Tag: Poste Italiane

3 Luglio 2012 0

“Aspettami”, il servizio di Poste Italiane per la custodia della corrispondenza per chi va in ferie

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Poste Italiane comunica che in tutti gli uffici postali dell’Abruzzo è possibile attivare “Aspettami”, il servizio rivolto a chi va in ferie e non vuole che la corrispondenza rimanga a lungo incustodita all’interno della propria cassetta delle lettere.

Il servizio, attivabile anche direttamente sul sito www.poste.it, può essere richiesto, per un minimo di sette giorni e fino a un periodo massimo di 28 giorni, per tutta la posta normalmente inserita dal portalettere nella cassetta, compresi gli avvisi di giacenza della posta a firma. Gli invii saranno custoditi da Poste Italiane e regolarmente recapitati al termine del periodo per il quale è stato richiesto il servizio.

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere in qualsiasi ufficio postale oppure si può chiamare il numero 803.160. Il modulo per richiedere il servizio può anche essere scaricato dal sito di Poste Italiane.

12 Aprile 2012 0

Le Poste rispondono per i pacchi smarriti, anche se la spedizione è effettuata per via ordinaria e non raccomandata

Di Ermanno Amedei

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Rivoluzionaria sentenza di un Giudice di Pace che vale la pena segnalare. Così Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, commenta una decisione che riguarda il rapporto tra mittente e Poste Italiane che pone un decisivo accento sulle garanzie per l’utente. Secondo la sentenza 209/11, emessa dal giudice di pace di Maida in provincia di Catanzaro, infatti, le Poste Italiane devono risarcire l’utente per lo smarrimento di un pacco, anche se la spedizione è avvenuta in via ordinaria e non tramite raccomandata. Il giudice onorario, nel caso di specie ha accordato un risarcimento di mille euro all’utente del servizio postale che aveva spedito della frutta all’interno di due diversi plichi, oltre al pagamento delle spese di lite.Il valore della merce, in particolare, è stato provato a seguito della testimonianza di due persone. Secondo il giudice di merito, infatti, lo spedizioniere, nel caso in questione Poste Italiane non può esimersi dalle responsabilità derivanti dal contratto di trasporto, poiché il vettore è responsabile secondo l’articolo 1693 del codice civile della perdita o dell’avaria delle cose consegnategli per il trasporto se non prova che tale evento sia dipeso da un caso fortuito. Peraltro, le Poste non hanno provato in alcun modo alcuna giustificazione del disservizio costituito dallo smarrimento dei plichi. Peraltro, a nulla è valsa l’eccezione secondo cui il rimborso non sarebbe dovuto nell’ipotesi di mera spedizione ordinaria né la circostanza che i prodotti spediti fossero di natura deperibile, mentre è stato ritenuto irrilevante ai fini del giudizio il riferimento alla carta di qualità del servizio postale.

16 Febbraio 2012 0

Sorpreso mentre fora la parete dell’ufficio postale di Borgo Montello, arrestato componente della “banda del buco”

Di Ermanno Amedei

Questa notte a Latina in località Borgo Montello i Carabinieri delle Stazione di Borgo Podgora e Latina Scalo, in servizio consorziato, hanno arrestato per il reato di rapina impropria C.M. 44enne nato e residente a Napoli, pregiudicato per reati contro la persona ed il patrimonio, poichè lo stesso, mentre era intento ad effettuare un foro sulla parete esterna dell’ufficio postale ubicato nella via Sterpara di Borgo Montello, veniva sorpreso da due cittadini di Latina, che, con spiccato senso civico lo bloccavano. Nella circostanza, il malvivente, nel tentativo di divincolarsi, colpiva i predetti con calci e pugni, venendo definitivamente bloccato dai Carabinieri operanti, già in zona, prontamente intervenuti sul posto. Nell’occorso i due onesti e coraggiosi cittadini riportavano lesioni guaribili in 15 e 10 giorni. L’arrestato è stato trovato in possesso di materiale atto allo scasso e n.2 radio ricetrasmittenti, il tutto sottoposto a sequestro. L’uomo è stato trattenuto presso le camere sicurezza in attesa interrogatorio di convalida del Gip Tribunale Latina.

