Tag: primi

27 Aprile 2019 0

Cassino al voto; De Sanctis, Martini e Abbruzzese primi a presentare liste e candidature

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Sono stati i primi a presentare le liste Renato De Sanctis e Giuseppe Martini (M5S) nelle mani del segretario comunale nella giornata di ieri pomeriggio. Subito dopo è stata la volta di Mario Abbruzzese con le cinque liste che lo sostengono. Mancano solo gli altri due candidati, Petrarcone e Salera, che entro le ore 12 di oggi dovranno aver consegnato le candidature a sindaco e dei consiglieri comunali.

Fra le candidature già ufficialmente consegnate si possono notare le novità. Nel centrodestra fra i candidati, a sostegno di Abbruzzese, non c’è l’ex sindaco D’Alessandro, ma nella lista civica “Carmine Di Mambro” c’è l’ex assessore Leone.

Le quattro liste di partito – Fi, Lega, FdI e Udc – presentano le candidature di Francesca Calvani, capolista degli azzurri. Compaiono, poi, gli ex consiglieri Langiano e Ranaldi, l’avvocato Andrea Pagliarella, l’imprenditore Oscar Grimaudo, Sara Matera, Angelo Panaccione, Francesco D’Onofrio e Alessandro Currenti.

In casa Lega è Michelina Bevilacqua capolista e sul Carroccio salgono anche gli ex assessori Evangelista, Tauwinkelova e Nora Noury, oltre all’ex consigliere Claudio Monticchio, Emiliano Fionda e Maurizio Russo. In totale in questa tornata elettorale di amministrative ci saranno cinque candidati a sindaco, 17 liste e circa 400 candidati al Consiglio.

F. Pensabene

 

9 Gennaio 2019 0

La Regione Lazio stanzia i primi fondi per il Nocione. Plauso del sindaco al lavoro del consigliere Tauwinkelova

Di redazionecassino1

CASSINO – L’azione pressante e costante che Dana Tauwinkelova ha portato avanti come Assessore all’Ambiente del Comune di Cassino ed oggi Consigliere Comunale sempre pronta sul fronte dell’ambiente e del bene pubblico incominciano a dare i primi frutti. “E’ di questi giorni la comunicazione pervenuta al Comune di Cassino che la Regione Lazio ha deliberato un primo finanziamento di € 214.592,56 per consentire l’avvio delle attività previste dalla normativa vigente in materia di bonifica siti inquinanti.”

Il Consigliere Dana Tauwinkelova, che al momento si sta occupando delle tematiche ambientali su cui ha posto l’attenzione quando era assessore, precisa che tra qualche giorno sarà inviato il piano di caratterizzazione che in questi mesi è stato messo a punto.

“Ottenuti i necessari nulla osta, – continua il consigliere comunale – si procederà con l’affidamento delle attività relative al campionamento ed analisi dei prelievi di campionatura di terreno. L’attività di campionamento delle eventuali potenziali sostanze inquinanti avverrà nelle zone più significative dell’area del Nocione, così come individuata nell’Ordinanza sindacale n° 233/2018. Le indagini che si andranno a fare porranno un punto fermo sull’annosa questione che si trascina da decenni in quanto si dovrebbe riuscire a comprendere le potenziali sostanze inquinanti che interesserebbero la zona permettendo a tutti gli Enti interessati di poter formulare un piano di risanamento supportato da riscontri tecnici oggettivi e dalle necessarie risorse finanziarie. Con questo finanziamento coroniamo l’intento lavoro svolto con la consulta dell’ambiente, le associazioni ambientaliste e tutti gli organi preposti alla tutela ambientale. Questo ci inorgoglisce e ci da ulteriori stimoli a lavorare ancor di più per quanto riguarda queste tematiche”. “Questo finanziamento concesso dalla Regione Lazio con Determinazione G17573 del 24 dicembre 2018, è senz’altro frutto delle importanti azioni che questa amministrazione sta ponendo in atto per tutelare l’ambiente della nostra Cassino. – ha detto il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – Ringrazio il consigliere Dana Tauwinkelova per il lavoro che ha svolto da assessore per quanto riguarda il caso del Nocione. Checche se ne dica continuiamo quotidianamente a dare risposte ai cittadini di un territorio che merita un futuro da protagonista”.

