Tag: record

1 Febbraio 2020 0

Ciro Immobile a caccia di record a suon di gol

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Attualità – La vera notizia del week end non è il derby in pareggio, l’ennesimo stop dell’Inter o la partita tra Juventus e Napoli. Il fatto assurdo, strano e che nessuno quasi si aspettava, è che Ciro Immobile non è andato in gol. Nell’1 a 1 tra Roma e Lazio, infatti, le reti portano la firma di Edin Dzeko e Francesco Acerbi, con l’attaccante biancoceleste che finisce la partita abbastanza sottotono.

Nonostante questo, però, la prima posizione nella classifica capocannoniere è ancora roba sua: 26 le reti messe a segno, più di Cristiano Ronaldo e Lukaku, praticamente più di Milik, Zapata e Dybala messi insieme. E allora ecco che Immobile può pensare in grande, soprattutto per quanto riguarda i record. Quello di Gonzalo Higuain, infatti, ha iniziato a tremare: quando l’argentino mise a segno 36 gol, infatti, alla fine del girone d’andata aveva messo a segno 18 reti in 19 partite. Immobile ha fatto meglio e ha addirittura una partita in meno. La sua quota di miglior marcatore della Serie A è uno scontatissimo 1.10: sembra tutto fatto. “Quello di Higuain è un record molto bello – ha detto il bomber poco tempo fa – Sarà difficile, ma con questi compagni, con questi tifosi, posso farcela. Ora penso già alla prossima”

Attenzione però alla voglia di Romelu Lukaku, l’ariete da sfondamento dell’Inter di Conte, che ha messo a segno 14 reti in 20 partite, con appena 3 rigori. Anche lui va a caccia di record e uno lo ha già divorato: quello del miglior straniero debuttante in Serie A in maglia nerazzurra. Un primato che era roba dello svedese Istvan Nyers, nel lontano campionato 48-49. Un coefficiente sotto porta clamoroso quello di Big Rom: tra tiri in porta (34) e tiri totali (49), il 69.4% si è tramutato in gol, così come i tiri in porta necessari per segnare una rete (2.42). Guardando la posizione il belga ama l’area di rigore (13 gol su 14), mentre la distribuzione tra sinistro e destro è molto equilibrata, con 8 gol con il piede naturale e 4 di destro.

L’altra new entry nelle zone alte della classifica marcatori viene dalla Sardegna, con quel Joao Pedro che sta facendo faville a Cagliari. Eppure, quando arrivò in Italia, giocava da mezzala, massimo da trequartista. Adesso il brasiliano è un rapace d’area di rigore e ha già stracciato il proprio record di gol in A, che era 7, diventando il secondo calciatore della storia del Cagliari ad andare in doppia cifra, dopo la bandiera Gigi Riva.

Intanto salgono anche Ilicic e Muriel, diamanti della fabbrica del gol Atalanta, Lautaro Martinez e Berardi, Caputo e Petagna. In attesa che Ciro Immobile ricomincia a segnare. Perché anche una sola giornata passata senza gol, per uno come lui, è una giornata persa.

15 Novembre 2019 0

Daspo record per tifoso di Sora, per 10 anni lontano da manifestazioni sportive

Di Ermanno Amedei

Sora – Emesso per la prima volta nei confronti di un tifoso sorano il provvedimento di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive per dieci anni, convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone.

Il trentenne destinatario del Daspo era stato arrestato a Sora nel mese di settembre, dopo aver partecipato attivamente ai disordini che avevano preceduto l’incontro di calcio tra la squadra locale e la Pro Cisterna LS Sermoneta, durante i quali un militare dell’Arma era rimasto ferito. A seguito della convalida dell’arresto avvenuta il 16 settembre 2019, il Tribunale di Frosinone disponeva l’applicazione della misura cautelare del divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, con obbligo di presentazione alla P.G. durante le partite disputate dal “Sora Calcio”. A suo carico erano stati emessi tra il 2008 ed il 2013 altri tre Daspo ma, nonostante ciò, l’uomo ha continuato e perseverato nell’assumere comportamenti violenti tanto da far emergere la sua pericolosità per l’ordine e la sicurezza pubblica. Secondo quanto previsto dalla nuova normativa, entrata in vigore con il decreto sicurezza bis, l’applicazione del provvedimento restrittivo in caso di recidiva non può essere inferiore a cinque anni e può essere esteso fino a dieci anni, oltre alla possibilità fornita dal legislatore di affiancare al Daspo un ulteriore restrizione come quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Alla luce delle novità introdotte, il Questore di Frosinone ha voluto dare subito un forte segnale disponendo l’emissione del provvedimento per il periodo massimo previsto, ovvero dieci anni, accompagnandolo con la prescrizione per cinque anni dell’obbligo di presentazione presso gli uffici di Polizia durante lo svolgimento degli incontri di calcio disputati dalla squadra “ASD Sora 1907 Calcio”, ciò soprattutto al fine di restituire i luoghi dello sport ad un tifo sano e responsabile.

27 Luglio 2018 0

Questa sera occhi al cielo per la Luna Rossa da record

Di felice pensabene

Romantica e misteriosa, la Luna sarà protagonista indiscussa dei nostri cieli nella notte di questo venerdì 27 luglio.