14 Gennaio 2012 0

Lavoro: le Poste assumono 6.000 persone. Ecco come partecipare alla selezione

Di Ermanno Amedei

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, comunica che

“Le assunzioni saranno effettuate su tutto il territorio nazionale e verranno scaglionate nel corso di tutto l’anno nei mesi di gennaio, aprile, luglio e settembre.

OFFERTA

Vengono proposti contratti di lavoro a tempo determinato, di durata bimestrale o trimestrale, e lo stipendio è di circa 1.100 Euro al mese.

REQUISITI

Età non superiore ai 35 anni Possesso del diploma con voto non inferiore al 70/100 oppure 42/60 Capacità di guidare il motorino Liberty Piaggio 125 Disponibilità a lavorare tutta la settimana (tranne la domenica) dalle 8.00 alle 14.00 Non aver mai lavorato per Poste Italiane.

SELEZIONE

La selezione prevede una prova che valuta la capacità di utilizzo del motorino.

COME PARTECIAPRE

Per partecipare alla selezione basta registrare il proprio curriculum vitae direttamente sul sito di Poste Italiane.

Le candidature vanno inviate entro il mese precedente (dicembre, marzo, giugno e ottobre)”.

13 Ottobre 2011 0

Cassino, Fardelli incontra la responsabile provinciale di Poste Italiane

Di Ermanno Amedei

Questa mattina il presidente del Consiglio Comunale, Marino Fardelli, ha incontrato, presso gli uffici della Presidenza, la dottoressa Tiziana Gasbarra, Direttrice Responsabile di Poste Italiane Frosinone. Nel corso dell’incontro sono state affrontate questioni relative a tutti e tre gli uffici postali presenti sul territorio di Cassino, con particolare riferimento al potenziamento di quello sito in località Caira. “Ci tenevamo particolarmente a questo incontro – ha dichiarato Fardelli – perché vogliamo stringere una rete di rapporti con Poste Italiane finalizzata al miglioramento del servizio per tutti i cittadini di Cassino. Con la dottoressa Gasbarra, che mi ha assicurato di avere molto a cuore la situazione di Cassino, abbiamo fatto una panoramica generale sui vari interventi di potenziamento o attivazione da effettuare, in modo che il cittadino possa usufruire di un servizio migliore e sempre più efficiente. È con grande soddisfazione che posso annunciare, come mi è stato garantito dalla responsabile provinciale di Poste Italiane, l’imminente istituzione di uno sportello per il prelievo contanti (Postamat) nell’ufficio postale di Caira. Un intervento che avevamo in programma da tempo condiviso anche dal Sindaco di Cassino, l’avvocato Giuseppe Golini Petrarcone, cui va il mio personalissimo ringraziamento. Come Comune, inoltre, ci siamo già attivati per risolvere i problemi logistici legati all’attivazione del Postamat, che comporterà di sicuro dei lavori alla struttura, necessari per la l’inserimento dello sportello sulla parete esterna dell’ufficio postale. Ho già preso personalmente contatti con l’On. Enzo Di Stefano (presidente dell’Ater, ente proprietario della struttura) per informarlo dei lavori di ristrutturazione necessari per attivare anche nell’ufficio postale di Caira un servizio utilissimo per i cittadini.” L’incontro è stato anche l’occasione per avere un primo riscontro in vista dell’iniziativa che l’Amministrazione Comunale sta organizzando il prossimo 11 novembre in ricordo del senatore Pier Carlo Restagno, sindaco di Cassino per quasi un decennio dal 1949 al 1958, nel corso della quale è prevista la presenza di uno stand di Poste Italiane che per l’occasione proporrà l’annullo filatelico in occasione dell’evento commemorativo organizzato dalla Presidenza del Consiglio Comunale.