Tag: quota

1 Febbraio 2019 0

Pensione anticipata, nel Lazio 1409 approfittano di Quota 100. Nel frusinate…

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LAZIO – Sono 1.409 le domande di pensione anticipata, possibili grazie alla così detta “quota 100”, pervenute all’Inps solamente dalla Regione Lazio. Il dato è aggiornato alle 17 di ieri pomeriggio e a darne nota è la stessa Inps.

Complessivamente, a livello nazionale le domande sono 10.519, mentre a livello Regionale 1.051 domande sono state presentate dalla dai lavoratori di Roma, 113 da Frosinone, 98 da Latina, 57 da Rieti e 90 da Viterbo. La Capitale, anche in proporzione al maggior numero di abitanti, fornisce il maggior numero di domande; segue Napoli con 556 domande e Milano con 443.

21 Febbraio 2018 0

Meteo, neve nel Lazio oltre quota 700 metri

Di Ermanno Amedei

LAZIO – “Nell’ambito di una vasta struttura depressionaria presente sul nord Europa, una perturbazione sta interessando la penisola italiana con precipitazioni sparse, specie al centro-sud. A partire da stanotte, flussi di aria fredda da nord-est causeranno un peggioramento del tempo anche al nord, con precipitazioni nevose che arriveranno anche a quote collinari su gran parte delle regioni centro-settentrionali, fino in pianura in Emilia-Romagna”.

Lo si legge in una nota del Dipartimento di Protezione Civile.

“Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, mercoledì 21 febbraio, nevicate mediamente sopra i 200-400 metri, in calo fino in pianura, su Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Liguria e Lombardia. La quota neve si attesterà, invece, mediamente sopra i 300-600 m su Toscana orientale, Umbria e Marche, con apporti al suolo da deboli a moderati, e al di sopra dei 700-900 m su sulle zone appenniniche di Lazio, Abruzzo e Molise, con apporti al suolo da deboli a moderati. Le nevicate determineranno apporti al suolo da deboli a moderati, localmente abbondanti sull’Emilia-Romagna. L’avviso prevede, inoltre, dalla tarda serata odierna venti forti nord-orientali con raffiche di burrasca su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Toscana.

Dal mattino di domani, giovedì 22 febbraio, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, in estensione a Calabria, Lazio e settori occidentali di Abruzzo e Molise. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, giovedì 22 febbraio, allerta gialla su gran parte del centro e del sud Italia, dall’Emilia Romagna alla Sicilia. Permane inoltre l’allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio”.

FOTO REPERTORIO

27 Dicembre 2017 0

Allerta meteo nel Lazio, domani prevista neve a quota 500 metri

Di Ermanno Amedei

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rendo noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi un avviso di condizioni meteorologiche avverse, ad estensione dell’avviso emesso ieri, con indicazione che dalle prime ore di domani, giovedì 28 dicembre 2017, e per le successive 24-30 ore, si prevedono sul Lazio: nevicate, mediamente al di sopra dei 500-700 metri, sui settori interni ed appenninici della regione, con accumuli al suolo generalmente deboli, localmente moderati alle quote più alte.

Il Centro Funzionale Regionale ha così emesso un bollettino con attenzione per neve su Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha diramato pertanto l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”.

Lo si legge in una nota della Regione Lazio

25 Novembre 2017 0

Allerta meteo nel Lazio, neve a quota 600 metri e vento vorte

Di Ermanno Amedei

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche con indicazione che dal pomeriggio-sera di domani, domenica 26 novembre, e per le successive 6-12 ore, si prevedono in estensione sul Lazio orientale: nevicate oltre 600-800 metri con accumuli al suolo da deboli a moderati. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate. Dal primo pomeriggio di domani e per le successive 18-24 ore, inoltre, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale ha pertanto adottato l’avviso di criticità idrogeologica e idraulica in cui si prevede nelle zone di allerta del Lazio: rischio idrogeologico per temporali codice giallo su Appennino di Rieti. La Sala Operativa Permanente ha emesso l’allertamento del sistema di Protezione civile regionale ed invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

25 Novembre 2017 0

Derby d’alta quota al PalaVirtus arriva il Basket Scauri

Di felice pensabene

Un altro esame importante, dunque, quello che dovranno affrontare, nell’incontro valevole per la 10° giornata del Campionato di Serie B Girone D, gli uomini di coach Luca Vettese, i quali dopo aver battuto in trasferta la Treofan Battipaglia, affronteranno in un importante match al PalaVirtus, il Basket Scauri.

Le due squadre, infatti, hanno per ora gli stessi punti, ed una vittoria, sarebbe di sicura importanza per entrambe le formazioni, per distanziarsi l’una dall’altra in classifica.

