Il notaio non paga le tasse e i finanzieri gli sequestrano soldi per pari importo

19 ottobre 2010 0 Di redazione

Alcuni giorni fa la Guardia di Finanza di Vasto ha eseguito a carico del notaio C. L. il sequestro preventivo della somma di 157 mila euro, quale importo dell’IVA non versata dal professionista nell’anno 2008.
Gran parte della somma è già stata acquisita in contanti dai militari nel corso della perquisizione eseguita a carico del notaio il 14 ottobre, in occasione dell’arresto disposto in relazione al reato di peculato. Con tale provvedimento è stato contestato al professionista di essersi appropriato delle somme a lui consegnate dai clienti per il pagamento delle imposte di registro.
Con il provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Vasto viene invece contestata l’evasione dell’IVA.
E’ la prima volta che nel Circondario di Vasto viene applicato un sequestro di denaro pari all’importo dei tributi evasi.
Tale misura è stata resa possibile da una recente legge finanziaria che ha previsto la possibilità di aggredire il patrimonio dell’evasore acquisendo al patrimonio dello Stato una somma equivalente all’imposta evasa.