Tag: viola

14 Marzo 2017 0

Basket A2: Ferentino esce bene, 81-76, dal confronto con la Viola di Reggio Calabria

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Vittoria importantissima per la FMC Ferentino che batte la Viola Reggio Calabria al Ponte Grande e si porta a +6 sulla terzultima posizione, occupata proprio dai reggini. Partita in grandissimo equilibrio per i primi tre quarti, i gigliati alzano l’intensità della loro difesa e provano ad allungare all’inizio della quarta frazione ma gli ospiti riescono a rifarsi sotto, prima di una tripla liberatoria di Guarino. Top scorer del match BJ Raymond con 18 punti ma ci sono altri cinque uomini in doppia cifra per gli amaranto con capitan Giigli che aggiunge pure 11 rimbalzi; dall’altra parte anche Gilbert chiude a quota 18, seguito a ruota da Voskuil. Grande avvio amaranto con un 5-0 firmato da Imbrò e Radic nel primo minuto, la Viola però si mette in partita con le triple di Rossato e Fabi anche se la FMC rimane avanti grazie a un jumper di Guarino e altri cinque punti consecutivi di un ispiratissimo Imbrò. Quando si sblocca anche Raymond dal post basso Ferentino “doppia” Reggio Calabria (14-7), successivamente il buon impatto di Carnovali in uscita dalla panchina spedisce gli amaranto sul +8 (20-12) nonostante la bomba di Baldassarre. Il timeout chiesto da coach Paternoster sveglia i calabresi che trovano soluzioni nel pitturato con Gilbert e Marulli prima delle triple di Voskuil, Fabi e Marulli che portano a 2-13 il break neroarancio e scrivono il 22-25 alla prima pausa. Nel secondo periodo il neo entrato Guariglia si fa vedere subito con quattro punti in rapida successione ma una conclusione pesante di Carnovali tiene lì i gigliati che sfruttano al meglio l’antisportivo commesso da Caroti su Gigli, tornando in parità (29-29) dopo 2′. La Viola, però, fa registrare un altro parzialino di 2-8 con Rossato, Baldassarre e un altro canestro dall’arco di Voskluil, trovando il massimo vantaggio sul 33-39. Un recupero con schiacciata di Radic scuote i ciociari ma gli ospiti restano avanti grazie a un’altra bomba, stavolta segnata da Caroti; nel finale BJ Raymond si procura i tiri liberi che mandano le squadre all’intervallo con un solo punto di differenza (41-42). Reggio Calabria esce bene dagli spogliatoi con una bella giocata di Fabi e una tripla di Gilbert, Ferentino però trova risorse dai suoi lunghi, Radic e Gigli, tornando in parità a quota 47. Rossato riporta avanti i suoi con due liberi dopo un rimbalzo d’attacco ma la FMC sorpassa (52-51) un break di 5-0 firmato da Raymond e Musso a cavallo della metà del quarto. Il tira e molla continua con una gita in lunetta di Marulli prima delle triple di Voskuil e Guarino, che tiene avanti gli amaranto (57-56) e spinge la panchina reggina a parlarci su. Nel finale del periodo capitan Gigli si fa sentire sotto canestro e Musso piazza una tripla ma è ancora la guardia danese della Viola a prendersi la scena con la bomba che vale il 62-61 all’ultimo riposo. È sempre Voskuil ad aprire la quarta frazione con un gran step back ma la difesa gigliata sale notevolmente di tono, dall’altra parte capitan Gigli scrive il 66-63 a 6′ grazie a due tiri dalla media. Reggio Calabria fa tantissima fatica nella metà campo offensiva e i ciociari ne approfittano: due liberi di Guarino e due bombe, firmate Imbrò e Raymond, portano a 13-2 il parziale e lanciano la prima vera fuga del match sul 74-63 a meno di 4′ dal termine. La Viola esce dal timeout con un break di 8-0 aperto da Gilbert (canestro dal perimetro + gioco da tre punti) e chiuso dal contropiede di Caroti che riapre totalmente i giochi: 74-71 con poco più di 90 secondi da giocare. Guarino allontana gli spettri della rimonta con una bomba dall’angolo e tiene Ferentino sul +6 con due liberi che fanno seguito al lay up di Caroti ma, dopo il timeout, Gilbert va ancora a bersaglio dall’arco per il -3 reggino a 30″ dal termine. Sulla rimessa i gigliati perdono palla però il rookie americano sbaglia il tiro e Voskuil esce dal campo dopo aver raccolto il rimbalzo, Raymond si fa trovare freddo sul fallo sistematico e suggella così la vittoria della FMC per 81-76.

