Giorno: 13 ottobre 2009

13 ottobre 2009 0

Tentano furto in un bar, inseguiti ed arrestati dai Carabinieri

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

In Cassino, frazione S.Angelo in Theodice, i Militari del NORM, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di tentato furto con scasso ed altro, P.A., 59enne di Acerra (NA), e V.C. 43enne di Orta di Atella (CE) persone già censite per reati contro il patrimonio sorpresi e bloccati mentre tentavano di penetrare, mediante l’effrazione della porta d’ingresso, all’interno di un bar. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti vari gli attrezzi da scasso, tre passamontagna e l’autovettura Volswagen Golf in possesso dei malviventi che sono stati sequestrati . Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

13 ottobre 2009 0

Parolacce e gestacci alla vicina, denunciato per stalking

Di redazione

Certamente non è una storia di buon vicinato quella di due residenti di Vasto (Ch). Anni prima a lui, la commissione edilizia del comune gli aveva bocciato un permesso edilizio e nella commissione c’era il marito di lei. Negli anni successivi, l’uomo avrebbe posto in essere una continua azione vessatoria fatta di insulti e gestacci tanto da costringere la donna a ricorrere alle cure mediche. Per questo, in questi giorni, la donna ha sporto denuncia per stalking.

13 ottobre 2009 0

Successo di pubblico per l’Atina Doc

Di redazione

Tanta gente domenica scorsa per la 2° edizione di Atina Doc: il buon compleanno è stato festeggiato nelle cantine della Val di Comino. La manifestazione a cura del Comune di Atina, GAL di Alvito e di Ciociariaturismo ha animato le vie, le piazze, le cantine e i vigneti della Val di Comino. Più di 500 persone hanno affollato le due cantine aperte per l’occasione: la cantina Tullio a Gallinaro e la Ferriera ad Atina dove i turisti, arrivati con quattro navette partite dalla Pro Loco nel centro storico di Atina, hanno degustato gratuitamente il prezioso vino doc. Apprezzatissime anche le visite guidate del centro storico di Atina e al museo archeologico e la mostra di artigianato e prodotti tipici nel centro storico. Tutto pieno al palazzo ducale per assistere al concerto di zampogna e ciaramella con Gianni Perilli e gli Archè. Più di 80 cavalli e cavalieri, accolti dai sindaci di Atina e Gallinaro, tra i vigneti per una passeggiata tra storia e natura proposta dalle associazioni Cavalieri di Montagna e Il Rapido. Ha espresso tutta la sua soddisfazione l’assessore Ivan Tavolieri: “Nonostante la pioggia pomeridiana tanti turisti hanno apprezzato la nostra storia, la nostra arte e il nostro vino doc”. Le iniziative continueranno con “Buon Compleanno Atina” il 23 e 24 ottobre, con un convegno promosso dal GAL di Alvito che vedrà partecipare tutti i produttori, il concerto di Ambrogio Sparagna e il premio “Giovanni Palombo”, pioniere del marchio doc di Atina.

13 ottobre 2009 0

Maltempo, temporali e venti forti previsti a sud e sulle isole

Di redazione

Il maltempo concederà una breve pausa ancora fino al pomeriggio di domani, quando sul bacino del Mediterraneo si approfondirà una nuova perturbazione che apporterà piogge e temporali localmente anche forti sulle due isole maggiori e sull’Italia meridionale peninsulare. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalla seconda parte della giornata di domani, mercoledì 14 ottobre, precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità dapprima sulla Sardegna, in estensione dalla serata alla Sicilia ed alla Calabria. I fenomeni potranno essere accompagnati da forti raffiche di vento ed attività elettrica. Da giovedì 15 ottobre piogge e temporali si estenderanno a tutte le regioni meridionali ed insisteranno con più intensità sulle due isole maggiori e sulla Calabria. Venti in rinforzo da nord e moto ondoso in aumento, specie su Tirreno, Stretto di Sicilia e Ionio. Un possibile miglioramento delle condizioni del tempo è previsto per venerdì, sebbene le regioni meridionali saranno interessate da una residua instabilità con fenomeni associati. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