24 Settembre 2018 0

Partita la stagione Csi 2018-19, trentasei squadre impegnate e primi verdetti nei rispettivi tornei

Di redazionecassino1

Riprendono le gare dei tornei Csi Cassino di calcio a 11 della stagione 2018-19. Sono trentasei le formazioni che si contenderanno il titolo Campioni territoriali. Dodici le squadre impegnate nel girone di “Eccellenza” e ventiquattro in quello di “Promozione”, quest’ultimo suddiviso in due gironi.

Fischio d’inizio delle gare nello scorso weekend, 22 settembre, che ha visto le trentasei formazioni impegnate nella prima giornata di ciascun girone.

In Eccellenza quattro le formazioni di Pontecorvo iscritte al torneo e primo derby della stagione fra Longobarda ed Isotopi risolto a favore dei padroni di casa della Longobarda per 3 a 2. Negli altri incontri da segnalare la prima vittoria esterna del Collecedro per 1 a 4 contro DS Dodici. Vittoria per il Canceglie ai danni del Moscuso, unica formazione campana, per 4 a 0. Tordoni Pontecorvo ha ragione del Cervaro 2012 per 4 a 2, mentre il Borussia Porcmund supera agevolmente per 4 a 0 l’Atletico Pontecorvo. Vittoria anche per Caira che batte Tibia e Peroni per 4 a 2. In classifica generale, quindi, sono sei le formazioni a punteggio pieno.

Nel girone ‘A’ di Promozione molti pareggi e due sole vittorie. Due le formazioni a punteggio pieno, Janula CFC che espugna il terreno dei padroni di casa del Sordella Calcio per 3 a 0 e Amatori Aquino che di misura supera, 1 a 0, Friend for Football. Le due formazioni quindi sono le uniche a punteggio pieno dopo la prima giornata.

Nel girone ‘B’ sono tre le squadre a guidare la classifica con tre punti. AM Piedimonte che supera 2 a 1 Drink Team Duff; il Real Castelnuovo che batte di misura, 0 a 1, i padroni di casa del Caffè Reale e l’altra formazione aurunca, AM Castelnuovo che con lo stesso punteggio, 0 a 1, supera i padroni di casa i Terelle.

Due gli incontri da recuperare in entrambi i gironi: Amatori Pignataro e Niemoslive (A) e AM Colfelice.

F.Pensabene

5 Giugno 2018 0

Festa dell’arma dei Carabinieri, nei primi 5 mesi reati in calo del 5%

Di admin

FROSINONE – Nel corso della cerimonia per i 204° anniversario dell’Arma dei carabinieri che si è svolta questa mattina alla villa comunale di Frosinone, il comandante provinciale colonnello Fabio Cagnazzo ha divulgfato alcuni dati sull’attività dell’Arma.

“In particolare – si legge in una nota del comando provinciale di Frosinone –  i dati relativi all’andamento della delittuosità nei primi 5 mesi del 2018 nell’ambito della Provincia di Frosinone evidenziano in linea generale una flessione dei delitti denunciati (-5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, trend confermato anche per ciò che riguarda i furti (-7,67%), le estorsioni (-19,23%), le lesioni dolose (-14,53%), le truffe e le frodi informatiche (-11,31%). Pur in presenza di una flessione della delittuosità, l’azione di contrasto evidenzia un bilancio fortemente positivo, con ben 268 persone arrestate (+20%) e 1.463 deferite in stato di libertà (in aumento rispetto allo scorso anno)”.