TABELLINI Risultato finale: FMC Ferentino 81 – Viola Reggio Calabria 76 Parziali: 22-25, 19-17, 21-19, 19-15 Ferentino: Guarino 12, Radic 10, Musso 10, Ianuale n.e., Mastrangeli n.e., Datuowei n.e., Gigli 13, Imbrò 11, Carnovali 7, Bertocchi n.e., Benvenuti n.e., Raymond 18. Coach: Paolini Reggio Calabria: Taflaj n.e., Gilbert 18, Caroti 7, Fabi 9, Baldassarre 10, Rossato 7, Guariglia 4, Guaccio, Voskuil 14, Pandolfi n.e., Marulli 7, Babilodze n.e.. Coach: Paternoster Foto F. Savelloni

16 Dicembre 2016 0

Cus- Pallamano A2: A Gaeta arriva il Capua ed i ragazzi di coach Viola vogliono chiudere bene il 2016

Di redazionecassino1

Nella testa dei ragazzi del Cus Cassino Gaeta Handball ’84 c’è ancora ben impressa la sfida d’andata contro i campani del Capua e sabato sul 40×20 di Via Venezia i ragazzi di coach Viola faranno tutto il possibile per avere la loro rivincita contro la compagine campana. Prima gara del girone di ritorno con la testa che si riporta alla gara d’esordio stagionale ed assoluto cui i gaetani non hanno ancora dimenticato vista una direzione arbitrale a senso unico nella seconda frazione in terra campana ed un fallo su Uranga non sanzionato nemmeno minimamente che grida ancora allo scandalo, con il giocatore spagnolo che fu costretto ad abbandonare il campo dopo circa un quarto d’ora di gioco per infortunio. I gaetani arrivano dopo la pesante sconfitta preventibabile e subìta tra le mura amiche a cospetto dei forti abruzzesi della capolista Lions Teramo di coach Marcello Fonti ed anche i ragazzi di patron Vittorelli si presentano in riva al Golfo con la sconfitta subìta in casa del Pescara,quale ha agganciato in classifica proprio i capuani. Cus Cassino Gaeta’84 posizionato a quota 4 punti in classifica contro i 3 del Capua, già questa situazione di classifica può far presagire un match acceso e dalle mille emozioni;dunque gara imperdibile che andrà in scena Sabato 17 Dicembre alle ore 17:00 presso la struttura Geodetica di Via Venezia. A parlare nel prepartita è l’estremo difensore Antonio D’Ovidio:”La sfida contro il Capua è sempre vissuta in maniera particolare per noi,come se fosse un vero e proprio derby. All’andata eravamo partiti benissimo e ci eravamo portati anche sul +3 per diverso tempo, poi la loro aggressività ci ha messo out il nostro straniero e l’emozione e tutte la tensione della gara d’esordio hanno fatto il resto. In questi mesi siamo migliorati tecnicamente ma soprattutto mentalmente e sabato credo vincerà chi giocherà in maniera più aggressiva,con tanta fame di vittoria e soprattutto chi sarà capace di tenere i nervi ben saldi. Ci siamo allenati bene in settimana e dovremo puntare molto sulla difesa se vogliamo chiudere questo 2016 in maniera positivaa; siamo due società che si conoscono ormai a memoria e spero ne uscirà una partita sicuramente maschia,con molta tensione agonistica ma corretta fino in fondo. Forza ragazzi”. Tutti a disposizione per coach Antonio Viola visti i rientri di Giannattasio,Cappello e Valente. Unico indisponibile Bertolami. A dirigere l’incontro con fischio d’inizio previsto alle ore 17:00 saranno i signori Passeri e Rinaldi.