13 ottobre 2009 0

La Lega Pro sulle barricate per i diritti Tv

Di redazione

Assemblea straordinaria della Lega Pro questa mattina a Firenze. All’incontro, presieduto dal numero uno dell’ente sportivo, Mario Macalli, hanno preso parte tutti e novanta i club iscritti. Per il Cassino hanno partecipato parte l’amministratore unico Domenico Verdone, il segretario generale Benito Coppola ed il direttore finanziario Nicola Martina. Oggetto della discussione le modifiche apportare la scorsa settimana al decreto Melandri in tema di ripartizione dei proventi dei diritti televisivi e delle agevolazioni di credito relative alla capienza degli stadi. “In seguito alle decisioni prese sul decreto Melandri alcuni giorni fa, l’assemblea straordinaria della Lega Pro, da me presieduta, ha stabilito che domenica prossima inizieremo tutte le gare con quindici minuti di ritardo – ha raccontato al termine della riunione della Lega da lui presieduta, Mario Macalli – In seguito è nostra volontà pubblicare, a pagamento sui giornali, le nostre richieste, e fissare una data per il futuro consiglio federale, con tema “ad hoc” sulla questione diritti televisivi. Il nostro intento, come Lega Pro, è ottenere non l’uno per cento che ci spetta adesso dell’ammontare complessivo delle risorse provenienti dai diritti televisivi, ma almeno il quattro per cento. Non vogliamo togliere niente alle altre leghe, come quella di serie B o la Lega Dilettanti, ma semplicemente la parte che meritiamo – ha aggiunto Macalli – Se la Lega Pro non serve a nessuno, basta che ci venga detto e a quel punto ci fermeremo definitivamente con i campionati. Abbiamo già fissato una data, il primo novembre, come termine ultimo per ottenere le risposte che vogliamo. Se entro quella data non le avremo, diremo stop ai campionati e bloccheremo qualsiasi modifica allo statuto federale. Avendo, noi della Lega Pro, potere di veto su qualsiasi tipo di decisione in merito di statuto federale, non cambierà nulla, se non lo vogliamo anche noi”. “La riunione – ha commentato l’amministratore azzurro, Domenico Verdone” è stata molto positiva. Sono intervenute tutte le società ed i club si sono espressi all’unanimità per il presidente Macalli. Questa situazione deve fare riflettere: i sacrifici delle società e dei presidenti hanno un ritorno pari allo zero; per far sì che la Lega Pro continui ad essere quello che è stato finora c’è bisogno di combattere quella che secondo me è una battaglia giusta. Le società devono avere quello che spetta: la passione di 90 città e di un milione di tifosi merita il riconoscimento del quale abbiamo discusso a Firenze”.

13 ottobre 2009 0

Luce e gas, bollette meno care per i terremotati

Di redazione

Il Commissario delegato per l’emergenza terremoto in Abruzzo, Guido Bertolaso, ha firmato un Decreto che dispone, d’intesa con l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, agevolazioni tariffarie per gli utenti nei Comuni del cosiddetto “cratere sismico”. Beneficiari delle facilitazioni sono i titolari di utenze di energia elettrica e gas attive alla data del 5 aprile scorso. In particolare, a decorrere dalla data del 6 aprile e per un periodo di 3 anni, il decreto prevede per le utenze domestiche il pagamento dei soli prezzi di energia elettrica e gas, mentre esclude le componenti tariffarie. Tali agevolazioni sono cumulabili con le misure di compensazione previste dalla legislazione nazionale per i clienti domestici in condizioni di disagio economico o fisico. Il decreto dispone, inoltre, l’azzeramento dei costi per i nuovi allacci e le attivazioni relative agli alloggi temporanei assegnati. Per le utenze non domestiche, il decreto prevede la riduzione del 50% delle componenti tariffarie relative a servizi di distribuzione e di misura, mentre sono azzerate le altre componenti tariffarie.

13 ottobre 2009 0

CALCIO – LEGA PRO: DOMENICA 15′ DI RITARDO

Di redazionecassino

Assemblea straordinaria della Lega  calcio Pro  a Firenze. All’incontro, presieduto dal numero uno dell’ente sportivo, Mario Macalli, hanno preso parte tutti e novanta i club iscritti. Per il Cassino hanno partecipato l’amministratore unico Domenico Verdone, il segretario generale Benito Coppola ed il direttore finanziario Nicola Martina. Oggetto della discussione le modifiche  apportate la scorsa settimana al decreto Melandri in tema di ripartizione dei proventi dei diritti televisivi e delle agevolazioni di credito relative alla capienza degli stadi. In seguito alle decisioni prese sul decreto Melandri alcuni giorni fa, l’assemblea straordinaria della Lega Pro,  ha stabilito che domenica prossima inizieranno  tutte le gare con quindici minuti di ritardo – ha  detto  al termine della riunione della Lega Mario Macalli – “In seguito e’  nostra volonta  – ha detto –  pubblicare, a pagamento sui giornali, le nostre richieste, e fissare una data per il futuro consiglio federale, con tema sulla questione diritti televisivi. Il nostro intento, come Lega Pro, è ottenere non l’uno per cento che ci spetta adesso dell’ammontare complessivo delle risorse provenienti dai diritti televisivi, ma almeno il quattro per cento. Non vogliamo togliere niente alle altre leghe, come quella di serie B o la Lega Dilettanti, ma semplicemente la parte che meritiamo – ha aggiunto Macalli – Se la Lega Pro non serve a nessuno, basta che ci venga detto e a quel punto ci fermeremo definitivamente con i campionati. Abbiamo gia’ fissato una data, il primo novembre, come termine ultimo per ottenere le risposte che vogliamo. Se entro quella data non le avremo, diremo stop ai campionati e bloccheremo qualsiasi modifica allo statuto federale. Avendo, noi della Lega Pro, potere di veto su qualsiasi tipo di decisione in merito di statuto federale, non cambiera’ nulla, se non lo vogliamo anche noi” . La riunione – ha commentato l’amministratore azzurro, Domenico Verdone – è stata molto positiva. Sono intervenute tutte le società ed i club si sono espressi all’unanimità per il presidente Macalli. Questa situazione deve fare riflettere: i sacrifici delle società e dei presidenti hanno un ritorno pari allo zero; per far sì che la Lega Pro continui ad essere quello che è stato finora c’è bisogno di combattere quella che secondo me è una battaglia giusta. Le società devono avere quello che spetta: la passione di 90 città e di un milione di tifosi merita il riconoscimento del quale abbiamo discusso a Firenze”.

