Tag: prevenzione

8 Ottobre 2019 0

Polstrada, attività di prevenzione sulle strade della provincia con “Police Controller” e “Street Controller”

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Al termine del periodo estivo il traffico veicolare sulle nostre strade è tornato alla normalità e l’attività di controllo posta in essere dalla Polizia Stradale di Frosinone si è rivolta nuovamente al monitoraggio e controllo del traffico dei veicoli industriali che hanno ripreso a circolare a pieno regime.

Nel tratto della A/1 tra Colleferro e Ceprano le pattuglie della Sottosezione Autostradale di Frosinone, controllando i mezzi adibiti al trasporto di merci pericolose, hanno contestato, nella sola giornata del primo ottobre, ben 12 infrazioni per violazioni delle norme concernenti le prescrizioni di sicurezza stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sottraendo complessivamente dai documenti di guida 30 punti.

Le pattuglie impegnate sulla viabilità provinciale con l’ausilio dei sistemi di controllo “POLICE CONTROLLER” e “STREET CONTROLLER” hanno monitorato centinaia di veicoli in transito, verificandone in tempo reale la copertura assicurativa e la regolare revisione. E’ stato contravvenzionato un autista professionale e gli è stata ritirata la patente e decurtati 10 punti tramite l’utilizzo del sistema “Police Controller”. Questa apparecchiatura analizza e incrocia i dati registrati relativi ai tempi di guida e riposo e controlla l’osservanza delle norme da parte dei conducenti professionali, ed in questa occasione ha permesso di accertare il mancato inserimento della carta personale del conducente nell’apparecchio digitale di bordo

La pattuglia del Distaccamento di Sora è stata impegnata nella mattinata odierna nei controlli volti alla prevenzione degli incidenti stradali e ha sanzionato ben 45 persone per il mancato uso delle prescritte cinture di sicurezza. Il dato allarmante del numero così elevato di conducenti e passeggeri che ancora non allacciano le cinture di sicurezza, da solo, è sufficiente per rimarcare la preoccupante mancanza di consapevolezza del rischio di gravi conseguenze anche in caso di piccoli urti.

7 Agosto 2019 0

Gaeta, la Guardia Costiera intensifica i controlli e le attività di prevenzione sul litorale e le isole

Di felice pensabene

GAETA – Militari e mezzi navali agli ordini del Comandante Federico Giorgi impegnati su vari fronti per garantire la sicurezza della navigazione, balneare e portuale, nonchè la tutela dell’ambiente marino e costiero

Sul litorale del Compartimento marittimo di Gaeta sono state accertati nelle ultime ore alcuni comportamenti illeciti in materia di sicurezza balneare, con sanzioni per circa 6.000 euro. Nel dettaglio, una pattuglia formata da personale della Capitaneria di porto e della Polizia di Stato del Commissariato di Gaeta ha provveduto a liberare mq.50 circa di arenile utilizzato da campeggiatori in località Arenauta di Gaeta, nonché elevare ai trasgressori 3 sanzioni amministrative per un totale di euro 600. Sui litorali di Scauri e Sperlonga sono state invece comminate 5 sanzioni amministrative da 1032 euro ciascuna per l’assenza dei bagnini nelle postazioni di salvataggio.

Le attività di polizia ambientale e portuale hanno visto impegnate le unità della Guardia Costiera (a terra ed in mare), unitamente a PS e VVFF, presso la banchina Cicconardi del porto commerciale di Gaeta, per la presenza di uno sversamento di idrocarburi nel sottosuolo. La situazione è stata prontamente fronteggiata dal personale tecnico incaricato dall’AdSP e dal Comune per evitare la propagazione nello specchio marino prospiciente del liquido oleoso. Ovviamente, sono in corso le consequenziali indagini per ricostruire la dinamica e gli eventuali responsabili di tale evento, fortunatamente risoltosi senza conseguenze per il mare e circoscritto alla sola area portuale interna, dove prosegue peraltro il monitoraggio da parte dell’AdSP in qualità di unico Organo competente per l’area interessata dall’evento.

Le unità navali della Guardia Costiera sono state impegnate per garantire la sicurezza della navigazione e la vigilanza nell’area marina protetta di Ventotene, per prevenire e sanzionare eventuali condotte illecite dei conducenti di unità da diporto nonché monitorare la balneazione ed accertare eventuali anomalie o inquinamenti, anche mediante prelievi di campioni delle acque in collaborazione con il personale tecnico di ARPA LAZIO.

