“Ho sognato un mondo senza cancro”, Mandelli presenta il suo libro nel terzo appuntamento di Dolce Sapere

16 novembre 2010 1 Di redazione

Terzo appuntamento di DOLCE SAPERE, la rassegna di incontri letterari promossi dalla Banca Popolare del Cassinate in collaborazione con la Libreria Mondadori di Cassino. Dopo le due splendide serate con Simone Perotti e Antonio Caprarica, che hanno riscosso uno straordinario successo, l’ospite di mercoledi prossimo, 17 novembre, sarà il professor Franco Mandelli, noto ematologo e autore di un libro di recentissima pubblicazione dal titolo Ho sognato un mondo senza cancro.
Quello del Prof. Mandelli è un nome oltremodo conosciuto, non soltanto per i suoi straordinari successi professionali e per una carriera che lo ha reso uno dei medici più quotati e più capaci, ma anche per la straordinaria carica di umanità e di sensibilità che guida la sua opera professionale.
Mandelli è professore ordinario fuori ruolo di Ematologia all’Università “La Sapienza” di Roma. Dal 1979 al 2003 ha diretto a Roma il Centro Universitario di Ematologia del Policlinico Umberto I° da lui creato, composto oggi di reparti ospedalieri di ricovero per adulti e bambini, centro trapianti di midollo, day hospital, ambulatori, servizio per le malattie emorragiche e trombotiche, servizio di assistenza domiciliare, casa-alloggio per i malati e i loro parenti, pronto soccorso ematologico 24 ore su 24.
Ha pubblicato oltre 750 lavori scientifici e nella sua carriera ha ricevuto moltissimi premi e onorificenze: nel 1987 il premio nazionale per l’oncologia dell’Accademia dei Lincei e la Medaglia d’oro al merito nel campo dell’Educazione, Arte e Cultura; nel 1993 il Presidente della Repubblica gli conferisce il titolo di Cavaliere di Gran Croce e nel 2003 la medaglia d’oro per meriti nel campo della sanità pubblica. Nel 2005 riceve dal Presidente della Repubblica una seconda medaglia d’oro come Presidente dell’ Associazione Italiana contro le Leucemie (AIL). E’ presidente anche di Ginema (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto)
Il libro di Franco Mandelli – pubblicato a settembre di quest’anno e scritto in collaborazione con Roberta Colombo, medico specializzato in ematologia, oggi sceneggiatrice – traccia il bilancio di una vita trascorsa nelle corsie degli ospedali con l’obiettivo di vincere la battaglia più difficile, a favore della salute e della vita.
Il professor Mandelli racconta la sua vita, i suoi studi, le sue battaglie per curare i tumori del sangue e per cambiare la mentalità di una sanità che aveva bisogno di innovazione e di coraggio. «Ho visto uomini, donne, ragazzi ritrovare la voglia e la forza di lottare, con tenacia contro la loro maledetta malattia. In fondo è quello che ho fatto io, per tutta la vita» scrive Mandelli.
Il libro -che pure è arricchito da schede scientifiche che avvicinano il lettore alla comprensione del mondo della malattia e delle cure possibili – è impreziosito dalle storie dei pazienti incontrati dal professor Mandelli e dalla sua equipe. In passato la diagnosi di una leucemia o di un linfoma equivaleva ad una condanna a morte: l’impegno del Prof. Mandelli ha permesso, in moltissimi e sempre più frequenti casi, di ribaltare il verdetto e ridare speranza.
Tante le guarigioni, tanti i successi, tanti i traguardi raggiunti, con uno spirito sempre combattivo e tenace, al punto che anche i fallimenti – inevitabili in un percorso terapeutico fatto di sperimentazione – diventavano non sconfitte, ma ulteriori stimoli ad andare avanti nella ricerca di valide soluzioni. Mandelli è riuscito a fare dell’Ematologia di Roma (e dell’Italia) una realtà di livello europeo, superando ostacoli innumerevoli come la pesante burocrazia o la cronica mancanza di risorse e di spazi.
La delicatezza e la sensibilità con cui il prof. Mandelli e la sua equipe si avvicinano al paziente e alla terapia mostrano una possibilità nuova di interazione fra medico e paziente, nella quale la persona e la sua vita personale sono realmente messi al centro.
Mandelli ha saputo portare avanti una battaglia importante con entusiasmo e tenacia, coinvolgendo medici, infermieri, volontari.
Mercoledi prossimo, 17 novembre, alle 18.00, nella Filiale della Banca Popolare del Cassinate in Corso della Repubblica a Cassino, la grande possibilità di incontrare direttamente l’Autore. Sarà presente anche la Presidente della sezione provinciale dell’AIL Frosinone Maddalena Murchio.
Il libro del Prof. Mandelli può essere acquistato nel Punto Shop della Filiale della BPC. L’autore devolverà i proventi della vendita di questo libro all’AIL.