Tag: reati

12 Aprile 2019 0

Frosinone: stretta della polizia sui reati predatori in centro; furti nei supermercati: due arresti

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Durante l’ordinario controllo del territorio, intorno alle ore 20,00 della giornata di ieri 11 aprile febbraio, giunge su linea 113 richiesta di intervento nei pressi di un supermercato della zona bassa della città.

A chiamare la locale sala operativa è un dipendente dell’attività il quale segnala la presenza nei locali di due individui, un uomo e una donna, lui 37enne, lei poco più che maggiorenne, intenti a trafugare negli scaffali e celare prodotti all’interno dei propri abiti e borse al seguito.

Tempestivo l’intervento delle pattuglie del reparto volanti che individuano i due malfattori proprio all’uscita dell’esercizio commerciale; avevano occultato  diversi prodotti alimentari senza aver pagato in cassa:

Da un controllo sull’autovettura gli operatori, all’interno della stessa, rinvengono altri prodotti con marchio differente; in realtà la coppia aveva già fatto visita ad un altro supermercato della zona. Gli agenti insospettiti dalla presenza degli altri generi alimentari decidono di effettuare pertanto ulteriori accertamenti in quest’ultima attività dove constatano infatti l’avvenuta consumazione  di altri furti operata dalla stessa coppia con inconsueta destrezza..

Per i due, regolarmente coniugati, scatta l’arresto in flagranza.

9 Aprile 2019 0

Cassino, report “reati spia” femminicidio in provincia, la Polizia lo presenta alla Folcara

Di redazionecassino1

CASSINO – Nella mattinata di ieri, presso l’aula magna del Palazzo degli Studi del Campus Folcara – Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale – è stato presentato un report sui “reati spia” del femminicidio in provincia di Frosinone, anno 2019.

Un importante lavoro nato dall’impegno di SOS Donna Sportello Telematico e Centro di Ascolto, in collaborazione  con A.I.P.E.S. Sora ed il Laboratorio di Ricerca Sociale Unicas, con il contributo della Prefettura, nonché della Questura di Frosinone, rappresentata per l’occasione dal Direttore Tecnico Superiore Psicologo dr. Cristina Pagliarosi.

L’esperta della Polizia di Stato, sempre in prima linea nelle scuole per prevenire e contrastare ogni forma di comportamento deviante, ha evidenziato l’importanza di un tempestivo intervento educativo affinché concretamente ci si possa prefiggere di raggiungere un abbassamento o addirittura un annullamento dei reati persecutori nel mondo femminile

“Il bambino si rispecchia nei genitori e crea la mappa di sé per cui – prosegue la dr.ssa Pagliarosi – bisogna creare nuove modalità di relazioni,  partendo dalla famiglia per poi intrecciarsi trasversalmente nelle diverse stratificazioni sociali”.

4 Aprile 2019 0

Sora, chiusa dalla Polstrada un’autocarrozzeria per ricettazione e reati ambientali

Di redazionecassino1

SORA – Personale del Distaccamento Polizia Stradale di Sora ha dato esecuzione all’ordinanza, emessa dalla Procura della Repubblica di Cassino, della misura cautelare reale del sequestro preventivo di una autocarrozzeria e di una casa rurale, nel comune di San Giovanni Incarico.

Il provvedimento è stato notificato al titolare legale dell’attività, un 61enne del luogo, al termine di complesse indagini condotte dai poliziotti del Distaccamento sorano.

L’accusa è ricettazione continuata e  reati ambientali.

E’ stato accertato, infatti,  che l’uomo acquistava o comunque riceveva veicoli di provenienza delittuosa ed  effettuava “un’attività di abbandono e deposito incontrollato  di rifiuti pericolosi senza la necessaria autorizzazione”, con lo stoccaggio sui terreni di numerosi pezzi di ricambio, destinati poi alla commercializzazione in tutta Italia.

20 Novembre 2018 0

Vasta operazione dei carabinieri al contrasto dei reati in materia di stupefacenti in tutta la provincia

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Proseguono senza interruzione  i servizi preventivi programmati e coordinati dal Comando  Provinciale dei Carabinieri nell’ambito della Provincia di Frosinone.

Difatti, nella giornata di ieri, è stata eseguita una vasta operazione di controllo del territorio dai Carabinieri del Comando Provinciale al fine di  prevenire  la commissione dei reati in genere nonché per contrastare il dilagante  fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’operazione , sono state tratte  in arresto  4 persone poiché colte nella flagranza di reato di “ detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” nonché  altre 2 persone in esecuzione di Ordine di Custodia Cautelare in carcere,  è stata deferita una persona per “truffa”; eseguite decine di perquisizioni tra Anagni,Ferentino, Fiuggi ed Alatri. e quasi 100 sono state  le dosi di sostanza stupefacente rinvenute e  sequestrate unitamente a denaro contante, ritenuto provento dell’attività di spaccio , oltre   che materiale vario  idoneo per il confezionamento.Nel particolare :

nel territorio della Compagnia di Anagni:

Ferentino personale della Compagnia CC di Anagni, traeva in arresto  due persone,  MASHA Bledi e FEJZO FJORALBI (un 22enne ed un 21 enne entrambi di nazionalità albanese  e domiciliati in Ferentino) poiché, a seguito di un controllo e successiva perquisizione dell’autovettura in loro uso,  veniva rinvenuto  un grammo di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. Successivamente, all’interno di un’intercapedine delle mura perimetrali  site  in una via del centro venivano rinvenuti oltre  50 dosi dello stesso stupefacente, che i due giovani avevano poco prima risposto in due ovetti in plastica.