26 Febbraio 2018 0

Grande freddo, primi disagi per neve: Montilepini bloccata da camion intraversati

Di admin

FROSINONE – I primi disagi a Frosinone per la nevicata di stanotte, e che continua ancora, si registrano sulla Montilepini. Sono bastati pochi centimetri e la Montilepini si è bloccata all’altezza di Giuliano di Roma.

Questa mattina alcuni camion si sono intraversati bloccandola completamente nonostante il divieto di circolazione per i mezzi dal peso superiore alle 7 tonnellate. Sul posto sono impegnati i vigili del fuoco di Frosinone.

Per tutta la notte le protezione civile dei vari comuni sono state impegnate a spargere sale nei punti più a rischio.

Ermanno Amedei

15 Febbraio 2018 0

Cassino, minori non accompagnati, nei primi tre mesi stanziati oltre 146mila euro. Leone: “Obbligati ad intervenire”

Di redazionecassino1

CASSINO – A Cassino nei primi tre mesi dell’anno (gennaio- marzo 2018) il Comune ha stanziato somme pari a 146.897 euro per contribuire alle rette delle Case famiglia che ospitano minori non accompagnati. E siamo solo all’inizio.Il finanziamento delle rette alle case famiglia per l’accoglienza di minori non accompagnati, infatti, sono fra le principali voci su cui i comuni devono fare i conti e non solo in senso metaforico. Il loro finanziamento rappresenta il problema che incide sul budget delle casse comunali ed in particolare degli assessorati alle politiche sociali

Le difficoltà in cui si imbattono le amministrazioni comunali riguardano proprio le somme necessarie ad integrare i contributi regionali per ciascun minore inserito nelle case famiglia che è pari a 45 euro al giorno per ciascun minore.

“La legge che disciplina l’accoglienza di minori non accompagnati – ci spiega l’assessore Benedetto Leone – è categorica e siamo costretti, quando arriva un minore, a trovare una sistemazione nel più breve tempo possibile. Non sempre è agevole, bisogna attivarsi e cercare anche fuori città e in alcuni casi anche fuori provincia. Il budget di cui l’assessorato dispone è, per quest’anno, di tre milioni di euro che viene assorbito per 1,2 milioni di euro prorio per finanziare le esigenze di mantenimento dei minori nelle case famiglia. Lo scorso anno, da 950 mila euro abbiamo dovuto fare una variazione di bilancio proprio per coprire i costi. Una parte di questi viene sostenuta dalla Regione Lazio, ma solo in misura di 45 euro al giorno per ogni minore, il resto è a carico del nostro comune. Dell’intero stanziamento di bilancio un’altra grossa fetta serve per le R.S.A. che al comune di Cassino costano 2,5 milioni di euro. Si comprenderà come rimanga ben poco per rispondere a tutte le esigenze e i disagi quotidiani delle famiglie in difficoltà economiche che si rivolgono al nostro assessorato”.

C’è da dire che secondo quanto pubblicato, nella sezione “Sociale”, del portale della Regione Lazio nei prossimi anni sarebbe stato previsto il raddoppio delle risorse regionali per le case famiglie dei minori in difficoltà. Dai 3 milioni si passerà a 6,4 milioni di euro di stanziamento annuale destinato ai Comuni, e per la prima volta è stata fissata per la prima volta una tariffa minima di riferimento.

Le strutture per l’accoglienza dei minori in difficoltà, ossia case famiglia, gruppi appartamento e comunità educative, potranno contare su una retta minima giornaliera di 100 euro. Dal 1 gennaio 2018 l’importo dovrà salire a 80 euro, dal 1 gennaio 2019 a 90 euro, per poi arrivare a 100 euro a partire dal 1 settembre 2019. Sarà la Regione a farsi interamente carico dell’incremento di spesa dovuto all’adeguamento tariffario, per supportare i Comuni nel dare le risposte ai bambini e ai ragazzi più fragili della regione. Lo stanziamento regionale per la compartecipazione delle rette passerà, dunque, dai 3 milioni del 2017 a 4,8 milioni nel 2018 fino a 6,4 milioni nel 2019.

