Gli alberi di Legambiente “festeggiati” da 200 bambini

21 novembre 2009 0 Di redazione

“Un albero per il clima”, uno slogan significativo che assume maggiore efficacia se a pronunciarlo sono i bambini. Oggi, testimonial della campagna ambientalista di Legambiente a Lanciano, sono stati i 200 bambini della scuola elementare Rocco Carabba. Per circa un’ora, gli alunni del plesso scolastico del rione Gaeta, hanno inscenato, sotto la supervisione dei loro maestri, una sorta di recital fatto di poesie, canzoni e balli, che avevano come tema unico, la sensibilizzazione al rispetto del verde e in particolare degli alberi. Ma non solo, nel giorno della festa dell’albero, e vista la vicinanza con la giornata internazionale dei diritti dell’infanzia di ieri, Legambiente ha unito i due soggetti, bambini e alberi, rendendo entrambi protagonisti del messaggio di sensibilizzazione. Ad ognuno degli alunni della scuola è stata donata una pianta di Piracanta, in modo che albero e bambino possano crescere insieme sani rispettandosi a vicenda. Inoltre, i genitori e i parenti, presenti numerosi, sono stati invitati a piantare tre magnolie nel giardino della scuola. Quindi, armati di zappa, hanno scavato e preparato il terreno per mettere a dimora gli alberi. Paola Marrollo, responsabile del plesso e presidente di Legambiente Lanciano, ha ricordato l’importanza dell’iniziativa anche in vista del prossimo vertice mondiale sull’ambiente che si svolgerà a Copenhagen. “Legambiente Nazionale – ha dichiarato la presidente Marrollo – intende presentarsi a quel tavolo con un obiettivo raggiunto, cioè quello di aver piantato in Italia almeno un milione e mezzo di alberi nel nostro paese. L’iniziativa di oggi, e quelle che svolgeremo in seguito, sono finalizzate proprio a raggiungere questo obiettivo”.