

Formia, ANA denuncia: “Bagni pubblici chiusi al mercato, è mancanza di rispetto”

Di admin

FORMIA – “Una delegazione di operatori e dirigenti dell’ANA Provinciale di Latina ha effettuato ieri mattina un sopralluogo nell’area del mercato settimanale del giovedì per verificare la situazione di degrado abbandono e di degrado in cui versa, ormai da alcuni mesi”.

Lo si legge in una nota di ANA Latina (Associazione Nazionale Ambulanti)

“Erano stati gli stessi operatori nelle scorse settimane a rivolgersi al Segretario Nazione della ANA ed ai Dirigenti Provinciali della Associazione affinché intervenissero.

Tuttavia prima di sollecitare il Commissario Straordinario e le Autorità competenti ad intervenire ci è sembrato utile e giusto verificare quanto da loro denunciato e constatare la effettiva gravità della situazione.

Ma nessuno si immaginava di trovare persino i bagni pubblici di un cosi grande mercato, inspiegabilmente chiusi e sigillati. Neanche un cartello di scuse che motivasse la loro chiusura. Nulla di nulla.

Era già noto lo stato di degrado in cui versavano i servizi igienici, in uno stato di incuria al punto che sono di fatto inaccessibili ed infrequentabili sia da parte degli operatori che degli utenti. Ma nulla lasciava presagire una tale decisione che ha privato uno dei più grandi mercati della Provincia di Latina dell’unico servizio a disposizione dei circa 300 operatori e degli utenti del mercato.

Chiunque ha assunto tale decisione ha mostrato una totale assenza di rispetto verso gli uni (che giungono al mercato dalle prime ore dell’alba per svolgere la loro attività di lavoro) e verso gli altri (a cui si crea un disagio nei momenti del bisogno).

E’quindi  inaccettabile che  un’area di mercato che ospita un così alto numero di operatori e che assorbe una consistente utenza da tutti i Comuni del Sud Pontino sia lasciata in uno stato di abbandono da parte della Amministrazione Comunale.

Nel panorama dei disagi e dei danni che l’ANA sta denunciando alle autorità nazionali per quanto si sta verificando in Italia nei mercati per via delle avverse condizioni climatiche, non ci aspettavamo che un Comune si comportasse così verso i commercianti ed i cittadini.

Per questa ragione l’ANA Provinciale di Latina rivolge un accorato il Commissario Prefettizio affinché risolva in tempi rapidi il problema dei servizi igienici al mercato ed informa che chiederà un incontro con lo stesso per affrontare le vari problematiche del mercato”.

4 Gennaio 2018 0

Si svolgerà regolarmente sabato 6 gennaio, il mercato settimanale

Di redazionecassino1

Cassino – Sabato 6 Gennaio 2018, giorno dell’Epifania, il mercato settimanale si terrà regolarmente. Il consigliere con delega al Commercio, Gianrico Langiano, ha spiegato ai microfoni di Radio Cassino Stereo che la scelta è stata fatta anche confrontandosi con coloro che devono presentare la loro merce sulle bancarelle: «Ho parlato con alcuni operatori del settore e non hanno avuto nulla da ridire sul fatto che la data rimanesse invariata. Anzi, si sono dichiarati soddisfatti, perché altrimenti avrebbero avuto qualche problema per la coincidenza con mercati settimanali di altri paesi.

Qualcuno ha sollevato la problematica relativa al fatto che magari visto che il mercato si svolge in concomitanza di un giorno festivo ci potrebbero essere meno espositori. E’ possibile che alcuni non vengano, certo – ha concluso il consigliere comunale Gianrico Langiano– ma è un’eventualità, non una certezza. Non ho avuto sentore di questo né dalle associazioni di categoria né dagli operatori con i quali mi sono confrontato.

Siamo convinti che attraverso il dialogo si possano risolvere moltissimi problemi e soprattutto si possono capire e chiarire eventuali disagi, anche piccoli, ma che possono creare fraintendimenti e tensioni che non portano da nessuna parte. Confrontandoci possiamo aprire una nuova stagione di sviluppo e di crescita anche nel settore Commercio».

3 Dicembre 2017 0

Mercato settimanale, sequestrati dai carabinieri capi di abbigliamento contraffatti

Di redazionecassino1

Cassino – Proseguono con costanza ed impegno i servizi di prevenzione e controllo del territorio, attuati dal Comando Compagnia di Cassino, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone, al fine di imprimere una più incisiva ed efficace azione preventiva e repressiva nel contrasto dei reati in genere. Sono stati incrementati, in particolar modo, i servizi di vigilanza tesi alla captazione di soggetti di interesse operativo che si aggirano per i centri abitati e zone periferiche dei comuni di quella giurisdizione. In tale contesto i Carabinieri durante l’ultimo mercato settimanale che si tiene per le vie di quel centro, provvedevano al controllo di numerosi venditori ambulanti e della merce esposta sui banchi.