29 Novembre 2016 0

Basket: Ferentino passa a Reggio Calabria contro la Viola 89-76

Di redazionecassino1

La FMC Ferentino sbanca il PalaCalafiore di Reggio Calabria e vince per la seconda volta consecutiva in trasferta. La Viola rimane avanti solamente nel primo quarto, a partire dalla seconda frazione gli amaranto passano in vantaggio e non mollano più la testa dell’incontro, legittimando una vittoria meritatissima. I ciociari salgono così a quota 10 in classifica, agganciano la coppia formata da Treviglio e Trapani al quinto posto ma superano entrambe in virtù degli scontri diretti. Inizio di gara sul filo dell’equilibrio con le due squadre che si scambiano ripetutamente la testa dell’incontro: a dare il primo vantaggio agli amaranto è una tripla di Gilbert ma Radic risponde da sotto canestro portando la Viola sul 10-7 dopo 4’. I gigliati tornano avanti poco dopo con una bomba di Musso ma Fabi con 5 punti consecutivi a riporta Reggio sopra nel punteggio, prima che Marulli esca dalla panchina con due tiri dalla media che valgono il +7 calabrese. Imbrò e Gigli provano a riportare sotto Ferentino ma la conclusione pesante di Lupusor chiude la prima frazione sul 26-20. La FMC apre il secondo periodo con un canestro dall’arco di Musso che inaugura un break di 2-12 in cui si mettono in evidenza anche Benvenuti, Raymond e Carnovali per dare 4 lunghezze di margine ai ciociari. Radic e Fabi provano a sbloccare i padroni di casa ma Ferentino tiene in mano il pallino del gioco grazie a un’altra bomba di Musso e all’appoggio di Imbrò. Nel finale il gap arriva anche in doppia cifra con una schiacciata di Gigli ma la tripla di Guaccio e il jumper di Legion tengono i calabresi in linea di galleggiamento (36-43 all’intervallo). Massimo vantaggio amaranto in apertura di terzo quarto con il contropiede di Musso e il lay up di Gigli che valgono il +11. Legion risponde con un jumper e una tripla per riportare Reggio Calabria a -6, Imbrò tiene lontani gli avversari con la bomba frontale e poco dopo anche Gilbert colpisce dall’arco portando la FMC sul +13 nonostante un 1/4 in lunetta. I gigliati continuano a tenere in mano il pallino del gioco e volano anche sul +19 con le triple di Carnovali e del solito Gilbert, Micevic e Radic limano il gap ma Benvenuti fissa il 48-64 con cui si va all’ultimo riposo. Nel quarto periodo Radic mette 9 punti in pochissimo tempo e riporta i suoi fino al -11, la risposta ciociara però arriva puntuale ed è firmata da Imbrò con una conclusione pesante e Gigli con due schiacciate. La Viola viene tenuta a distanza di sicurezza e poco dopo Gilbert fa scorrere i titoli di coda con due giocate delle sue, nel finale arriva un mini-break di 4-0 in favore dei padroni di casa ma vale solamente il -10 a poco più di 2’ dalla fine. Nelle battute conclusive gli amaranto sono freddi in lunetta e Imbrò chiude il match sul 76-89 con una tripla da distanza siderale.

TABELLINI

Risultato finale: Viola Reggio Calabria 76 – FMC Ferentino 89

Reggio Calabria: Legion 18, Marulli 4, Scialabba n.e., Taflaj, Radic 24, Micevic 5, Guacci 3, Guariglia, Fabi 11, Lupusor 3, Fallucca, Caroti 8. Coach: Paternoster

Ferentino: Imbrò 17, Gilbert 21, Datuowei n.e., Gigli 14, Musso 17, Raymond 7, Sabbatino 1, Bertocchi n.e., Carnovali 6, Benvenuti 6. Coach: Ansaloni

Parziali: 26-20, 10-23, 12-21, 28-25

15 Luglio 2010 0

Coordinamento tra forze dell’ordine, Viola (Silp): “Parole al vento”

