Tag: quota

25 Gennaio 2010 0

Maltempo, arriva la neve anche a bassa quota

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tempo perturbato al centro-sud con temporali sulle coste tirreniche centrali e ioniche, nevicate fino a bassa quota sull’Appennino centrale e sull’Emila-Romagna e venti forti sulle regioni meridionali e sulla Sicilia. Il maltempo, che già oggi sta interessando l’Italia anche con nevicate nelle regioni centrali adriatiche, da domani subirà un peggioramento per l’arrivo di una vasta perturbazione che porterà fenomeni diversi al Nord e al centro-sud. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della protezione Civile ha emesso un nuovo avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalle prime ore di domani, martedì 26 gennaio, nevicate fino a quote di pianura sull’Emilia-Romagna e fino a quote collinari sull’Appennino centrale, dove – localmente – la neve potrà scendere anche intorno ai 300-400 metri. Si prevedono, inoltre, precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna. Dal pomeriggio i temporali si estenderanno anche alle regioni meridionali, in particolare sui settori ionici e saranno accompagnati da venti forti con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

1 Gennaio 2010 0

Meteo: da domani, la neve torna anche a bassa quota

Di Comunicato Stampa

Continua l’ondata di maltempo sulle regioni italiane con precipitazioni e venti di burrasca sul centro-sud e da domani nevicate a bassa quota sul Triveneto, in estensione ad Emilia-Romagna e Marche e successivamente ad Umbria ed Abruzzo. Oggi, 01 gennaio 2010, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che interesserà gran parte dell’Italia comprese le isole maggiori. In particolare, dalla tarda serata di oggi sono previste sulla Sicilia orientale precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, accompagnate in alcuni casi da scariche elettriche e forti raffiche di vento. Dalla mattinata di domani 02 gennaio e per tutta la giornata di domenica, venti di burrasca con mareggiate lungo le coste esposte soffieranno sulle regioni centro meridionali e sulle isole maggiori. Vento forte anche in Lombardia. In arrivo inoltre da domani e per le successive 12-18 ore nevicate sull’Italia nord-orientale anche a quote basse con estensione del fenomeno anche sull’Italia centrale, versanti adriatici. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile, anche attraverso l’emissione di eventuali avvisi di avverse condizioni meteorologiche laddove necessario.

16 Ottobre 2009 0

Maltempo: temporali, venti forti e neve a bassa quota

Di Comunicato Stampa

Come annunciato, una perturbazione proveniente dall’Europa centro-settentrionale determinerà a partire da domani una nuova fase di instabilità sulle regioni centro-meridionali italiane, con forti temporali su tutto il centro-sud, aumento del vento sulle due isole maggiori e nevicate anche a basse quote sui rilievi appenninici. Sulla base dei modelli disponibili, che confermano lo scenario meteorologico diffuso nella giornata di ieri, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche per le regioni centro-meridionali del Paese, che prevede a partire dalle prime ore di domani, sabato 17 ottobre, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità ed accompagnate da forti raffiche di vento ed attività elettrica. I fenomeni interesseranno dapprima il medio versante tirrenico e la Sardegna, estendendosi poi con il passare delle ore, alle restanti regioni del centro e del sud, mentre un deciso rinforzo dei venti insisterà sulle due isole maggiori, con forti mareggiate lungo le coste esposte. Inoltre, dalla serata di domani sono attese nevicate moderate sui rilievi dell’Appennino centro-meridionale, con quota neve in progressiva diminuzione fino ai 700 metri. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.