Come per la Virtus, anche Scauri viene da un mini-ciclo di 2 vittorie consecutive contro Patti e Catanzaro, che insieme alle vittorie contro Palestrina, Battipaglia e Cagliari, hanno costituito l’attuale bottino di 10 punti in regular season.

Per la società del patron Di Cola, allenata da coach Sabatino, un mix, quest’anno, di atleti esperti e giovani ma di indiscusso valore, che di conseguenza la rendono impegnativa cliente per tutte le sue dirette concorrenti.

A guidare la squadra biancoblu, è rimasto anche quest’anno lo storico playmaker italo-argentino Dante Richotti, giocatore classe ’85, da ormai 8 anni presenza stabile nel roster di Scauri. Per lui, anche un campionato e una Coppa Italia di categoria, conquistata ai tempi della Serie C, insieme all’attuale componente della formazione cassinate, Simone Bagnoli.

A dargli manforte, in cabina di regia, troviamo l’ex Stella Azzurra Roma, Vincenzo Provenzani, giocatore classe ’99 in grado di ricoprire allo stesso tempo, sia lo spot di playmaker che di guardia. Per lui, in queste prime nove giornate, 10.8 punti realizzati a partita in quasi 24 minuti di utilizzo, con il 41% da 2 e il 36% da 3, che lo rendono uno dei giovani più promettenti di tutta la Serie B.

Veniamo, dunque, all’altra guardia-ala piccola, del quintetto base, Marzullo, proveniente dal settore giovanile della XL Extralight Montegranaro, con il quale ha conquistato lo scorso anno da under aggregato, la promozione in A2, secondo campionato nazionale cadetto; per il classe ’98, al momento 6.6 ppg in 23 minuti giocati, con il 64% da 2, il 32% da 3 e quasi tre rimbalzi catturati per gara.

Nel settore lunghi, allora, tanta qualità per la formazione di coach Sabatino, che può contare certamente su due giocatori importanti e “di serie”, come Longobardi e Serino. Il primo, proveniente dalla All Foods Firenze di coach Niccolai, viaggia ad una media di 11.7 punti a partita in 30 minuti di utilizzo; l’ex Palestrina, al contrario, è decisamente uno dei giocatori più influenti di tutta la serie cadetta con più di 17 punti segnati a gara, che dopo tre finali con Agropoli, Montegranaro e Palestrina, lo rendono una “chioccia” e un esempio da seguire per i suoi compagni, grazie soprattutto alle sue innumerevoli esperienze vincenti in giro per l’Italia.

A completare il roster, Mannarelli, Zolezzi, Okon, Scampone, Manzo, Varga, Chakir, Casoni.

“Abbiamo l’obbligo di continuare a cavalcare la nostra striscia di vittorie” commenta l’assistant coach della Virtus Cassino, Serena Incelli.

“Dopo un inizio zoppicante solo in termini di risultati, dobbiamo continuare a giocare come abbiamo fatto in queste ultime partite. Vincere, aiuta a vincere, ed anche questa volta non dovremo aver paura ad entrare in campo per ‘ammazzare’, metaforicamente parlando, la partita. A Battipaglia, purtroppo, non è stato così, e noi come staff abbiamo lavorato in settimana con i nostri ragazzi per metterli nelle migliori condizioni di rendere al massimo, per non tenere più ‘a galla’ l’avversario per tutti e quaranta minuti di gioco. Con Scauri sarà una partita di nervi, dove servirà avere il sangue freddo e ben chiaro in mente il piano partita da seguire. Ho visto in questi allenamenti pre-gara, tanti altri miglioramenti da parte nostra sia come gruppo, che come singoli; sono sicura che non deluderemo i nostri tifosi vendendo cara la pelle, e impegnandoci al 110% su tutte le palle, per portare a casa il risultato pieno”.

Sugli altri campi, Valmontone sarà di turno nell’anticipo del sabato, sul campo della Tiber Roma, mentre Barcellona attende tra le mura amiche la Stella Azzurra Roma. Costa D’Orlando attende Venafro, quando Patti e Cagliari scenderanno in campo alla ricerca di quei due punti, che mancano da troppo tempo per entrambe le formazioni. A concludere il programma, Palestrina-Battipaglia, Isernia-Salerno e Catanzaro-Luiss Roma.

Al PalaVirtus, invece, l’appunto è sabato 25 novembre, palla a due ore 18:00.

