Giorno: 8 aprile 2009

8 aprile 2009 0

Nuove scosse, altri ritrovamenti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/terremoto-laquila-8-4-2009.flv /]

8 aprile 2009 0

In giro per la città fantasma

Di admin

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/direttastrade.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/direttastrade.jpg /]

8 aprile 2009 0

La scossa di terremoto trasmessa in diretta martedì da Il Punto

Di admin

La scossa di terremoto trasmessa in diretta da Il Punto a Mezzogiorno il 7 aprile 2009 davanti la casa dello studente a L’Aquila.

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/scossa.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/scossaindiretta.jpg /]

8 aprile 2009 0

Traslocano i mobili senza essere autorizzati, denunciati

Di redazione

Hanno liberato l’appartamento che avevano in affitto, anche dai mobili. Per questo due cittadini rumeni residenti ad Alatri sono stati denunciati per furto. La proprietaria dell’appartamento infatti ha denunciato ai carabinieri che gli stranieri, nell’andare via, si sono impossessati anche dei mobili antichi che avevano un valore di circa 3 mila euro. Un trasloco non autorizzato, quindi, che è costata loro la dencuncia per furto. Il mobilio, rinvenuto nel garage della nuova casa dei due, è stato restituito al proprietario.

8 aprile 2009 0

Scherma a Cassino, successo senza precedenti

Di redazione

Si è rivelato un un vero week end di grande scherma a Cassino sabato e domenica scorsi, la macchina organizzatrice messa in piedi dal dott. Aldo Terranova è risultata perfetta sotto tutti i punti di vista, in primis sono stati coinvolti 430 atleti provenienti da tutta la Regione tra cui hanno spiccato nella spada e nella sciabola maschile atleti di vertice nazionale dando una connotazione di altissimo livello tecnico all’evento con ben 39 società schermistiche. I responsabili delle società sopraggiunte hanno preso atto di una organizzazione di altissimo livello sia per la location dell’impianto messo a disposizione dalla Direzione dello stabilimento FIAT di Cassino, sia per tutti i comfort organizzativi a disposizione degli atleti. Presidente del Comitato Regionale del Lazio l’Ing. Stefano SALVATORE ha dichiarato “con l’attività che sta svolgendo il CUS CASSINO nella scherma nel settore giovanile e soprattutto con l’eccellente gestione di questa gara Cassino si pone tra le realtà fortemente emergenti della Regione in grado di supportare questo Comitato Regionale con l’organizzazione di gare di ben altro livello, la presenza di ben due Consiglieri Nazionali della Federazione all’evento sono il giusto riconoscimento a tutto l’equip di Cassino capeggiata da Terranova” La particolarità della manifestazione si è caratterizzata già all’apertura con la cerimonia dell’alzabandiera con l’inno d’Italia che ha visto partecipare i rappresentanti degli atleti delle FF. AA. Un rappresentante del Comune di Piedimonte S. G. e il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri e del Consigliere Nazionale della FIS dott. Luigi Campofreda. Il vero spettacolo sul quale ha gravitato l’attenzione è stato quello degli atleti che si sono incontrati nell’intento di aggiudicarsi l’ambito titolo regionale, che hanno monopolizzato l’attenzione dell’enorme afflusso di spettatori provenienti da tutto il cassinate, oltre a varie classi di alunni (Istituto Alberghiero, Istituto Agrario e il Liceo Classico di Cassino) alle quali è stata effettuate una lezione sulla scherma tenuta dal Maestro d’armi Francesco Leonardi che risulta essere anche il responsabile della sala di Cassino. Toccanti le premiazioni avvenute con il rigido protocollo del Responsabile del cerimoniale della Federazione scherma Domenico Guarneri coadiuvato dalle hostess messe a disposizione per l’evento dall’Istituto Alberghiero di Cassino alle quali hanno preso parte un gran numero di autorità locali: il Sindaco del Comune di Cassino che ha offerto un fascio di rose alla finalista del fioretto femminile, l’assessore Regionale on Francesco De Angelis, l’Ing. Tullio Di Zazzo in rappresentanza dell’Amministrazione di Frosinone e l’assessore allo sport del Comune di Piedimonte s.g., il Presidente del COSILAM dott. Mario Abruzzese e il Presidente del CONI Frosinone il Prof. Luigi Conte. Le premiazioni sono state quindi effettuate da questi nobili sostenitori quali l’Ing. Antonio Ferrara Direttore dello Stabilimento FIAT e dal rappresentante di Autostrade SPA dott. Leandro Zapparato, dal Presidente della BPC dott. Donato Formisano, dal Responsabile della Go Group Jolly Car Giuseppe Ricci che ha fortemente creduto nel messaggio mettendo a disposizione dell’organizzazione e per il trasferimento degli atleti una fiammante Lancia Delta, dal Sig. Nicandro Rossi del Gruppo Rossi, da Luca Consales sostenitore della squadra del CUS CASSINO da oltre un anno con l’immobiliare HABITARE, il dott. Vigliotta della RSA S. Germano; il sig Angelo Massaro della MASSARO Costruzioni, Sergio Michelacci del gruppo INSPORT e la ditta TELARO Vini e Dino Pagano della PAGANO Assicurazioni. “Le premiazioni” ha dichiarato Terranova “sono state altresì occasione per un giusto riconoscimento ai veri sostenitori della manifestazione, gli sponsor, senza i quali veramente non sarebbe potuto avvenite questo grande evento che ancora non gode di grandi attenzioni e pubblico. A loro un plauso con la speranza che la vicinanza alla scherma e ai valori ad essa collegati di eleganza, rispetto, dinamicità siano di crescita delle aziende stesse”.

