Impianti sciistici, Lollobrigida: “Piste diminuite del 70% nel giro di pochi anni”

16 novembre 2010 0 Di redazione

Un testo unificato per le normative sul tema dello sviluppo della montagna laziale, con particolare riferimento ai comprensori sciistici. E’ il progetto per il quale si sono incontrati questa mattina il vicepresidente della Regione Lazio e assessore all’Urbanistica, Luciano Ciocchetti, l’assessore regionale all’Ambiente, Marco Mattei e l’assessore regionale alla Mobilità e Trasporto Pubblico Locale, Francesco Lollobrigida.
“Negli anni – afferma l’assessore Lollobrigida – questo problema è stato sottovalutato, mentre le altre regioni hanno fatto passi da gigante. Nel nostro territorio il dato ha visto diminuire le piste da sci di quasi il 70%, lasciando il settore in una crisi molto profonda. Quello di oggi è l’inizio di un lavoro che mira a produrre un testo unificato di tutte le normative di settore con l’obiettivo di riuscire a sviluppare le aree più depresse del nostre territorio e incentivando questa attività economica”.
“Bisogna recuperare la competitività perduta negli anni – aggiunge l’assessore Mattei – attraverso delle iniziative rispettose dell’ambiente che andiamo a toccare. Sviluppo e territorio devono andare di pari passo, essendo ogni aspetto funzionale all’altro”.
“Credo che sia importantissimo – conclude il vicepresidente Ciocchetti – recuperare la possibilità nella nostra Regione di avere opportunità di sviluppo anche nelle zone montuose. Le attività sportive legate alla neve e alle stazioni sciistiche sono assolutamente compatibili con le norme di tutela paesistica ed i vincoli posti dai parchi, come dimostrato in tutte le altre regioni d’Italia. Si tratta di mettere a punto una normativa che sia in grado di dare opportunità e condizioni di sviluppo nell’equilibrio dei piani d’intervento”.