Tag: morto

26 Novembre 2019 0

Il padre era morto da anni ma il suo fucile continuava a sparare, denunciato 40enne di Velletri

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Velletri – Usava il fucile del padre deceduto da anni, senza averne denunciato il possesso. per questo un 40enne di Velletri è stato individuato e denunciato dagli agenti della questura di Latina.

Le segnalazioni riguardavano diversi episodi di spari a ridosso di zone abitate, anche in giorni ed orari non previsti dalla normale attività venatoria. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Cisterna, al termine di un attento screening dei cacciatori residenti nella zona segnalata, hanno individuato un caso particolare.

È stata rilevata l’iscrizione di fucili e munizioni in capo ad un ultranovantenne che, un successivo approfondimento investigativo, ha accertato come il soggetto in questione fosse deceduto da anni. In ragione di questa scoperta gli uomini del Commissariato di Cisterna, essendo purtroppo non raro che armamenti da caccia vengano di fatto acquisiti iure ereditario da parenti che per svariati motivi evitano poi di sottoporsi alla stringente istruttoria necessaria per detenere e portare un fucile da caccia, operavano una mirata perquisizione domiciliare nell’abitazione del coabitante figlio quarantenne, rinvenendo due fucili illegittimamente detenuti con relativo munizionamento. Le armi, per stato d’uso, si può ritenere non siano rimaste inutilizzate nei circa quindici anni intercorsi dalla morte del legittimo detentore.

Per tale ragione al quarantenne, nato a Velletri, figlio del defunto legittimo proprietario delle armi, sono state immediatamente sequestrate le stesse, con conseguente denuncia in stato di libertà per detenzione illegale di armi ed omessa tempestiva denuncia all’Autorità di P.S.. Sono in corso accertamenti circa eventuali utilizzi in ambito criminale dei due fucili.

6 Novembre 2019 0

Sparatoria nel Caffè Europeo a Roma, un morto e due feriti: rapinatori o esattori?

Di Ermanno Amedei

ROMA – Rapinatore a 70 anni o esattore? La morte dell’uomo avvenuta ieri sera nel bar ricevitoria caffè Europeo in zona Cinecittà di Roma lascia molti sospetti anche se al momento si parla di rapina dal bilancio tragico.

In sella ad uno scooter Ennio Proietti, 69 anni e Enrico Antonelli, 58 anni, sono arrivati davanti al bar ricevitoria Caffè Europeo, gestito da un 60enne cinese e dai figli. Sono entrati ed è nata una colluttazione con il commerciante durante la quale sono stati esplosi alcuni colpi di pistola che hanno ucciso Proietti e ferito ad una gamba il commerciante. Nel frattempo si sarebbe trovato a passare un agente di polizia fuori servizio che ha bloccato l’altro presunto rapinatore.

Questa notte il commerciante è stato operato alla gamba da cui gli è stata estratta l’ogiva. Si indaga per ricostruire la dinamica dei fatti, per capire cosa sia successo; se si è trattato di rapina o di altro. L’etá avanzata dei due lascia tante ipotesi ancora da verificare. Erano rapinatori o esattori? Ermanno Amedei

1 Novembre 2019 0

Precipita ultraleggero e trancia cavi della corrente, un morto ed un ferito grave

Di Ermanno Amedei

SANTA SEVERA – Un morto e un ferito grave è il bilancio dell’incidente aereo avvenuto oggi pomeriggio alle 16 a nord di Roma, a Santa Severa, località marina di Tolfa. Per cause imprecisate un ultraleggero aeromobile biposto è precipitato in una zona rurale.

Immediatamente sul posto sono arrivate tre squadre di vigili del fuoco del comando di Roma, da Cerveteri e Civitavecchia.

Probabilmente nella caduta il velivolo ha tranciato dei cavi di un traliccio. Due uomini a bordo di età media. Uno dei due uomini è morto mentre l’altro è in codice rosso.

21 Giugno 2019 0

Disastro Rocca di Papa, è morto il sindaco Crestini

Di Ermanno Amedei

ROCCA DI PAPA – E’ unanime il cordoglio e l’amarezza per la morte avvenuta ieri sera del sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini, rimasto gravemente ferito nell’esplosione del palazzo del Comune lo scorso 10 giugno.

Il primo cittadino era ricoverato nel Centro Grandi Ustioni dell’ospedale Sant’Eugenio e dopo una settimana di agonia dovuto ad ustioni su 40% del corpo si è arresto alle complicanze sopraggiunte.

Crestini è la seconda vittima del disastro causato da una fuga di gas e sulle cui responsabilità sta indagando la procura di Velletri. al momento sono iscritti nel registro degli indagati tre persone titolari di una ditta di Monte San Giovanni Campano.

Ermanno Amedei

13 Giugno 2019 0

Esce di casa per andare a lavorare, operaio trovato morto nel fiume Liri

Di Ermanno Amedei

ISOLA LIRI – E’ scomparso lunedì mattina dopo essere uscito di casa alle 4 per andare al lavoro in fiat a Fiedimonte San Germano. L’operaio, residente ad Isola del Liri, è salito su un pullman della Cotral ma dopo pochi minuti ha chiesto all’autista di scendere alla fermata in via Napoli, alla periferia della cittadina ciociara, dileguandosi nel nulla.

Nel pomeriggio, non vedendolo rientrare, con il cellulare spento, non avendolo visto arrivare sul luogo di lavoro, la moglie si recava presso la Stazione carabinieri di Isola del Liri per segnalarne la scomparsa.