Di redazione

“Un bell’intervento, non c’è che dire”. A parlare ironicamente è Gianni Viola rappresentante provinciale del Silp. Il sindacalista della polizia risponde al consigliere regionale Annalisa D’Aguanno che, in seguito a fatti di cronaca avvenuti nel cassinate ha tuonato contro il coordinamento tra le forze di polizia che manca. “Un intervento che, però, sa di beffa, perchè è il politico di turno che si riempie la bocca con la parola “Coordinamento” senza conoscerne il significato reale. Sono più di 10 anni che ascolto politici rilasciare le stesse dichiarazioni sul “Coordinamento” tra le Forze di Polizia, ma nessuno ancora si è impegnato seriamente alla sua realizzazione. Questo mancato Coordinamento costa alle casse dello Stato € 30.000,00 AL GIORNO di sanzioni che paghiamo alla Comunità Europea per la mancata attivazione del numero unico di emergenza, il 112. In un momento di grande crisi come questo, i Politici, farebbero bene a realizzare ciò che l’Europa ci impone, in modo da risparmiare ed evitare il blocco degli stipendi delle forze di Polizia per 3 anni o almeno uno stanziamento di fondi adeguato a far fronte agli inetrventi quotidiani, penso alle cose più scontate carta su cui scrivere i verbali, carburanti per le autovetture, ammodernamento delle tecnologie, cose semplici che renderebbe la lotta al crimine una normale attività e non una continua frustrazione per gli operatori della sicurezza pubblica”.

11 Dicembre 2009 1

LANCIANO (Fr) – Volley femminile, la Bls viola il campo della capolista

Di redazione

La BLS D’AUTILIO Lanciano (Ch) delle grandi occasioni va a violare il campo dell’imbattuta capolista e la avvicina in classifica rimescolando le carte della zona alta del girone A femminile. Non era assolutamente facile, Castelfrentano imbattuta e solitaria in vetta, da affrontare in casa propria, dove le dimensioni dell’impianto sono un handicap per chi vi è ospitato ed un vantaggio per chi ci si allena sempre… ed infatti il Castelfrentano parte forte, battendo molto bene e scavando un solco di 7, anche 8 punti ad inizio set. Di contro il servizio del Lanciano non risponde altrettanto perchè è particolarmente falloso, a testimonianza dell’importanza della posta in palio, e della pressione che le ragazze si sentono addosso. Coach Litterio ha inserito dall’inizio Trivilino (l’opposto frentano è in foto) che gli assicura una buona soluzione per rafforzare la ricezione, le sagge Corzo e Dalerci non perdono la freddezza nei momenti caldi, e tutto il Lanciano reagisce alla grande quando sul 19 a 23 per il Castelfrentano, con Corzo al servizo corona il recupero sorpassa 24 a 23 e poi chiude 29 a 27 con ottime combinazioni a muro e in difesa. Secondo parziale appannaggio dello Spadano, come era logico aspettarsi dalle prime in clasifica, ma nel terzo di nuovo Dalerci e le sue impongono il loro ritmo dall’inizio,e sono avvantaggiate anche da un errore di rotazione delle padrone di casa che aumenta lo scarto a favore delle blu della D’AUTILIO BLS, ora le ragazze di Litterio giocano distese difendendo ed attaccando bene, puntuali a muro e efficaci in servizio; chiudono autorevolmente anche il quarto set incamerando 3 punti molto importanti e portando tutte le 5 attaccanti titolari in doppia cifra, a testimoniare la grande coralità della prova, anche se Dalerci svetta con i suoi sontuosi 20 punti all’attivo, ma è la grande prestazione di squadra che conforta per il futuro, tutte quante, anche chi entrava a freddo (e freddo lo faceva di sicuro!) dava il suo apporto prezioso e contribuiva a far salire morale e fiducia. Sabato alle 17.00 al Palavolley di via Masciangelo l’Orsogna sarà ultimo impegno del girone di andata.

SPADANO DISTRIBUZIONE CASTELFRENTANO-BLS D’AUTILIO LANCIANO 1-3 27-29 (27′) 25-22 (25′) 12-25 (26′) 11-25 (20′)

SPADANO DISTR.CASTELFRENTANO: Bucci, Campitelli, Costantini, De Virgiliis, Di Camillo, Di Francescantonio, Giangrande, Maio, Marcucci, Massimini, Spadano, Altobelli (L), Di Biase (L2) All.: Di Tommaso

BLS D’AUTILIO LANCIANO: Colacioppo 0, Milano 3, D’Orsogna 13, Corzo 14, Dalerci 20, Trivilino 10, Di Paolo 11, Rossi 1, Muffa n.e., Di Mattia 0, Sorrentini (L)