Quanto rinvenuto ed illegalmente detenuto veniva, nel medesimo contesto operativo,  sottoposto a sequestro unitamente alla somma in denaro di Euro 415,00 ritenuta provento della attività illecita.

Al termine delle formalità di rito gli stessi venivano tradotti presso la Casa Circondariale di Frosinone, a disposizione della competente A.G.;

gli stessi militari, sempre in Ferentino, a seguito di un controllo eseguito nei confronti di altra autovettura condotta da COPPOTELLI Tony,33enne  del luogo, a seguito di perquisizione personale  rinvenivano, abilmente occultati sulla sua persona, nr. 6 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” che,  nel medesimo contesto operativo venivano sottoposte a sequestro .

In relazione a quanto illegalmente detenuto l’uomo veniva  immediatamente tratto in arresto poiché resosi responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e, ad espletate formalità di rito e così come disposto dalla competente A.G., veniva tradotto presso la propria abitazione poiché sottoposto al regime di arresti domiciliari.

a Morolo, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, a seguito di specifica attività info-investigativa , intrapresa a  seguito di una denuncia-querela  presentata da una persona del luogo,  deferiva in stato di libertà una 44enne di Pofi poiché resasi responsabile del reato di “truffa”.

Il denunciante aveva dichiarato di  aver acquistato dalla donna  un puledro per una somma di Euro 3.500 , con le relative certificazioni attestanti l’appartenenza del cavallo ad una razza prestigiosa, ma solo successivamente si accorgeva che le certificazioni non erano veritiere.

nel territorio della Compagnia CC di Alatri:

a Fiuggi, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, collaborati da personale del locale Comando Tenenza del Corpo della Guardia di Finanza, traeva in arresto RITAROSSI Veronica,  20enne di Alatri (già gravata da vicende penali in materia di stupefacenti ed armi) poiché resasi responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La giovane fermata mentre era alla guida di un’autovettura e sottoposta a perquisizione veicolare e personale, veniva trovata in possesso di gr. 1 di sostanza stupefacente de l tipo “ marijuana”. Inoltre, la successiva perquisizione domiciliare eseguita nella sua abitazione e locali di sua pertinenza, permetteva agli stessi militari operanti di rinvenire , abilmente occultati, ulteriore sostanza stupefacente suddivisa  in numerose dosi ovvero  gr. 0,30 di “marijuana”, gr. 1 circa di “hashish”, gr. 1,5 di “cocaina”, gr. 10 di “mannite”( usata come sostanza da taglio) nonché un bilancino di precisione e materiale vario idoneo per il confezionamento in dosi.

Sempre in Fiuggi la Stazione di Fiuggi aveva già tratto in arresto due cittadine Rom per il reato di tentato furto.

 in Alatri, personale del Nucleo Operativo traeva in arresto  due fratelli del luogo  DI CASTRO Luca e DI CASTRO Nico  ( un 27enne ed un 22enne ed entrambi già gravati da  vicende penali in materia di  stupefacenti e per reati contro  la persona n), in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere , emessa dal Tribunale di Frosinone il 19 novembre u.s..

Il provvedimento trae origine dall’inosservanza delle prescrizioni derivanti dalla misura degli arresti domiciliari, a cui i due fratelli erano sottoposti con l’apposizione del “braccialetto elettronico”, presso il loro domicilio alatrense. Difatti, lo scorso 16 novembre , il fratello maggiore, malmenava il fratello minore durante la detenzione degli arresti domiciliari provocandogli delle lesioni e,  quest’ultimo, trasgrediva il provvedimento detentivo  allontanandosi senza autorizzazione dalla sua abitazione ma veniva subito rintracciato e tratto in arresto per il reato di evasione dal personale Arma del luogo.

Ad espletate formalità di rito, i due fratelli  venivano tradotti presso la Casa circondariale di Frosinone, così come disposto dalla competente A.G..

In copertina: foto di repertorio

 

5 Giugno 2018 0

Festa dell’arma dei Carabinieri, nei primi 5 mesi reati in calo del 5%

Di admin

FROSINONE – Nel corso della cerimonia per i 204° anniversario dell’Arma dei carabinieri che si è svolta questa mattina alla villa comunale di Frosinone, il comandante provinciale colonnello Fabio Cagnazzo ha divulgfato alcuni dati sull’attività dell’Arma.

