Ladri di rame, patteggiano una pena a di due anni e tornano liberi

4 febbraio 2010 0 Di redazione

Processati con rito per direttissima i tre rumeni accusati di furto aggravato e attentato alla sucurezza dei trasporti, questa mattina, hanno patteggiato una pena a due anni di detenzione ciascuno. I tre sono stati arrestati questa notte dai carabinieri di Castelfrentano per aver rubato, producendo enorme danno, circa tre tonnellate di trecce di rame dalla ferrovia Sangritana. Un gesto che ha messo in ginocchio strutturalmente ben 4 chilometri di strada ferrata causando un danno quantificabile in circa 200 mila euro.
Dopo la sentenza, i tre, sono stati messi in libertà.