Arresti e denunce dei carabinieri

15 luglio 2009 0 Di redazionecassino

Operazione dei carabinieri nel frusinate con arresti e denunce. I Carabinieri di Sgurgola  a conclusione di articolata attività investigativa hanno  denunciato  in stato di libertà per rapina aggravata ed estorsione B.C., 18enne del luogo.  Il giovane  mentre si trovava a bordo del treno  Roma-Cassino  si faceva prestare un telefonino da un suo coetaneo viaggiatore di Terni per fare una telefonata dopodichè, giunto alla stazione ferroviaria di Sgurgola, scendeva repentinamente dal treno senza restituire l’apparecchio al legittimo proprietario. Quest’ultimo, dopo un breve inseguimento, raggiungeva il ladro nei locali della stazione ferroviaria reclamando la proprietà dell’apparecchio telefonico, che gli veniva restituito solo dietro pagamento di una somma in denaro. Successivamente il delinquente, dopo essersi impossessato, sotto la minacciala di una bottiglia di vetro rotta, anche della somma di Euro 140  custodita dalla vittima in una tasca dei pantaloni, si dava a precipitosa fuga lungo i binari della ferrovia, facendo perdere le proprie tracce. Sentendosi però braccato dai Carabinieri che nel frattempo avevano raccolti inconfutabili elementi per risalire all’autore del crimine, il ragazzo si presentava spontaneamente presso la caserma dell’Arma accompagnato dal padre e, davanti all’evidenza dei fatti, ammetteva le proprie responsabilita’.  L’intera refurtiva veniva restituita al legittimo proprietario.  A  Veroli, i Carabinieri della locale Stazione denunciavano per  un furto perpetrato presso un esercizio commerciale, in stato di liberta’ alla competente autorità giudiziaria i titolari del negozio, tali G.A., 44enne della Provincia di Caserta e D.P.B., 41enne della Provincia di Napoli. Questi al fine di ottenere il risarcimento dall’assicurazione, denunciavano un falso furto ammontante a circa Euro 30.000 (trentamila). A  Ceccano, i Carabinieri nel corso di  un  servizio antidroga, segnalavano all’Ufficio territoriale del Governo di Frosionone quattro giovani del luogo, tutti incensurati, per detenzione ed uso personale di sostanze stupefacenti. Sono stati rinvenuti circa tre grammi di “hashish.