Le migliori auto diesel sul mercato, la classifica

Le migliori auto diesel sul mercato, la classifica

8 Febbraio 2020 Off Di Ermanno Amedei

Attualità – L’alimentazione più diffusa
L’invenzione del motore diesel è stata sicuramente una delle migliori conquiste del mondo dei motori.
Se inizialmente era un’alimentazione appannaggio dei mezzi più particolari e pesanti (come imbarcazioni, carri armati, camion ecc.), con il passare del tempo se ne è scoperta e sfruttata anche l’utilità per le automobili di serie.
Da quel momento è iniziato un percorso che perdura ancora oggi, improntato al miglioramento delle performance, dell’efficienza e del risparmio di questi motori, che ha convinto molte case automobilistiche a produrne modelli in quantità.
Questa è la ragione per cui il mercato delle auto diesel è estremamente variegato.

Le migliori auto diesel del mercato

Prima di stilare la classifica è necessario fare una precisazione: non esiste un modello di automobile “migliore in assoluto”, dato che la scelta di ogni acquirente rispecchia le proprie esigenze in termini di spazio e di potenza.
La classifica che ci accingiamo a proporvi descrive le automobili motorizzate diesel migliori in termini di potenza, spazio e consumi.

Le migliori tra le piccole

Iniziando dai modelli più piccoli, ha colpito in positivo la Smart ForTwo.
Il suo motore riesce a percorrere fino a 29 chilometri con un solo litro di gasolio, complice il peso molto ridotto del veicolo.
La Fortwo è particolarmente adatta per i neopatentati ma è usata abitualmente anche dai più grandi.
Se si ha la necessità di un veicolo agile e comodo da parcheggiare nelle grandi città, la Smart è la scelta migliore; l’altra faccia della medaglia riguarda però i posti limitati, che sono soltanto due, ed il portabagagli praticamente assente.

Spostandoci in casa nostra, troviamo la Fiat 500.
Anch’essa ha spesso al volante dei guidatori molti giovani e viene apprezzata per le sue ridotte dimensioni che però, rispetto alla Smart, permettono di caricare quattro persone con anche un bagagliaio più capiente.
Le motorizzazioni diesel sono nettamente più performanti ed economiche rispetto alle controparti a benzina, rendendola uno dei veicoli migliori della sua categoria.

Le berline

Crescendo di dimensioni troviamo subito la Renault Clio. Con l’ultima versione lanciata nel mercato, Renault ha voluto dare prova di come sia possibile combinare efficienza e risparmio.
Il prezzo della Clio non è sicuramente tra i più bassi, partendo da quasi 18.000 euro, ma il costo iniziale viene nettamente ripianato dall’eccezionale lavoro del motore diesel.
Il 1.5 DCi da 90 cavalli, in particolare, è uno dei propulsori turbodiesel più economici del mercato, riuscendo a spingere l’auto per 100 chilometri con poco più di tre litri di carburante, avendo dalla sua anche una buona spinta garantita dall’ottima coppia.

Arriviamo in Germania: non poteva di certo passare inosservata l’Audi A3 Sportback.
L’esborso economico richiesto è ancora maggiore, superiore ai 26.000 euro, per assicurarsi però un’auto molto interessante.
Il propulsore diesel TDI premia chi ha il piede leggero: circa 24 chilometri con un solo litro di carburante nel ciclo misto.
Se a ciò si combinano le grandi prestazioni e lo spazio, sia quello riservato ai passeggeri, sia quello del portabagagli, è difficile non inserire questa vettura tra le migliori delle motorizzate diesel.

Non poteva mancare in questa classifica un esemplare della sempreverde Ford: arriva la Fiesta.
Modello di punta della casa americana, la Fiesta ha goduto negli anni di vari restyling che l’hanno resa sempre più grande senza perdere tuttavia il suo carattere di auto familiare ed economica.
Il motore migliore è sicuramente il 1.5 dotato di 85 cavalli, che nel ciclo misto registra un consumo di circa 3 litri e mezzo per 100 chilometri.
Anche in questo caso la coppia massima, da 215nm, ne assicura un’ottima spinta.
Il prezzo scende rispetto alla Audi, ma rimane comunque superiore rispetto alle Fiesta degli anni passati: siamo poco oltre i 18.000 euro.

In ultimo, ma non certo per importanza, troviamo uno dei modelli più famosi e venduti di casa Opel.
La nuova Corsa monta il motore 1.3 MultiJet ecoFlex acquistato da Fiat, nelle due versioni da 75 e 95 cavalli, che riesce a percorrere 100 chilometri con poco più di 3 litri di carburante.
La sempre più ricca dotazione di strumenti di bordo e le dimensioni versatili l’hanno resa una delle auto più apprezzate.

I Suv

Sono le auto su cui ricadono i maggiori pregiudizi, in particolare sulla poca efficienza e sugli alti consumi; da diversi anni il trend si è invece invertito, e abbiamo assistito alla nascita di alcuni modelli davvero interessanti.
La Nissan Qashqai è una di questi, con il suo design accattivante e spazi interni molto ampi e capienti.
Il propulsore che più soddisfa è il 1.5 da 110 cavalli, che permette di sfiorare i 20 chilometri con un litro, in barba a tutti coloro che rinunciano ai Suv in quanto troppo assetati.
L’economicità non rinuncia però alla prestazione, grazie alla coppia massima da 260nm e cambio a 6 rapporti.
L’unico neo è la versione 4×4, appannaggio di un solo allestimento: tutte le altre versioni sono a trazione anteriore. E per averla a noleggio? Un noleggio auto diesel è la soluzione migliore per risparmiare, e Qashqai è il modello più idoneo.

Conclusioni

Scegliere un’autovettura con alimentazione diesel significa sicuramente attingere da uno dei mercati più vasti, dove è possibile trovare il veicolo più adatto a sé in termini di economicità, grandezza o prestazione.
I modelli presi in esame ne sono un esempio, spaziando dalla piccola Smart alla grande Qashqai, passando per auto molto sportive come la A3 Sportback: a voi la scelta.

Condividi