Immediatamente sono partite le ricerche, coordinate dai Carabinieri, con l’ausilio dei vigili del fuoco, unità cinofile e protezione civile. L’attività si è protratta senza sosta sino alla tarda mattinata di oggi, quando i reparti “fluviali” dei VV.FF. hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo, in un’ansa del fiume Liri, in agro di Isola. Si ipotizza l’insano gesto. I Carabinieri stanno vagliando tutte le ipotesi, di concerto con L’ A.G. di Cassino, costantemente aggiornata.

30 Maggio 2019 0

Operaio morto a Torre Cajetani, denunciato il 28enne committente del lavoro

Di Ermanno Amedei

FIUGGI – I carabinieri di Fiuggi a conclusione di attività investigativa intrapresa congiuntamente a personale del servizio prevenzione ambienti di lavoro della ASL di Frosinone in merito ad un infortunio sul lavoro avvenuto in Torre Cajetani lo scorso 5 aprile.

Nella circostanza è deceduto un operaio, 51enne di Trivigliano,  mentre era intento ad effettuare dei lavori in economia di ristrutturazione di un fabbricato, precipitando dal tetto dell’abitazione ove stava effettuando i lavori.

L’operaio è caduto a terra da un’altezza di circa sette metri decedendo sul colpo.

I carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 28enne di Trivigliano, committente dei lavori, poiché ometteva di verificare l’idoneità tecnica-professionale del lavoratore deceduto, in relazione alle funzioni ed ai lavori da affidargli.

18 Aprile 2019 0

Bimbo morto a Piedimonte, il piccolo ucciso in strada dalla madre

Di Ermanno Amedei

PIEDIMONTE SAN GERMANO -E’ stata arrestata la mamma del piccolo Gabriel. Un terribile epilogo per una storia che dai primi istanti convinceva poco. La mamma aveva raccontato di un investimento da parte di un’auto pirata. Questa notte, infatti, a Cassino i militari della locale compagnia, coadiuvati dal reparto operativo del comando provinciale di Frosinone, hanno eseguito il fermo disposto dal pm ex art 384 comma 1 c.p.p. nei confronti di di Bona Donatella, nata ad Atina (fr) il 12/10/1990, residente a Piedimonte San Germano (fr) in via Volla 45 per l’omicidio del figlio convivente Faroleto Gabriel nato a Sora (fr) il 11.12.2016. Tutto inizia ieri pomeriggio alle 16.30 quando viene lanciato l’allarme. Nonostante il tempestivo intervento del 118, il bimbo muore poco dopo. Stando alla ricostruzione, il fatto tragico si sarebbe consumato durante una passeggiata, quando la mamma presa da un raptus, scaturito da una banale richiesta del figlio di tornare dalla nonna, lo avrebbe soffocato stringendogli il collo e chiudendogli la bocca, causandone quindi la morte per asfissia.

La salma del piccolo si trova presso la camera mortuaria dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, a disposizione dell’a.g. La donna e’ stata portata al carcere  di Roma-Rebibbia.

17 Aprile 2019 0

Bimbo morto a Piedimonte, indagini in corso per risalire alla causa

Di Ermanno Amedei

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Il bimbo morto oggi pomeriggio in località Volla a Piedimonte San Germano avrebbe compiuto tre anni a dicembre.

Al momento le indagini sono ancora in corso ma sembra affievolirsi l’ipotesi incidente stradale e gli investigatori, che non si sbilanciano, sembrano concentrarsi sulla madre e sulle ultime cose che ha fatto prima di chiamare l’ambulanza.

Si stanno valutando le ferite sul corpo della piccola vittima per cercare compatibilità con le varie ipotesi al momento al vaglio.

Sul posto l’area resta transennata e inavvicinabile per chiunque.

Ermanno Amedei

 

17 Aprile 2019 0

Tragedia a Piedimonte San Germano, bimbo di due anni muore in circostanze poco chiare

Di Ermanno Amedei

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Un bimbo di pochi anni è morto per causa ancora al vaglio delle forze dell’ordine oggi pomeriggio poco dopo le 16.30 in via Volla a Piedimonte San Germano.

La salma del piccolo è adagiata nel giardino di casa e gli operatori del 118 immediatamente giunti sul posto hanno tentato invano di rianimarlo allertando e facendo atterrare anche una eliambulanza.

Una tragedia ancora tutta da definire anche se la mamma sostiene che il piccolo sia morto dopo essere stato investito da un’auto. Al momento però non ci sarebbero elementi tangibili che confermerebbero questa versione anche se i carabinieri stanno indagando e ascoltando la gente.

Al momento non si conoscono dettagli ulteriori

Ermanno Amedei

13 Aprile 2019 1

Drammatico incidente stradale sulla Cassino Sora, due morti e cinque feriti tra cui una bimba di 9 mesi

Di Ermanno Amedei

ATINA – Terribile incidente stradale sulla superstrada Cassino-Sora poco prima della galleria di Atina.

Il bilancio sarebbe pesantissimo e al momento sembra raccontare di due morti e quattro feriti tra cui una bambina di 9 mesi.

L’incidente sarebbe avvenuto tra due auto, una Suzuky su cui viaggiavano quattro giovani stranieri, probabilmente cileni e una seconda utilitaria, una Lancia Ypsilon su cui viaggiava, invece, una famiglia del posto tra cui la bimba.

Le vittime sono due degli stranieri.

Tutti gli occupanti dei due mezzi sono stati trasportati in ospedale a Cassino ad eccezione delle vittime.

Eliambulanza allertata anche per la bambina che al momento è stata sottoposta ad una tac. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Cassino e gli agenti del Commissariato. La strada è chiusa.

Ermanno Amedei