Tag: viaggiavano

14 Aprile 2019 2

Incidente stradale sulla Cassino Sora, le due vittime viaggiavano su auto con arnesi da scasso. La bambina elitrasportata a Roma

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Correvamo a velocitá folle; avevano nell’auto, una Suzuki intestata ad una donna siciliana, oggetti utili per lo scasso e pare anche guanti neri.

Due dei quattro cileni che ieri sera viaggiavano verso Cassino sulla superstrada Cassino Sora, sono morti impattando contro una Lancia Ypsilon che viaggiava in senso opposto e su cui viaggiavano madre, padre e la loro figlia di nove mesi resto denti nella Valle di Comino.

Lo schianto è avvenuto dopo la galleria nel territorio di Belmonte Castello. Una delle due vittime, l’unica identificata, aveva 32 anni. Le persone decedute siedevano entrambe sui seggiolini posteriori dell’auto. Uno dei due cileni sopravvissuti è stato operato questa mattina in ospedale a Cassino dove sono arrivati anche gli altri feriti, tra cui la famigliola.

La bimba, dopo essere stata sottoposta ad una TAC per una sospetta emorragia cerebrale, è stata trasferita a a Roma in elicottero ma le sue condizioni, come quelle dei genitori, non sarebbero gravi. Ermanno Amedei

20 Luglio 2009 0

Viaggiavano con hashish ed eroina, manette per due giovani

Di admin

Nel primo pomeriggio di oggi alle ore 15.00 circa sulla SS 630 Ausonia, i Carabinieri della Compagnia di Cassino in collaborazione con i Carabinieri delle Stazioni di Cervaro e Piedimonte San Germano traevano in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente – art.73 D.P.R. 309/90” M. V., 21enne, già censito per reati specifici e T. A. 20enne, entrambi di Cervaro. I due giovani sono stati bloccati dai militari a bordo di un’autovettura Lancia Y e sottoposti a perquisizione personale e veicolare, e trovati in possesso di gr. 5 di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e gr. 8 del tipo “eroina”, già suddivisa in dosi e sottoposta a sequestro. Gli arrestati, ad espletate formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Cassino.