Ma veniamo ai risultati delle sei gare previste, ecco le classifiche finali delle gare di sabato (compaiono due terzi posti perchè nella scherma non avviene la finale III e IV posto):

Spada maschile 1) Fabio Cammerota Club Scherma Formia (terzo nel ranking nazionale) 2) Gianfilippo Di Nucci Club Scherma Formia (secondo nel ranking nazionale) 3) Mattia Francesco Simeoni Club Scherma Roma 3) Tullio De Santis G.S. Fiamme Azzurre

Fioretto maschile 1) Saverio Schiavone Club Scherma Roma 2) Tommaso Fabrizi ASD Frascati Scherma 3) Guglielmo Alberini Petroni Club Scherma Roma 3) Nini Lorenzo Club Scherma Ariccia

Fioretto femminile 1) Giulia Quinzi Club Scherma Roma 2) Maria Ludovica Priori Club Scherma Roma 3) Francesca Quinzi Club Scherma Roma 3) Camilla De Julis Club Scherma Roma

La Classifica delle gare di domenica invece:

Spada femminile 1) Eugenia Falqui Club Scherma Roma 2) Federica Spagnoli Fiamme Oro Roma 3) Michela Caruso Club Scherma Roma 3) Giovanna Fortunato Club Scherma Roma

Sciabola maschile 1) Aldo Maceri Club Scherma Roma 2) Emanuele Vilmercati Murialdo Scherma Albano 3) Pierfrancesco Albanese ASD Genzano Scherma 3) Valerio Pompei Club Scherma Frascati

Sciabola femminile 1) Romina Biaggi Club Scherma Ariccia 2) Roberta De Meo Club Scherma Formia (argento Campionati Italiani) 3) Camilla Fondi Club Scherma Ariccia 3) Claudia Lupo Accademia Romana Scherma

Sono state inoltre premiate le prime società classificate per punti acquisiti con i primi 8 classificati nelle se gare che sono risultate : 1) Club Scherma ROMA 2) ASD Scherma ARICCIA 3) Club Scherma FORMIA

8 aprile 2009 0

Sisma – La testimonianza de Il Punto

Di redazione

Due giornalisti de Il Punto a Mezzogiorno, ieri, hanno vissuto l’esperienza diretta del terremoto de L’Aquila e l’hanno fatta vivere ai propri lettori con due dirette video. In una, addirittura, è stato possibile far vedere, in diretta appunto, una forte scossa di terremoto che ha rischiato di provocare vittime anche tra i soccorritori. La casa dello studente, in parte crollata e per il resto un enorme ammasso di muri pericoladove, rischiava di inghiottire i vigili del fuoco che tentavano di raggiungere alcuni ragazzi ancora incastrati tra le macerie. Un vero dramma, quello de L’Aquila, testimonia dalla seconda diretta, qualle del giro per il centro della città abitata solo dai soccorritori. Un’esperienza da brivodi nel vedere palazzi in bilico e pronti a cadare da un momento all’altro, ma anche l’enorme sfrozo della macchiana dei soccorsi. Non sappiamo quanti vigili del fuoco, volontari della protezione civile, quanti carabinieri, poliziotti, finanzieri, Esercito, polizie minucipali di ogni comune d’Italia, guedie forestali, abbiamo contato. Centinaia di mezzi, di ogni genere. Insomma Tutto quello che di umano si può fare, in questi casi, lo si sta facendo.