 

ROSTER BASKET SCAURI: Davide Serino, Vincenzo Provenzani, Simone Manzo, Andrea Longobardi, Vincent Okon, Raffaele Marzullo, Dante Richotti, Andrea Zolezzi, Federico Casoni, Giordano Chakir, Giorgio Mannarelli, Alexandru-cristian Varga.

 

ROSTER VIRTUS CASSINO: Lorenzo Panzini, Biagio Sergio, Enzo Cena, Maurizio Del Testa, Manuel Carrizo, Niccolò Petrucci, Fabrizio De Ninno, Giuseppe Di Poce, Fabio Guglielmo, Robert Banach, Simone Bagnoli.

 

10 Agosto 2017 0

Emergenza incendi boschivi: Oggi a quota 45 le richieste d’intervento aereo

Di redazione

++Aggiornamento alle ore 18.00++

Prosegue senza sosta l’impegno dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: anche oggi, gli equipaggi sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra e dai velivoli regionali.

Al momento sono già 45 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento dalle Regioni. In particolare 9 sono pervenute dal Lazio, 8 dalla Sicilia, 6 dalla Calabria, 5 dall’Abruzzo e altrettante dalla Basilicata, 3 ciascuna dalla Campania e dal Molise, 2 dall’Umbria e altrettante dalla Sardegna e una, rispettivamente, dall’Emilia Romagna e dalla Puglia.

L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei – 15 Canadair e 8 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco oltre a 2 elicotteri del Comparto Difesa – ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 12 roghi. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.

È utile infine ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115 o, dove attivato, al numero unico di emergenza 112 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.

21 Maggio 2010 0

Referendum Acqua, raggiunta in provincia quota 11mila

Di redazione

Prosegue la raccolta firme nel cassinate pro referendum acqua pubblica a Cassino. Dopo aver superato quota 1100 firme in soli tre appuntamenti dislocati nel centro della città e nel quartiere periferico di Caira si intensificano gli appuntamenti e sabato saranno allestiti due banchetti uno vicino l’ufficio postale centrale e l’altro nei pressi del mercato coperto a San Giovanni. L’orario stabilito è compreso tra le 8 e le 13. Domenica si tornerà fuori dal centro urbano a Sant’angelo in Theodice nei pressi della chiesa dalle 10:30 a 12. Un appuntamento importante quello nel popoloso quartiere periferico di Cassino già fortemente penalizzato dalla gestione privata del sistema acquedottistico così come gli altri comuni della provincia di Frosinone. Tariffe raddoppiate, voci di spesa in fattura del tutto illegali (nolo contatori, depurazione assente, tariffe retroattive, tariffa base anche in assenza di consumo effettivo, ecc.), difficoltà nel rapportarsi con un gestore incapace di rispondere alle esigenze reali della popolazione, sono solo alcune delle inadempienze già da tre anni denunciate dal coordinamento provinciale acqua pubblica, che da qualche mese sta vedendo riconosciute le proprie ragioni fino agli ultimi provvedimenti intrapresi dall’Assemblea dei Sindaci dell’ATO che hanno portato all’annullamento delle tariffe retroattive del gestore ACEA ATO 5 S.pa. Per queste ragioni chiunque voglia avere informazioni per la contestazioni di fatture già pagate o da pagare viziate da queste tariffe illegittime può recarsi nei banchetti e chiedere assistenza gratuita ai volontari delle associazioni presenti. Chiediamo a tutti i cittadini di Cassino di continuare a firmare per lanciare un messaggio forte verso chi sta gestendo in questi termini già oggi il bene acqua nella nostra provincia: perché ciò che oggi accade a sant’angelo, caira e san michele rappresenta i futuro della gestione dei servizi idrici in Italia. E a chi continua a dire sui giornali che questa legge che noi contestiamo sia un recepimento comunitario rispondiamo che è pura falsità perché Parigi, solo per fare un esempio, dopo 25 anni di gestione privata è tornata alla gestione pubblica. Cassino sta rispondendo in maniera eccezionale e siamo sicuri che continuerà a farlo nei prossimi mesi. Siamo riusciti assieme a tutte le realtà presenti in Italia (associazioni, comitati, e semplici cittadini) a raccogliere più di 500.000 firme in soli 25 giorni. Un successo straordinario che testimonia quanto le persone comuni di qualsiasi appartenenza politica stiano vivendo sulla propria pelle il fallimento della gestione idrica delle Spa in Italia. Per le stesse ragioni che hanno spinto tante diocesi, tante associazioni cattoliche e gruppi Scout, chiediamo l’adesione a questa campagna alla diocesi di Montecassino e quindi anche al Padre Abate dom Pietro Vittorelli, perché, come dice padre Alex Zanotelli, siamo chiamati a difendere un bene sacro che rappresenta la principale fonte della nostra vita. Cassino assieme a tutti i comuni della Provincia di Frosinone partecipa al GIRO D’ITALIA DELL’ACQUA PUBBLICA. Una sorta di giro d’Italia dell’acqua ideato dal Comitato promotore nazionale con l’attribuzione di una maglia rosa simbolica alla provincia che avrà a quella data raccolto il maggior numero di firme in proporzione al numero di abitanti. Per ora siamo a più di 11.000 firme. Riccardo Consales, VAS Cassino Per il Comitato pro Acqua pubblica Cassino