Nel corso del servizio, veniva fermato un 47enne, di origini campane, senza fissa dimora, già censito per reati contro la persona, il quale alla vista degli operanti cercava di allontanarsi al fine di eludere il controllo. Il successivo controllo permetteva di  rinvenire all’interno di una valigia in suo possesso, nr.7 capi di abbigliamento, tra cui giubbini, pantaloni del tipo jeans ed una borsa con i marchi contraffatti di griffe prestigiose italiane ed estere, appositamente confezionati senza averne la proprietà industriale. Il prevenuto, espletate le formalità di rito, oltre che ad essere denunciato in stato di libertà “commercio di prodotti con marchi contraffatti”, veniva proposto per l’irrogazione della misura di prevenzione del “F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Cassino per tre anni”. La merce avrebbe fruttato la somma di 500,00 euro circa, veniva inventariata e sottoposta a sequestro, per la successiva distruzione. Sempre a  Cassino, i militari del NORM della Compagnia, hanno controllato un 37enne ed un 38enne del luogo trovandoli in possesso di gr.4,530 di sostanza stupefacente del tipo hashish, pertanto, espletate le formalità di rito sono stati segnalati alla  Prefettura di Frosinone quali assuntori di stupefacenti, mentre la sostanza rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

Nel corso del dispositivo, che ha visto l’impiego di 6 autovetture e 12 militari, si è proceduto altresì a:

– controllare nr.5 a persone sottoposte agli arresti domiciliari;

– identificare nr.47 persone;

– controllare nr.38 veicoli;

– elevare nr.4 contravvenzioni al C.d.S.;

– eseguire nr.4 perquisizioni personali, veicolari e locali.

 

4 Luglio 2017 0

Volley, L’assitec 2000 protagonista del mercato per dominate nella B2

Di admin

VOLLEY – L’Assitec 2000 è intenzionata a disputare il suo terzo anno di B2 da protagonista e mette a segno importanti colpi di mercato.

Estate bollente per i dirigenti della Società Santeliana che stimolati e supportati dal Patron dell’Assitec 2000, Ing. Gianfranco Treglia, proveranno a far sognare i tifosi.

L’ambizioso progetto è stato affidato al tecnico Vercellese Luca D’Amico che, in collaborazione con Mister Lollo, avrà l’onere di costruire e guidare la compagine Cassinate nella nuova avventura sportiva.

Confermata la collaborazione con la Ludi Pallavolo Aquino che gli permetterà di poter far affidamento su Capitan Sabrina Di Nardi che anche nella trascorsa stagione agonistica si è rilevata essere tra le più forti schiacciatrici della categoria. Come confermati sono i ruoli di opposto con la Senese Irene Botarelli e del centrale Marta Borghini. A far parte della Rosa saranno chiamate la giovanissima e talentuosa palleggiatrice Valentina Catallo e la Sorana Noemi Pantano.

Già chiusi i contratti col Veronica Guidozzi, centrale classe 1987, atleta di indubbio valore che ha sempre militato in categorie superiori; Federica Giglio, classe 1988, schiacciatrice esperta e con trascorsi importanti A2 e B1 con IHF; la giovanissima Lorenza Magni, schiacciatrice Milanese classe 1998, lo scorso anno a Volley Garlasco B1; mentre a mantenere alto l’orgoglio del Paese ci penseranno le Santeliane Chiara Pallucci e Valentina Rotondo.

Nelle prossime ore la Società conta di poter chiudere l’organico con 2 gioielli (palleggio e libero), l’accordo sembrerebbe raggiunto e mancherebbe solo la formalizzazione del contratto.

Euforico il Presidente Carmine Gargano che ci ha dichiarato: “I cittadini di Sant’Elia e tutti gli appassionati di pallavolo del territorio non smetteranno mai di ringraziare L’Assitec 2000 che da più di un decennio supporta la nostra Società e che ha permesso ad un piccolo Centro come Sant’Elia di partecipare ad un Campionato Nazionale. Per me è un sogno che continua”.

Allora cosa dire?

“Se si sogna da soli è solo un sogno. Se si sogna insieme, è la realtà che comincia”!

24 Giugno 2017 0

Mercato immobiliare del sesso a Cassino, prostitute pagano mille euro di affitto

Di admin

Cassino – Lo sfruttamento della prostituzione a Cassino passa per l’affitto degli appartamenti a giovani prostitute. Emerge dall’ultima indagine svolta dagli agenti del commissariato di Polizia che hanno messo sotto la lente il mercato del sesso.

Nell’epoca in cui l’indotto della prostituzione sembra spostarsi sempre più dalle strade asfaltate, a quelle telematiche, costituite dagli annunci su siti internet specializzati, sembra cambiare anche laa figura del protettore, meglio noto con il nome del “pappone”.

Le due ragazze individuate a Cassino dagli uomini del vicequestore Alessandro Tocco, adoperavano come “vetrina” proprio internet e dopo la trattativa telefonica, accoglievano i clienti in tre appartamenti presi in affitto in pieno centro.

Il via vai di persone sempre diverse non facevano stare tranquilli i condomini. Gli unici soddisfatti della situazione erano i proprietari degli appartamenti che percepivano mille euro al mese di affitto, ben al di sopra del valore di mercato delle case. Probabilmente conoscevano le attività delle donne perchè, come riferisce una nota della polizia, tre di loro sono stati denunciati per favoreggiamento delle prostituzione in concorso. Uno di loro anche per estorsione dato che si era impossessato delle chiavi dell’auto di una delle ragazze.

Le due donne, invece, una straniera originaria del Venezuela si sta verificando la sua regolarità sul territorio nazionale; e una campana per la quale è stato proposto il foglio di via.

Ermanno Amedei