Tag: seminano

8 Agosto 2019 0

Alcool e violenza a Piedimonte San Germano, in due seminano il panico fuori dal bar

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Alcool e follia a Piedimonte San Germano dove due stranieri, in un bar della località la Volla, hanno seminato il panico dopo aver bevuto a dismisura.

Da una prima ricostruzione parrebbe che i due palesemente ubriachi, usciti dal locale avrebbero cominciato a danneggiare le auto che erano all’esterno.

Immediatamente sono stati allertati i carabinieri che sono arrivati in zona, trovando solamente uno dei due trasportato in ospedale a causa dello stato di ubriachezza. L’altro, invece, si era dileguato ma i militari lo hanno raggiunto a casa. Alla vista degli uomini i divisa l’uomo si sarebbe scagliato contro di loro finendo per essere immobilizzato e arrestato per resistenza.

Ermanno Amedei

16 Aprile 2018 0

Seminano il panico in centro a Cassino con macchina rubata, denunciati 4 campani

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Fuggono per le strade del centro di Cassino imboccando sensi unici ad altissima velocità. E’ accaduto questa notte quando alcuni malviventi hanno tentato la fuga inseguiti da carabinieri e polizia. Una volta presi, un 32enne, un 36enne, un 39enne ed un 42enne residenti a Casoria (Na) sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e resistenza a P.U., tutti già censiti per furto di autovettura.

Nel corso della nottata, una pattuglia della sottosezione di Polizia Autostradale di Cassino, in servizio lungo l’autostrada del sole in direzione sud, ha intimato “l’alt” al conducente di una Golf di colore grigio, che incurante di ciò si è dato a una rocambolesca fuga fino al casello autostradale di San Vittore del Lazio, dove forzava la sbarra in plastica e continuava la fuga in direzione di Cassino.

Alle ricerche hanno partecipato anche i militari dell’Aliquota Radiomobile che predisponevano un posto di controllo sulla S.R. 6 Casilina, in prossimità di un noto supermercato.

Poco dopo l’attivazione del citato posto di controllo, sopraggiungeva a forte velocità la Golf alla quale è stato intimato nuovamente “l’alt” dal capo equipaggio. Anche in questo caso, il conducente dell’autovettura accelerava la marcia non fermandosi e dirigendosi verso il centro abitato di Cassino ove, imboccando anche contromano alcune strade a senso unico di marcia, riusciva a far perdere le proprie tracce.

Poco dopo, gli stessi militari hanno rinvenuto, abbandonata in quella via Del Carmine, la Golf in questione che dagli accertamenti risultava essere stata asportata nella capitale ai danni di un cittadino del posto.

Nel corso delle ricerche del fuggiasco, i militari operanti, unitamente a personale del Commissariato di P.S. di Cassino, hanno intercettato una Volkswagen Tiguan con a bordo quattro soggetti, che risultavano essere censiti proprio per furto di autovetture. Nella circostanza gli stessi, hanno assunto un atteggiamento insofferente al controllo, per cui sono stati accompagnati in ufficio per ulteriori accertamenti. Sopraggiunto poco dopo presso il Comando Compagnia di Cassino, il personale della Polizia Autostradale che aveva proceduto al controllo durante la notte, ha riconosciuto senza ombra di dubbio tra i quattro fermati il conducente della Golf datasi alla fuga.

Per quanto sopra, i quattro campani sono stati denunciati in stato di libertà e l’autovettura restituita all’avente diritto. Inoltre, stante i presupposti di legge, i sopracitati, sono stati proposti per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Cassino per anni 3.

 

17 Agosto 2009 0

Follia in spiaggia, madre e figlia seminano il panico

Di Comunicato Stampa

Madre e figlia seminano il caos su una spiaggia a Ladispoli (Rm). Si tratta di una 55enne di origine capoverdiane e di sua figlia 26enne nata in provincia di Frosinone. Improvvisamente la madre è andata in escandescenza e, sotto gli effetti dell’alcool, ha iniziato a spogliarsi davanti ai numerosi bagnanti, molti dei quali bambini, proferendo volgarità di ogni genere. Una agente di polizia fuori servizio ha tentato di rabbonirla tentando di convincerla a rivestirsi ma a quel punto è intervenuta anche la figlia frusinate della 55enne e, insieme, si sono scagliate contro sdraio ed ombrelloni fino a quando non sono intervenuti gli agenti di polizia del commissariato di Fiumicino. Una breve colluttazione, poi, le due donne sono state bloccate ed arrestate per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La 55enne è stata denunciata anche per atti osceni.