Una Tantum da 100 mila euro per i poveri da Tarsu e acqua

20 novembre 2009 0 Di redazione

Per dare efficace attuazione alle politiche di sostegno alle famiglie disagiate e ai lavoratori rimassti disoccupati, che hanno portato alla costituzione di un “Fondo di solidarietà una tantum”, 50.000 euro per il capitolo Tarsu e 50.000 euro per il capitolo eccedenze idriche, il sindaco Bruno Vincenzo Scittarelli e l’assessore al bilancio Carmelo Palombo, supportati dai funzionari di settore, hanno incontrato questa mattina i rappresentanti sindacali territoriali.
Durante l’incontro è stata ribadita, da parte del sindaco Scittarelli, “la scelta politica dell’Amministrazione Comunale di incidere maggiormente nel settore sociale della nostra città attraverso l’istituzione di uno specifico fondo di bilancio per un totale di 100.000 euro.
Prima di procedere riteniamo fondamentale il raccordo con le forze sindacali cittadine per individuare i criteri più opportuni in grado di incidere nel miglior modo possibile in questo settore raggiungendo chi ha più bisogno, famiglie indigenti o monoreddito in presenza della perdita del posto di lavoro. Ringrazio sin da ora i rappresentanti sindacali il cui contributo ci consentirà di concretizzare una tangibile opera di sostegno sociale in un periodo di crisi economica difficile e dura”. Per i sindacati hanno partecipato Antonio Angelucci (Cisl), pasquale Trani (FNP Cisl), Enzo Valente (UGL) e Antonio Cadoro (UILP).