I Comandi di Porto di TERRACINA, PONZA, FORMIA e VENTOTENE stanno assicurando il regolare imbarco e flusso dei passeggeri sui mezzi di linea per le isole pontine, in progressivo aumento nell’imminenza della settimana di Ferragosto.

Infine, varie sono state le richieste di intervento pervenute al numero blu di emergenza 1530: tra queste, si segnala quella relativa alla presenza, in località Canneto del Comune di Fondi, di una persona traumatizzata a seguito di un tuffo dalla scogliera ed in procinto di annegare. L’uomo è stato prontamente assistito dai militari presenti sul posto e trasportato dagli operatori del Servizio 118 presso l’Ospedale di Terracina per le successive cure.

Proseguirà quindi determinata l’azione di difesa delle coste e di contrasto alle attività illecite da parte degli uomini del Compartimento Marittimo di Gaeta e delle altre Forze di Polizia.

10 Aprile 2018 0

Successo della “Carovana della prevenzione”, 169 prestazioni mediche erogate

Di felice pensabene

CASSINO – Grande successo per la tappa della Carovana della Prevenzione promossa dalla Fondazione “Policlinico Gemelli”, da Komen Italia e dal Comune di Cassino. Il 7 aprile, infatti, in piazza Diamare donne italiane e straniere, individuate dalla Caritas diocesana e dai Servizi Sociali dell’ente di Piazza de Gasperi, si sono sottoposte, in modo assolutamente gratuito, a visite ginecologiche, senologiche, mammografie ed ecografie. Sono state 169 le prestazioni mediche erogate di cui 61 visite senologiche, 39 mammografie, 25 ecografie, 23 visite nutrizionali e 21 visite ginecologiche.

“Questo progetto promuove la prevenzione ed educa ad un corretto stile di vita. – ha detto il sindaco Carlo Maria D’Alessandro – Ancora in molti sottovalutano la grande importanza della diagnosi precoce. Stiamo parlando, infatti, di uno strumento di grande efficacia per ridurre la mortalità della malattia. Un fattore determinante nel miglioramento delle possibilità di trattamento dei tumori. Con la diagnosi precoce si ottengono alte possibilità di guarigione con percorsi di cura meno invasivi. Infatti si ha una diagnosi nella fase iniziale della malattia la percentuale di guarigione supera il 90%. Ed è per questo che manifestazioni del genere vanno sostenute e appoggiate nell’interesse della salute di tutti i cittadini”.

“Un’indagine epidemiologica svolta, nel 2001, dalla Susan G. Komen Italia, su un campione di 3000 donne residenti a Roma e provincia, ha rivelato che non è tanto la disinformazione ad ostacolare la prevenzione, ma più spesso la paura di scoprire che qualcosa non va. – ha detto l’assessore alle Politiche sociali, Benedetto Leone – È per questo che non bisogna limitarsi ad informare le donne, ma è necessario renderle protagoniste della prevenzione.

L’evento Carovana della Prevenzione ha riscosso un enorme successo. Proteggere la salute delle donne, come ci insegna Komen Italia, rappresenta un atto in favore dell’intera collettività. Un mio sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile una splendida giornata di prevenzione nella città di Cassino”.

11 Gennaio 2018 0

Prevenzione del crimine a Cassino, foglio di via per quattro stranieri

Di Ermanno Amedei

CASSINO – La polizia intensificati i servizi di controllo del territorio nel cassinate. Gli agenti diretti dal vice questore Alessandro Tocco hanno perlustrato ogni angolo della città per prevenire e contrastare i reati predatori e microcriminalità in genere.

L’attività di polizia ha interessato sia il centro chela periferia, attenzionando i luoghi di maggiore aggregazione sociale. Nel corso dei controlli – identificate oltre  120 persone – sono stati proposti  provvedimenti di Foglio Via Obbligatorio dalla Città Martire nei confronti di 4 rumeni.

Cinque automobilisti sono stati invece sanzioni per violazioni al Codice della Strada.

