Cassino Calcio, la soddisfazione di un settore giovanile in forte crescita

23 dicembre 2009 0 Di redazione

“E’ stato un anno di duro lavoro ma ci accingiamo a concluderlo nella maniera migliore: con la coscienza a posto e con la consapevolezza di aver raggiunto più di un risultato”. E’ un Alessandro Pescosolido in gran forma quello che ha deciso di affidare al sito ufficiale www.sscassino.it bilanci, previsioni ed auguri. Il responsabile del settore giovanile si guarda indietro e non nasconde la sua soddisfazione: “Sono felice di aver potuto ripagare la fiducia che ha posto in me il presidente Clodomiro Murolo scegliendo me per improntare da zero un nuovo modo di fare settore giovanile. Per noi parlano i numeri: 205 atleti tesserati, 7 squadre, una scuola calcio, un’organizzazione societaria capillare e sempre presente. In neanche cinque mesi abbiamo realizzato una struttura valida e professionistica: è per me un piacere ringraziare, oltre al presidente del settore giovanile, Giandomenico Bastianelli, anche i miei più stretti collaboratori: il prof. Ernesto Verdone, Peppino Capizzi, Freddie Gennari, Pompeo Catalano, Mario Marra, Gabriele Colombo; è assieme a loro che abbiamo ottenuto questa crescita, coinvolgendo altri personaggi di spessore in questa avventura. Il mio bilancio non può che partire da qui. Nella mia vita sono sempre stato convinto che il lavoro paghi: ne ho avuto un’ulteriore conferma”.
“Abbiamo scommesso – continua “Pesco” – sull’alta professionalità. Cresciamo perché il solo associare la nostra attività ad un simbolo ambizioso ed importante come quello della S.S. Cassino è di per sé una garanzia sufficiente per genitori ed atleti; ciononostante, concentriamo i nostri sforzi anche per trattare i nostri giovani già come professionisti, magari in erba ma pur sempre tali. I preparatori Giancarlo Pittiglio e Maurizio Pescosolido fanno effettuare periodicamente ogni tipo di test atletico ai giocatori, il cui miglioramento è pertanto tenuto perfettamente sotto controllo; questo tipo di professionalità stimola crescita e confronto, tant’è vero che sono testimone dello splendido rapporto che si è creato tra i due professionisti e le squadre. Miglioreremo anche sotto questo aspetto, per essere sempre più professionali e sempre in più campi”.
Pescosolido traccia anche un quadro delle situazioni meno positive: “Non è certo tutto rose e fiori: c’è per esempio da fare i conti con innegabili difficoltà organizzative circa l’annoso problema dei campi d’allenamento. Basti pensare che 4 delle nostre 7 squadre effettuano gli allenamenti sul medesimo terreno: una circostanza difficile che, grazie all’intervento del presidente Murolo, contiamo di risolvere a stretto giro. E’ – aggiunge sornione il responsabile – il regalo che mi aspetto dall’ormai prossimo 2010”. Ed i risultati? “Quelli – risponde Pescosolido – sono importanti fino ad un certo punto. Eravamo all’anno zero e bisognava cominciare tutto da capo. Per noi era ed è importante formare prima gli uomini, e poi i giocatori. Abbiamo puntato molto sull’autoctonia del vivaio: rispetto alle altre stagioni, abbiamo azzerato il numero degli atleti in convitto. I nostri giocatori sono tutti prodotti locali, anche per sostenere il club in quella politica di sensibilizzazione che conta di farlo diventare sempre più importante in ambito territoriale”.
Ma allora l’obiettivo qual è? Pescosolido non ha dubbi: “L’obiettivo è fornire alla prima squadra giocatori in grado di dire la loro in un contesto professionistico, a costo sensibilmente ridotto rispetto ad oggi. In questo momento devo dire che abbiamo un grande rapporto con la prima squadra, grazie al lavoro svolto da un allenatore di sicuro spessore quale mister Pellegrino: un tecnico che vede il settore giovanile e che cerca in esso elementi utili alla sua causa. Gli auguro ogni successo, anche perché sono le vittorie del club nel suo ambito professionistico a sostenere più di tutto il lavoro e le potenzialità di crescita del settore giovanile”.
La conclusione è per fare un augurio generale: “A dirigenti, collaboratori, tecnici, atleti, genitori e testate giornalistiche vanno, insieme ai miei ringraziamenti per quanto costruito insieme finora, gli auguri più sinceri di trascorrere un sereno Natale e di vivere un 2010 denso di successi, sportivi e non”.
PROGRAMMA NATALIZIO – Da lunedì pomeriggio gli azzurri sono in vacanza. Effettuato l’ultimo allenamento prima del Natale, Martinelli e compagni si sono dati appuntamento al giorno 28, data in cui ritorneranno a sudare sul terreno del “Salveti”. Ultimo allenamento del 2009 il giorno 31, quando verrà effettuata la sessione antimeridiana. 48 ore di riposo per gli atleti di Pellegrino che si ritroveranno a Cassino il pomeriggio del 2 gennaio. Probabile un amichevole intorno al giorno 4: da destinarsi lo sparring partner.