13 ottobre 2009 0

Armi in pugno carabinieri ammanettano un uomo nella notte

Di redazione

Operazione dei carabinieri, questa notte, a Sant’Angelo in Theodice, frazione di Cassino (Fr). Residenti di via Trieste riferiscono di aver assistito, nel cuore della notte, ad un blitz dei carabinieri che, alcuni in borghese, altri in divisa, hanno fermato un’auto e, armi in pugno, avrebbero portato via un uomo mentre, un altro carabinierie si è messo alla guida dell’auto fermata portandola via a sua volta. Al momento non si conoscono particolari dell’operazione.

13 ottobre 2009 0

Concluso il IV Seminario internazionale sulle Mura Poligonali

Di redazione

Sabato scorso, presso Palazzo Conti Gentili in Piazza Santa Maria Maggiore ad Alatri (Fr), si è concluso il IV Seminario Internazionale di Studi sulle Mura Poligonali, evento promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alatri, patrocinato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, dall’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio e dalla Provincia di Frosinone. Nel discorso conclusivo – alla presenza della Dott.ssa Marina Sapelli Ragni, Soprintendente per i Beni Archeologi del Lazio; del prof. Fausto Zevi, Ordinario di Archeologia e Storia dell’Arte greca e romana presso la Sapienza Università di Roma; del Presidente della Provincia di Frosinone, On. Antonello Iannarilli; dell’Assessore alla Cultura di Alatri dott. Giulio Rossi – Luca Attenni, Direttore del Museo Civico di Alatri e curatore del convegno, ha espresso soddisfazione circa i risultati scientifici del convegno durante il quale ben settantasette studiosi – tra archeologi stranieri, funzionari delle Soprintendenze per il Lazio e la Toscana, architetti, ricercatori e divulgatori – si sono confrontati sulla complessa tematica delle mura poligonali. L’Onorevole Iannarilli è poi intervenuto per comunicare che la Provincia si farà garante della pubblicazione degli Atti, a ulteriore prova – se mai ce ne fosse bisogno – di sottolineare il largo consenso delle autorità politiche alla presente iniziativa culturale. Il dott. Attenni ha, inoltre, reso nota la volontà dell’Amministrazione comunale di Alatri di ritenere il convegno in questione solo il primo di una serie di eventi che porteranno sempre più spesso a parlare della città di Alatri e a considerarla, finalmente, il polo culturale che merita di essere. Per il prossimo giugno, infatti, è già in programma il V Seminario di Studi sulle Mura Poligonali – che mira a divenire un appuntamento annuale – nel quale si prenderanno in esame le evidenze archeologiche relative a Molise, Abruzzo, Campania e, per il Lazio, specificamente la realtà di Alatri che avrà la giusta attenzione grazie alla presentazione di una serie di studi ora in corso di pubblicazione. Grande soddisfazione hanno espresso, infine, gli organizzatori della manifestazione anche per il considerevole afflusso di pubblico a testimonianza del gradimento della comunità tutta alla prestigiosa iniziativa culturale. Infatti il seminario è culminato nella mattinata di sabato con l’intervento di Roberto Giacobbo, conduttore della trasmissione culturale divulgativa Voyager, in onda da diversi anni su RAI 2, proprio per lanciare il messaggio di una volontà forte della comunità scientifica di aprirsi al confronto e alla comunicazione con un pubblico di non addetti ai lavori, composto da persone comuni sensibili e sensibilizzate (come sarebbe sempre auspicabile) alla storia e alle vicende archeologiche del proprio territorio.