F. Pensabene

Foto repertorio

9 Ottobre 2017 0

Seconda giornata: primi derby della stagione in Eccellenza

Di redazionecassino1

Secondo turno del torneo di “Eccellenza” caratterizzato dai primi derby della stagione. Ben due quelli che hanno visto impegnate le formazioni di Pontecorvo e Sora. Il primo fra la Longobarda, al suo esordio nel torneo dopo il turno di riposo della prima giornata, e Isotopi Pontecorvo finito con un pareggio 2 a 2; l’altro fra Canceglie Sora e 03039 Ducato Sora che ha visto il successo dei padroni di casa del Canceglie in un incontro denso di colpi di scena e terminato per 4 a 3. Un turno, quello dello scorso weekend, che ha visto il successo di Caira sul terreno di DS Dodici per 0 a 4, della vittoria della Sangermanese, 2 a 1, al Viticuso e di Tibia e Peroni, 3 a 2, al Tordoni Pontecorvo. Pareggi fra Cerreto e Cervaro (1 a 1) e Sordella e San Giorgio (1 a 1). Restano a guidare la classifica tre formazioni, Caira, Sangermanese e Canceglie Sora.

In “Promozione” sono, invece, cinque le formazioni a punteggio pieno dopo la seconda giornata. Collecedro, con la brillante vittoria ottenuta, 4 a 1 contro Amatori Piedimonte; Janula che supera Drink Team Duff, per 4 a 0; Moscuso che dopo la vittoria ottenuta nella prima giornata replica con un successo, se pur di misura 0 a 1, ai danni di Pignataro. Seguono Terelle che conquista i tre punti sul terreno di Colfelice con un 2 a 3 e Labbirra che supera i padroni di casa di Amatori Castelnuovo per 0 a 2. Prima vittoria per Niemoslive che supera di misura l’altra formazione aurunca del Real Castelnuovo. Sarà il prossimo turno a portare qualche modifica alla classifica con i primi scontri diretti fra le capolista. Due gli scontri al vertice il Moscuso opposto ai padroni di casa di Collecedro e la Janula sul terreno di Labbirra.

F. Pensabene

2 Ottobre 2017 0

Primi incontri nei tornei Eccellenza e Promozione e primi verdetti

Di redazionecassino1

Prima giornata di campionato Csi di calcio a 11. L’attesa finalmente è finita, la ventitreesima edizione del Campionato di calcio a 11, è iniziato nello scorso weekend, pronto a regalare alla storia locale di questo straordinario sport altre pagine gloriose, nuovi ed eccitanti momenti di passione e agonismo. I fischietti degli arbitri hanno risuonato sui campi di calcio di tutto il territorio sabato. Due i gironi suddivisi fra Eccellenza e Promozione con quindici formazioni per ciascun torneo. Nello scorso weekend i primi incontri ed i primi verdetti. In “Eccellenza” sei vittorie e due pareggi. Sei le formazioni a guidare la classifica, dopo la prima delle quindici giornate del turno di andata, e due pareggi. Da segnalare la vittoria 4 a 1 di Ducato Sora su DS Dodici. Successo anche per l’altra formazione volsca, Canceglie Sora, che sul terreno di San Giorgio infligge un 1 a 3 ai padroni di casa. Pareggio a reti inviolate nel primo derby della stagione fra Cervaro 2012 e Sordella Calcio. Una prima di campionato caratterizzata sostanzialmente da tre vittorie esterne. È sicuramente presto per delineare il quadro dell’andamento del torneo, un dato che non può essere sottovalutato è rappresentato dal numero di reti messe a segno, ben 19, che rappresenta sicuramente il biglietto da visita per un torneo agguerrito e pieno di sorprese. In “Promozione” sei le vittorie ed un pareggio. Due i successi esterni; Collecedro, 0 a 4, su Belmonte e Janula CFC, 2 a 4, Real Castelnuovo. Vince anche Drink Team Duff, 3 a 0, su Amatori Castelnuovo.