10 Febbraio 2010 0

Meteo: da domani, freddo e neve fino a bassa quota

Di redazione

Un nucleo di aria molto fredda di origine artica raggiungerà l’Italia già domani e determinerà condizioni di tempo perturbato su gran parte del Paese. Venti forti, piogge, nevicate fino a quote basse e temperature in diminuzione sono previsti almeno fino a venerdì 12 febbraio. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. In particolare dalle prime ore della giornata di domani, giovedì 11 febbraio, si prevedono nevicate, da deboli a moderate, sull’Italia centro-settentrionale, con quota neve che al nord potrà raggiungere anche livelli di pianura, mentre sulle regioni centrali potranno verificarsi locali sconfinamenti fino al livello del mare nelle prime ore di venerdì 12 febbraio. Sull’Appennino meridionale, inoltre, si prevedono precipitazioni nevose con quantitativi da deboli a moderati e solo localmente elevati, in particolare sui settori tirrenici peninsulari, con quota neve inizialmente a 800 metri ed in progressivo calo fino a 200 metri. Persisteranno, infine, venti molto forti dai quadranti occidentali sulle due isole maggiori e al sud con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

10 Febbraio 2010 0

Campionato CSI Cassino / Galluccio consolida il primato a quota 47 punti

Di felice pensabene

Saldamente al comando nel torneo di ‘Promozione’ girone “B” del campionato amatoriale Csi di Cassino (Fr), il Galluccio con 47 punti, vittorioso sul Marzanello per 1 a 0. A sette lunghezze Selvacava che vincendo sul terreno del Casale, 1 a 3, raggiunge quota 40 punti in classifica generale. Successo del Rist. San Germano, in trasferta, sul terreno di Angels Soccer, per 1 a 2, che permette a questa formazione di raggiungere 38 punti e avvicinarsi sempre più alla seconda della classe, Selvacava. Nella classifica dei bomber resta in testa Ettoree G. Franzese, Rist. S. Germano, con 21 reti, seguito a quota 17, da Gionatan Teoli, del Galluccio. La capolista, nella 7a giornata, sarà impegnata a confermare il suo primato nel confronto diretto sul terreno, certamente non facile, di  Selvacava. Proprio questa compagine sarà a caccia di un successo per riuscire ad allontanare le dirette inseguitrici che potrebbero contenderle il secondo posto in classifica. F. P.

30 Gennaio 2010 0

Meteo, domenica neve anche a bassa quota

Di redazione

Continuano le condizioni di tempo perturbato sulla penisola italiana dovute ad una vasta area depressionaria con centro di azione sulla Scandinavia. Nelle prossime ore ci sarà inoltre un’ulteriore diminuzione delle temperature che porterà nevicate a quote basse sul centro-nord in estensione alle regioni meridionali. Si prevedono inoltre forti temporali sulla Sicilia. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche, che estende e prolunga quello emesso nella giornata di ieri, e che prevede, dalla serata di oggi, sabato 30 gennaio, precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia. I fenomeni potranno essere accompagnati da scariche elettriche e forti raffiche di vento. Dalla serata di domani, domenica 31 gennaio si prevede l’estensione delle nevicate che saranno deboli, localmente moderate, dal centro-nord alle regioni meridionali fino a quote basse. Dalla giornata di lunedì in seguito ad un’ulteriore diminuzione delle temperature si prevedono gelate estese in tutte le regioni centro-settentrionali. A quanti dovranno, nelle prossime ore, mettersi in viaggio nelle aree interessate dalle nevicate si consiglia di continuare ad informarsi attraverso i consueti canali dedicati (Isoradio, notiziari del CCISS, siti web e call center degli esercenti dei servizi di trasporto) sulla percorribilità dell’itinerario che si intende seguire e sulla disponibilità effettiva dei collegamenti con vettori diversi dall’automobile. Si ricorda, inoltre, di viaggiare con le catene a bordo o con i pneumatici termici e comunque si raccomanda di moderare la velocità e di rispettare le distanze di sicurezza. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.