Giorno: 17 dicembre 2009

17 dicembre 2009 0

Trovato morto in strada, mistero sulle cause

Di redazionecassino
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il cadavere di un uomo di 60 anni  di Cervaro è stato rinvenuto nel primo pomeriggio di oggi in un fossato che costeggia la strada provinciale de Piternis a Cervaro. Si tratta di Luigi F. residente del luogo; a trovare il suo cadavere sarrebbe stato unuomo che portava a spasso il suo cane. Immediatamente sono stati chiamati i carabinieri che, giunti sul posto hanno informato la procura della Repubblica di Cassino. Per tentare di stabilire le cause del decesso, è stato chiamato anche un medico legale per effettuare un’ispezione cadaverica.  L’ipotesi dell’investimento da parte di un’auto pirata sarebbe stata scartata dal fatto che sul corpo non sarebbero presenti ferite compatibili con un investimento questo però noin esclude che l’uomo si sia buttato per evitare di essere investito. Alla base della nuca dell’uomo vi sarebbe però una profonda ferita e gli investigatori non escludono che il 50enne possa essere stato colto da malore e, nel cadere nel dirupo profondo un paio di metri, avrebbe battuto il capo contro un muretto di contenimento. Quel che è certo è che la morte sarebbe sopraggiunta circa 4 ore prima del ritrovamento.

17 dicembre 2009 0

Sabotato traliccio della telefonia mobile

Di redazionecassino

Hanno tagliato 22 dei 28 perni che reggono il ripetitore per la telefonia mobile e il palo alto 32 metri e pesante 80 quintali, rischiava di cadere sulle vicine case  in via Cappella Morrone  di Cassino. L’allarme è stato lanciato  dagli stessi operai  incaricati di realizzare i lavori e che  avevano montato il  traliccio.  Qualcuno, nel corso della notte, aveva agito con una fiamma ossidrica tagliando le grosse viti. Chi ha effettuato la manomissione si è preoccupato di lasciare sei dei 28 bulloni per evitare, evidentemente, che la struttura cadesse sulle case.  Da  oggi i vigili del fuoco stanno lavorando per mettere in sicurezza la grossa antenna che è stata imbragata con una potente gru per assicurarne l’equilibrio. Poi il palo, con cautela, è stato inclinato su un fianco.

17 dicembre 2009 0

Musical Centro, primo palcoscenico per giovanissi gruppi della Pro Music

Di redazione

Musical Centro di Cassino si conferma polo di attrazione per i giovani musicisti del Basso Lazio. Domenica prossima, si ripeterà l’iniziative che già lo scorso fine settimana ha riscosso successo in via Arigni a Cassino. I gruppi della scuola Pro Music diretta da Antonio Nardone, proveranno nella sala di Musical Centro con strumenti professionali messi a disposizione dal proprietario Fiorenzo Rossi. In tutto otto gruppi di musicisti dai 7 ai 15 anni, inizieranno a conoscere l’ebrezza del palcoscenico diretti dasl loro maestro e insegnante Antonio Nardone. Domenica scorsa, nel corso del primo appuntamento dell’iniziativa, la sala di Musical Centro si è riempita di parenti e appassionati della musica. C’è da scommettere che il successo si ripeterà anche domenica prossima. L’ingresso è ovviamente libero.

17 dicembre 2009 0

Condannato per corruzione l’ex assessore della giunta Storace alla regione Lazio, G. G.

Di redazionecassino1

Roma – L’ex assessore al Demanio della Regione Lazio, G. G. e gli imprenditori Roberto e Claudio Petrassi – padre e figlio – sono stati condannati oggi a 2 anni e 6 mesi ciascuno per l’accusa di corruzione. Secondo l’accusa, i due imprenditori avrebbero versato a G. G. 25mila euro.  La sentenza è stata pronunciata dalla V Sezione penale del Tribunale di Roma, che ha anche dichiarato interdetti per la durata della pena inflitta i tre imputati dai pubblici uffici, dichiarandoli anche incapaci di trattare con la pubblica amministrazione.  I fatti risalgono al 17 gennaio del 2003 ed erano stati oggetto di indagine da parte della procura di Potenza.  Secondo l’accusa, G. G. avrebbe ricevuto i 25mila euro per favorire la società  Cogei, impegnata nel settore degli appalti per la realizzazione di opere pubbliche, riconducibile ai due imprenditori.  All’ex assessore è stato contestato di aver agito per favorire i Petrassi nell’aggiudicazione di nuovi appalti presso la Regione Lazio nonche’ per creare nuove occasioni di lavoro.  Nel dicembre del 2006 G. G. era stato già condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione perche’ coinvolto nella vicenda che ha avuto per protagonista ‘Lady Asl’, al secolo Anna Iannuzzi.

17 dicembre 2009 0

Terribile incidente sulla Casilina, salvo per miracolo il conducente

Di admin

Nel tardo pomeriggio di ieri si è verificato un incredibile incidente stradale sulla via Casilina nel territorio di Aquino. Un 33enne originario di Isola del Liri alla guida di un camioncino era diretto verso Cassino quando probabilmente per evitare un’auto che procedeva in sorpasso ha perso il controllo del mezzo che ha terminato la corsa ribaltandosi. Anche se l’abitacolo del camioncino era completamente distrutto il conducente soccorso dai sanitari del 118 non ha riportato gravi conseguenze. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pontecorvo che hanno effettuato i rilievi del caso e i vigili del fuoco che con una gru hanno rimosso il mezzo caricandolo sul carro attrezzi. Il traffico è rimasto paralizzato per ore ed è stato indirizzato su strade interne.

17 dicembre 2009 0

Cooptur, sequestrati 50 kg di carne e una cella frigorifera

Di admin

I Militari del Nuceo Operativo e Radiomobile unitamente a quelli del NAS CC di Latina e personale tecnico della locale ASL, a conclusione di controlli igienico – sanitario eseguiti presso il centro cottura pasti della società “COOP COOPTUR”, sito in piazza San Marco s.n.c. con sede legale in Petacciato (CB), hanno eseguito il sequestro penale di una cella frigorifero contenente varie derrate alimentari surgelate, deferendo in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino (FR) ai sensi del art.650 e art. 71 comma 4 lettera “A” D.L.vo 81/08 il presidente di detta società, identificato in D. P. L., 46enne, per aver utilizzato, per lo stoccaggio e conservazione di alimenti, la cella frigorifero sottoposta a sequestro. Nel contesto si è proceduto, altresì, al sequestro amministrativo di circa 50 Kg di carne al fine di effettuare accertamenti batteriologici. Valore struttura e prodotti alimentari sequestrati pari ad € 7.500,00 circa.