A partire dalle ore 20.24 (ora italiana) si svilupperà una singolare eclissi lunare che vedrà colorito di un rosso intenso il celebre astro per una durata record di 103 minuti, la più lunga dell’ultimo secolo. In particolare la cosiddetta Luna Rossa potrà essere ammirata nel suo massimo splendore dalle ore 21.30 alle 23.13. Nuvole permettendo, l’eclissi sarà perfettamente visibile da ogni punto d’Italia. Inoltre l’eclissi parziale a chiusura del fenomeno durerà fin oltre la mezzanotte, protraendosi per i primi 19 minuti di sabato 28 luglio. 

Gli esperti rivelano che l’orario migliore per godersi lo spettacolo sarà alle 22.22, momento in cui la caratterista colorazione rossa dell’astro sarà più intensa e meglio visibile, dovuta alla piccola quantità dei raggi solari filtrati dall’atmosfera terrestre e riflessi proprio sulla Luna. Per gli appassionati di astronomia un’ulteriore piacere: saranno visibili anche Venere, Giove, e Saturno sin dal tramonto, mentre Marte dalle 21.00, più luminoso che mai poiché si troverà nella posizione opposta al Sole rispetto alla Terra.

Consigliamo quindi di recarsi presso i punti più alti della propria città per una visuale ottimale, ma certamente basterà alzare gli occhi alla volta celeste per lasciarsi ammaliare dal fascino di questo raro fenomeno astronomico.

Giulia Guerra

 

 

3 Gennaio 2017 0

Monsignor de Sanctis sempre più parroco dei record, festeggiati i suoi 98 anni

Di Ermanno Amedei

 

Filettino – Tra il Natale e il Capodanno, a Filettino ricorre un’altra festività molto attesa, il 26 dicembre non è solamente Santo Stefano ma è anche il compleanno di monsignor Alessandro De Sanctis, il parroco dei record del Comune più alto del Lazio.

Quest’anno la comunità di Filettino si è stretta intorno al suo parroco per festeggiare il suo 98esimo compleanno rafforzando il suo record di sacerdote in attività senza vice parroco più longevo, quantomeno d’Italia.

Appena qualche mese fa, con la stessa comunità il sacerdote aveva festeggiato il suo 74esimo anno di sacerdozio e le sue “prime” 49mila messe.

L’intervista a Monsignor De Sanctis è pubblicata sul sito www.faccedivita.it e sul libro Facce di vita

Leggi anche

9 Novembre 2016 0

La Pontina e il triste record del tre: tre incidenti in tre chilometri in tre ore

Di Ermanno Amedei

Latina – Tre incidenti in tre chilometri di Pontina in tre ore. Un record di pericolosità sulla via Pontina, strada tristemente nota per il ripetersi di tragedie.

Il primo, poco dopo le 5, al Km 59, è costato la vita ad un uomo e il grave ferimento di altre due persone.

Alle 8, il secondo schianto al chilometro 56 dove due auto si sono scontrate ma, per fortuna, gli occupanti hanno riportato solamente lievi ferite.

Appena 800 metri più avanti, 30 minuti dopo, altro schianto, questa volta tra un furgone e una vettura; a rimanere ferito è stato il conducente del furgone.

Un fila di schianti e di traffico dovuto ai blocchi per permettere soccorsi e rilievi, che riaccende il dibattito sulla pericolosità della strada che collega Latina a Roma e sulle scelte fatte e non fatte per renderla sicura.

Ermanno Amedei

8 Settembre 2016 0

Terremoto, la scuola di Amatrice costruita in tempi record

Di Ermanno Amedei

Amatrice – “Contiamo di permettere ai bambini di tornare a scuola il 13 settembre così come previsto – Lo dice Ernesto Santuliana, geologo dipendente della provincia di Trento, che con i suoi corregionali si stanno occupando della costruzione del nuovo plesso scolastico onnicomprensivo di amatrice.

“Sono circa 24 moduli, sostanzialmente dei container, con cui abbiamo realizzato 10 aule più servizi, solamente per la scuola materna, elementare e media”. L’area scelta per la realizzazione del plesso è quella in località San Cipriano a poco più di un chilometro dal centro di Amatrice. “Al fianco stiamo costruendo anche il liceo scientifico, ma non abbiamo ancora posizionato i moduli che stiamo aspettando. Per la materna, elementare e media, invece, stiamo rifinendo gli interni e contiamo di ultimare i lavori entro l’inizio delle lezioni. Rimarranno da sistemare in seguito solamente i tetti in legno ma lo faremo a scuola iniziata, magari durante un sabato e domenica”.

Al cantiere lavorano circa 45 persone delle 70 arrivate con la colonna mobile, tutte dipendenti della provincia di Trento. “Si lavora non appena fa giorno e si finisce quando fa buio – dice Santuliana – La nostra soddisfazione sarà vedere i bambini tornare a scuola”. Sono strutture confortevoli ma non sono per sempre. “Restano comunque dei conteiner che vanno bene anche per qualche anno. Da il tempo per costruire strutture in muratura e sicure”.

16 Febbraio 2009 0

Un bacio da record ma con mistero

Di Comunicato Stampa

Un San Valentino affollato quello che si è vissuto nello Zocalo, la piazza principale di Città del Messico il 14 febbraio. Ben 39.897 innamorati si sono incontrati per rientrare nella storia dei record e quindi dei guinnes dei primati. Per dieci secondi, simultaneamente, accompagnati dalla canzone “Besame mucho”, si sono baciati strappando il ricerco di presenze al bacio che, nel 2007, 32mila persone, si sono scambiati in Gran Bretagna. Ma una domnda sorge prepotente: 39.897 è un numero dispari, a chi lo ha dato il bacio lo “sfigatello” o “sfigatella” che si è presentata in piazza senza partner?