Crea scompiglio in una clinica, 34enne in manette

8 settembre 2009 0 Di redazione

Ha seminato il panico in una clinica privata e i carabinieri stazione di Filignano (IS) lo hanno arrestato. Si tratta ddi un 34enne residente in un comune dell’area del basso Volturno che è finito in manette per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
A richiedere l’intervento dell’Arma il personale di una clinica della zona presso il quale l’uomo, nel suo vagare, probabilmente sotto gli effetti di sostanze alcoliche, ha creato grossi fastidi ai ricoverati del nosocomio.
A nulla sono valsi gli inviti degli uomini dell’Arma a cambiare l’atteggiamento tanto da opporre resistenza ai militari operanti che, alla fine non hanno potuto fare a meno, per la salvaguardia dell’incolumità dei cittadini, di trarre in arresto l’uomo ed associarlo alla casa Circondariale di Ponte S. Leonardo di Isernia.
Inoltre questa mattina si sono svolte le udienze di convalida e conseguente rito direttissimo, presso il Tribunale di Isernia nei confronti dei due arrestati operati dall’Arma di Frosolone e Monteroduni lo scorso 30 agosto. Si tratta di un 31enne originario di Frosolone arrestato per furto all’interno di un bar di quel centro, dopo la convalida, ha scelto il rito alternativo del patteggiamento all’esito del quale è stato condannato a 4 mesi e 15 giorni di reclusione da scontare al regime degli “arresti domiciliari” più 70 euro di multa. Il 46enne da Macchia di Isernia arrestato il flagranza di evasione degli arresti domiciliari, è stato condannato, pure con il patteggiamento, alla pena di 4 mesi di reclusione domiciliare da espiare presso il domicilio laziale.