Danni alla salute dalle ‘polveri ultrasottili’ convegno alla media ‘G. Di Biasio’

27 novembre 2010 0 Di redazionecassino1

Uno studio internazionale sviluppato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica Cultura, Ambiente e Territorio dell’Università di Cassino, per monitorare l’incidenza delle polveri ultrasottili sulla salute dei ragazzi compresi fra gli otto e gli undici anni. Questo il tema della conferenza, tenuta dal prof. Giorgio Buonanno  nell’Auditorium della scuola media “G. Di Biasio” dal titolo “Gli effetti delle particelle ultrasottili provenienti dalle emissioni del traffico sulla salute dei bambini”. Nella presentazione del progetto, nato in collaborazione con Università australiane ed americane, il professor Buonanno ha spiegato la differenza fra le particelle sottili, quelle riferite al PM10, con quelle ultrasottili, molto più dannose e pericolose per la salute umana e dei giovanissimi in particolare. Il progetto di monitoraggio, elaborato e proposto dal dipartimento del prof. Buonanno, interesserà tre scuole di Cassino, due del centro cittadino e una più decentrata ed in ambito rurale. Si tratterà di monitorare, nel lungo termine, gli allievi di tre classi della scuola Di Biasio e del Primo Circolo didattico, oltre ad un plesso scolastico della periferia cittadina. All’interno delle classi prescelte verranno posizionati strumenti di rilevamento della quantità ed esposizione alle polveri ultrasottili presenti durante la permanenza degli allievi nelle ore di lezione. I risultati saranno poi elaborati dal Dipartimento universitario e studiati attraverso screening medici in collaborazione con le Asl. I ragazzi saranno quindi sottoposti ad indagini spirometriche e prick test cutanei, oltre ad un questionario per le famiglie su cui indicare le abitudini e lo stile di vita dei ragazzi fuori dalla scuola. I primi risultati dovrebbero aversi nella primavera o nel mese di settembre del prossimo anno.