Disabili, iniziare a discutere e a risolvere i problemi quotidiani

14 febbraio 2010 0 Di redazionecassino1

Dopo il convegno organizzato da ‘Cambiare Cassino’ a metà dicembre, adesso la prima iniziativa concreta: la richiesta di convocazione del ‘Tavolo tecnico’ per l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti in città. Lo ha richiesto ufficialmente, al sindaco Scittarelli, il consigliere di minoranza Andrea Vizzaccaro. Una migliore vivibilità per i portatori di handicap, per tutti coloro che hanno problemi di mobilità e non solo per loro sono l’oggetto dell’iniziativa di Vizzaccaro. Ma non basta perché nella richiesta avanzata,  il rappresentante di ‘Cambiare Cassino’, suggerisce anche l’ordine del giorno: valutare i requisiti richiesti in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, nei casi di apertura di nuove attività commerciali, l’ampliamento dei parcheggi riservati ai disabili, la delimitazione delle rampe per evitare la sosta selvaggia delle auto proprio davanti ad esse, la richiesta alla società Ferrovie dello Stato di prevedere l’accesso ai binari dei disabili. “Per una migliore e serena valutazione dei provvedimenti da adottare – conclude la richiesta di Vizzaccaro –  chiedo che la seduta sia aperta alle organizzazioni dei disabili presenti in città, alle organizzazioni dei commercianti e al Comando della Polizia Municipale”. Un’iniziativa, quella di Vizzaccaro, che raccoglie le proposte avanzate proprio nel convegno di dicembre dal presidente dell’associazione “Nei giardini che nessuno sa”, in un lungo e dettagliato elenco di proposte e di difficoltà a cui proprio i portatori di handicap devono affrontare quotidianamente a Cassino. Ora l’iniziativa di Vizzaccaro, diretta a sbloccare e, soprattutto, a cercare di risolvere concretamente questa situazione.