27 Novembre 2017 0

Polizia di Stato, Questura di Latina: Criminalità in provincia, prevenzione e controlli

Di Comunicato Stampa

La Polizia di Stato – Questura di Latina continua senza sosta il lavoro di monitoraggio del tessuto sociale della provincia per far emergere ogni forma di criminalità. In tale ambito gli uomini della Questura di Latina vagliano di continuo le posizioni dei pregiudicati locali per verificarne la pericolosità sociale e valutare ladozione di idonee misure preventive. Tale attività ha prodotto negli ultimi anni positivi risultati, grazie all’adozione di misure di prevenzione quali l’applicazione di sorveglianze speciali di p. s., l’obbligo di soggiorno notificate a grandi nomi” della criminalità gravitanti in provincia. Anche nell’anno in corso sono stati emessi provvedimenti preventivi volti al contrasto della criminalità su tutto il territorio della provincia su proposte dei presidi territoriali delle Forze dell’Ordine. Lazione degli investigatori della Polizia si Stato non ha risparmiato neanche il settore delle misure di prevenzione patrimoniali. Infatti come si ricorderà nel febbraio scorso sono stati imposti i sigilli al patrimonio di Tuma per un ammontare di circa 3 milioni di euro , mentre lo scorso maggio è stato eseguito il sequestro a Di Silvio Costantino detto Cha Cha, in attesa del finale pronunciamento del Tribunale di Latina. Infine a seguito della sempre crescente richiesta di sicurezza dei cittadini sono stati effettuati mirati controlli nei confronti di tutte quelle persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione quali arresti domiciliari, detenzione domiciliare e sorveglianza speciale. In questi giorni la Questura Latina, ha tracciato un bilancio delle attività di prevenzione, controllo e contrasto alla criminalità conseguendo i seguenti risultati:

Fogli di Via Obbligatori : n.53 Avvisi Orali: n.69 Sorveglianze speciali con obb. n. 11 Sorveglianze speciali n. 05 DASPO n. 20 Ammonimenti n. 14 Controlli arresti domiciliari n. 97

26 Ottobre 2017 Off

Polizia di Stato – Obiettivo prevenzione: controlli antidroga tra i banchi di scuola

Di felice pensabene

Frosinone – Rispetto delle regole e prevenzione contro ogni forma di comportamento deviante sono le finalità dell’attività che costantemente la Questura di Frosinone predispone per monitorare la popolazione studentesca.

 

Incontri, dibattiti, manifestazioni e “servizi” mirati hanno come protagonista l’adolescente, che va tutelato ed adeguatamente formato per vivere consapevolmente in un contesto sociale che può offrire anche modelli negativi.

In quest’ottica nasce l’esigenza che lo studente deve poter acquisire gli strumenti necessari per poter rifiutare atteggiamenti illeciti e si inseriscono i costanti controlli antidroga nelle scuole.

La Polizia di Stato intende   scoraggiare i giovanissimi alla “tentazione” droga, per gli evidenti risvolti negativi sulla salute oltre che per le conseguenze amministrative o penali legate alla detenzione, ma al tempo stesso lanciare un chiaro segnale a chi pensa di incrementare il “business” spacciando tra i giovanissimi.

Anche questa mattina è stato ispezionato un istituto del capoluogo, attenzionando le aree comuni.

A coordinare l’attività i dirigenti della Squadra Mobile e della Squadra Volante, rispettivamente dr. Carlo Bianchi e dr. Flavio Genovesi.

Prezioso il contributo dell’unità cinofila della Polizia di Stato: il fiuto di Wumm ha permesso di rinvenire oltre 10 grammi di sostanza stupefacente, tra hashish e canapa indiana.

Sequestrati anche diversi tritarbe.

La perfetta sinergia Polizia di Stato / Scuola, nei rispettivi ambiti dei competenza, si rivela vincente anche nel campo della prevenzione e della formazione dei futuri cittadini, nella prospettiva di una convivenza democratica e partecipata.

 

22 Ottobre 2017 Off

Weekend di controlli e prevenzione della polizia dei reati predatori e di spaccio in tutta la provincia

Di felice pensabene

Frosinone – Continuano senza sosta i servizi di prevenzione e controllo del territorio per contrastare in maniera sempre più efficace le varie forme di illegalità. Le Volanti del capoluogo e dei Commissariati distaccati, le pattuglie della Polizia Stradale e della Polfer, si sono mosse nel capoluogo e nei territori di rispettiva competenza con un unico obiettivo:  prevenire i reati predatori e quelli connessi al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti ed offrire più sicurezza sulle strade.

Gli uomini delle “Volanti” hanno setacciato ogni possibile luogo di aggregazione e dove maggiormente si svolge la “movida, nel corso di tale attività un giovane  è stato denunciato all’autorità giudiziaria in quanto sorpreso nel capoluogo in violazione al foglio di via obbligatorio dalla città e un’ altro è stato denunciato per ricettazione.