“In particolare – si legge in una nota del comando provinciale di Frosinone –  i dati relativi all’andamento della delittuosità nei primi 5 mesi del 2018 nell’ambito della Provincia di Frosinone evidenziano in linea generale una flessione dei delitti denunciati (-5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, trend confermato anche per ciò che riguarda i furti (-7,67%), le estorsioni (-19,23%), le lesioni dolose (-14,53%), le truffe e le frodi informatiche (-11,31%). Pur in presenza di una flessione della delittuosità, l’azione di contrasto evidenzia un bilancio fortemente positivo, con ben 268 persone arrestate (+20%) e 1.463 deferite in stato di libertà (in aumento rispetto allo scorso anno)”.

20 Maggio 2018 0

Rumeno 36enne condannato per vari reati,non si presenta alla firma, arrestato dai carabinieri

Di redazionecassino1

FIUGGI – I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 36enne di origine rumena residente nella città termale, già censito per reati contro la persona, contro il patrimonio ed evasione, dando esecuzione ad una misura cautelare di aggravamento emessa a suo carico dal Tribunale di Frosinone.

L’uomo già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, poiché responsabile dall’anno 2009 al 2017 di maltrattamenti e violenze ai danni della moglie e dei figli minori, si rendeva inottemperante al provvedimento dell’A.G. in atto che, su richiesta degli operanti, emetteva la misura di aggravamento eseguita nella mattinata di ieri.

I familiari dell’uomo, a seguito degli atteggiamenti violenti dello stesso, già erano stati allontanati dal domicilio domestico e posti in località protetta. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’A.G. mandante.

 

Nel pomeriggio del giorno 18 u.s., in Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per “ricettazione” un 56enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, che a seguito di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di alcuni animali domestici denunciati rubati in Alatri alcuni giorni prima.  Gli animali rinvenuti sono stati restituiti al legittimo proprietario.

 

Gli stessi militari, nel pomeriggio di ieri segnalavano alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art. 75 del DPR 309 del 1990, un 38enne del luogo, già censito per violazioni inerenti gli stupefacenti,  il quale a seguito di perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di una modica quantità di cocaina per uso personale. La sostanza stupefacente veniva posta in sequestro.

22 Ottobre 2017 Off

Weekend di controlli e prevenzione della polizia dei reati predatori e di spaccio in tutta la provincia

Di redazionecassino1

Frosinone – Continuano senza sosta i servizi di prevenzione e controllo del territorio per contrastare in maniera sempre più efficace le varie forme di illegalità. Le Volanti del capoluogo e dei Commissariati distaccati, le pattuglie della Polizia Stradale e della Polfer, si sono mosse nel capoluogo e nei territori di rispettiva competenza con un unico obiettivo:  prevenire i reati predatori e quelli connessi al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti ed offrire più sicurezza sulle strade.

Gli uomini delle “Volanti” hanno setacciato ogni possibile luogo di aggregazione e dove maggiormente si svolge la “movida, nel corso di tale attività un giovane  è stato denunciato all’autorità giudiziaria in quanto sorpreso nel capoluogo in violazione al foglio di via obbligatorio dalla città e un’ altro è stato denunciato per ricettazione.

Le maggiori arterie viarie della provincia, compresa la rete autostradale ricadente nel territorio frusinate, sono state pattugliate dagli uomini della Polizia Stradale, mentre gli scali ferroviari sono stati controllati da personale della Polfer.

Intensa l’attività delle pattuglie della Polizia di Stato anche nei comuni di Cassino, Fiuggi e Sora: posti di controllo sono stati effettuati presso i caselli autostradali e sulle strade di maggiore adduzione e nei pressi dei maggiori centri commerciali.

28 sono stati i posti di controllo effettuati, 695 le persone identificate, 544 i veicoli controllati, 34 le contravvenzioni al codice della strada elevate e 2 i documenti di circolazione ritirati.

10 Giugno 2010 0

Reati contro il patrimonio, denunciati cinque rumeni

Di admin

Il 9 giugno 2010 in Torino di Sangro, i Carabinieri della locale Stazione Carabinieri denunciavano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vasto due cittadini Rumeni T.F. 30enne e M.J. 31enne entrambi domiciliati in Ari poichè, nel corso di specifico controllo, a bordo dell’autovettura in cui viaggiavano, venivano rinvenuti e sequestrati vari arnesi e grimaldelli atti allo scasso. Il 10 giugno 2010 i Carabinieri della Stazione di San Vito Chietino denunciavano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lanciano tre cittadini Rumeni poichè ritenuti responsabili del reato di abbandono di persone minori; infatti omettevano di assicurare la dovuta vigilanza nei confronti di due minori degli anni 14, verso i quali esercitano la potestà genitoriale, al fine di impedire che gli stessi in data 31 maggio 2010 perpetrassero, in San Vito Chietino, il furto di un ciclomotore. Proprio in quella circostanza gli stessi Carabinieri di San Vito Chietino sorprendevano i due minori a bordo del ciclomotore poco prima trafugato. Le operazioni di cui sopra costituiscono un primo e assolutamente positivo risultato nell’ambito dei servizi straordinari volti a prevenire ed infrenare il fenomeno dei reati contro il patrimonio, disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Chieti, anche in aderenza agli orientamenti espressi dal Prefetto nell’ambito dei recenti comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.