Schedare tutti gli stranieri presenti sul territorio ma solo per aiutarli

14 gennaio 2010 0 Di redazione

Sarà certamente oggetto di accesi dibatti l’iniziativa presa dal comune di Anagni (Fr) di schedare tutti i cittadini di origine straniera presente sul territorio comunale. Detta così sembrerebbe il voler istituire un controllo forzato su tutti coloro che non sono italiano ipotizzando così una schedatura illegale degli stranieri. Nelle intenzione dell’amministrazione comunale pare, però, vi sia il solo proposito di individuare le persone o nuclei familiari più a rischio indigenza e calibrare meglio gli aiuti dei servizi sociali. Comunque vada le polemiche certamente non mancheranno così come nion mancarono quando, lo stesso sindaco della città dei Papi, non volle concedere l’utilizzo di una struttura comunale per lo svolgimento di un convegno a cui partecipava l’onorevole Vladimir Luxuria.