Le maggiori arterie viarie della provincia, compresa la rete autostradale ricadente nel territorio frusinate, sono state pattugliate dagli uomini della Polizia Stradale, mentre gli scali ferroviari sono stati controllati da personale della Polfer.

Intensa l’attività delle pattuglie della Polizia di Stato anche nei comuni di Cassino, Fiuggi e Sora: posti di controllo sono stati effettuati presso i caselli autostradali e sulle strade di maggiore adduzione e nei pressi dei maggiori centri commerciali.

28 sono stati i posti di controllo effettuati, 695 le persone identificate, 544 i veicoli controllati, 34 le contravvenzioni al codice della strada elevate e 2 i documenti di circolazione ritirati.

6 Settembre 2017 0

Aquino: Prevenzione gratuita dell’udito al Comune

Di Comunicato Stampa

Con atto deliberativo di Giunta, il Comune di Aquino, guidato dal Sindaco Libero Mazzaroppi, ha approvato un’iniziativa di alta valenza sanitaria e preventiva che prevede uno screening gratuito audiologico per i propri cittadini. La giornata dedicata al controllo dell’udito residuo, resa possibile grazie alla collaborazione con il Comitato di Frosinone della Croce Rossa Italiana e l’Udisens, si svolgerà il 09 settembre prossimo presso la Sala Consiliare del Comune di Aquino a partire dalle ore 08.30. Nel corso della mattinata ogni cittadino, residente nella Città di San Tommaso, nel pieno rispetto della privacy, senza dover corrispondere alcun onere, senza nessun tipo di vincolo commerciale, previa prenotazione potrà effettuare una misurazione dell’udito. Tutti gli interessati, come si evince dalle locandine affisse in Città, potranno rivolgersi ai numeri di telefono indicati o all’ufficio Assistenza Sociale del Comune di Aquino. Il Sindaco Libero Mazzaroppi nell’invitare i cittadini a partecipare all’ iniziativa, ha voluto esprimere il suo plauso personale con queste parole: “ringrazio di cuore la Croce Rossa Italiana e l’Udisens per aver scelto Aquino per questa attività che è un’occasione da non perdere perché, gratuitamente, consentirà di effettuare una prova, assolutamente innocua e soprattutto utile, durante la quale, alla presenza di un tecnico e di un medico altamente specializzati, verrà misurata l’eventuale perdita uditiva e dati buoni consigli sulle tecniche di prevenzione e recupero della stessa. Siamo soddisfatti e orgogliosi della nostra azione amministrativa perché ancora una volta abbiamo fornito un servizio utile ai cittadini”.

2 Settembre 2017 0

Ultimo Miglio, Prevenzione antiterrorismo della Polizia di Stato [video]

Di Comunicato Stampa

Nelle giornate del 28, 29 e 30 agosto, si è svolta in tutta Italia una vasta attività di Polizia di prevenzione in chiave antiterrorismo. L’operazione, denominata “Ultimo Miglio”, coordinata dal Servizio Controllo del Territorio ed in linea con le direttive impartite dal Ministro dell’Interno a seguito del recente attentato terroristico di Barcellona, ha avuto come obiettivo il controllo degli automezzi per trasporto collettivo di persone e dei mezzi pesanti che facevano ingresso nei centri storici della città. L’attività, realizzata d’intesa con la Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, ha portato ad una intensificazione dei posti di controllo in prossimità degli accessi ai centri storici volta all’identificazione dei conducenti e le opportune verifiche attraverso le banche dati delle FF.PP, compresa quella Schenghen. Nella tre giorni di controlli nella provincia di Frosinone, sono state coinvolte le pattuglie degli specialisti dei Reparti Prevenzione Crimine, della Squadra “Volanti” della Questura e dei Commissariati di P.S. e della Polizia Stradale. I risultati ottenuti, grazie all’impiego delle pattuglie impiegate giornalmente, oltre quelle già destinate al normale controllo del territorio, sono stati considerevoli: 284 automezzi sottoposti a verifica, 370 persone controllate di cui 54 con precedenti di polizia, 2 automezzi sequestrati e 7 contravvenzioni elevate. Durante i controlli una persona è stata arrestata e 5 denunciate in stato di libertà. Sono stati inoltre sequestrati 3 automezzi e rinvenute 2 auto rubate. Foto d’archivio