F.Pensabene

 

22 Aprile 2017 0

Partiti nelle aree verdi di piazza De Gasperi i primi lavori del progetto adotta un giardino

Di redazionecassino1

Cassino – Sono partiti i primi lavori sul verde pubblico della città di Cassino relativi al progetto “Adotta un giardino”. In Piazza De Gasperi la società che ha sottoscritto la sponsorizzazione per la valorizzazione e manutenzione ordinaria delle aree verdi ha già iniziato, questa mattina, l’opera di riqualificazione sia dei marciapiedi che delle aiuole antistanti il palazzo comunale.

“Il progetto presentato dalla società REI S.p.A. – ha detto il consigliere delegato al decoro urbano, Angelo Panaccione – prevede oltre alla piantumazione delle aiuole e la pulizia dei marciapiedi anche l’istallazione di un sistema di irrigazione e uno di illuminazione.

Diverse sono state le proposte da parte di aziende del territorio per “adottare” altri spazi, alcune riguardano la rotatoria di via Garigliano ed altre aree in via Gaetano Di Biasio e Viale Bonomi.

Il verde, è uno dei più importanti elementi attrattivi per una città e può diventare anche fattore di competitività per l’economia della città, di qualità per la vita dei suoi cittadini, di identità paesaggistica della città. Gli spazi urbani sono costituiti dal verde pubblico e privato, nelle loro varie tipologie, dal piccolo giardino al grande parco. Mettere a sistema le due categorie può senz’altro migliorare l’aspetto del centro cittadino e quindi renderlo più accogliente e decoroso.

Lo scopo del progetto “Adotta un giardino” è proprio questo, ridare dignità alle aree verdi di Cassino dopo cinque anni di abbandono ed incuria.

Vorrei, inoltre, chiarire che le aree oggetto dei contratti di sponsorizzazione manterranno la funzione ad uso pubblico in base alle destinazioni previste dagli strumenti urbanistici del Comune.

Per i più scettici voglio spiegare quali sono i vantaggi delle “adozioni”: innanzitutto l’ente risparmia nella gestione del verde, laddove le risorse finanziarie in questo settore sono sempre più scarse. In secondo luogo intere aree urbane vengono sottratte così al rischio dell’abbandono, e della violenza, e anche alla possibilità di fare qualche speculazione edilizia. Il concetto mi sembra abbastanza chiaro”. Ha concluso il consigliere Angelo Panaccione.

6 Marzo 2017 0

Fca di Piedimonte San Germano- Stamattina primi corposi arrivi di operai da Pomigliano. Forze dell’ordine davanti lo stabilimento

Di redazione

Oggi vera prima ondata di operai dallo stabilimento Fca di Pomigliano al polo di Piedimonte San Germano. Da questa mattina, infatti, clima teso dalle primissime ore con l’arrivo dei pullman dalla Campania. Dinanzi lo stabilimento presente una mobilitazione imponente di forze dell’ordine al fine di garantire sicurezza nel caso di atti di contestazione. A Pomigliano, infatti, la trasferta di un congruo numero di operai non è stata accolta in maniera favorevole da alcune sigle sindacali. Le stesse in un volantino nei giorni scorsi palesavano pesanti preoccupazioni. “Inviare centinaia di operai da Pomigliano a Cassino- scrivevano nei giorni scorsi i SiCobas, comitato di lotta no a Cassino-significa voler ridimensionare Pomigliano. Creare le basi addirittura per chiuderlo.”. Una posizione di contrarietà, dunque ai trasferimenti che si stanno completando. La situazione comunque davanti lo stabilimento di Piedimonte San Germano questa mattina,dalle ore 5,30, è stata tranquilla e non si sono registrati incidenti o forme di protesta. Atteso l’arrivo nei prossimi giorni di altri operai da Pomigliano per lavorare sulla linea Cassino. N.C.