Ztl, La Morgia: “Tutto a discapito dei residenti del centro stroico”

2 novembre 2010 0 Di redazione

“Uno degli argomenti a cui l’Associazione Cittadini in Azione di Lanciano ha voluto dare maggiore importanza, nel proprio programma per la città, è proprio quello riguardante il traffico esterno ed interno a Lanciano, con la piena convinzione che questo argomento sia inscindibilmente legato al presente ed al futuro economico e alla qualità della vita della città di Lanciano”. Lo scrive in una nota stampa Riccardo La Morgia presidente di Cittadini in azione.
“In merito alla Zone a traffico Limitato nelle tre zone del centro storico di Lanciano, riteniamo che tale provvedimento sia inattuabile, poiché a prescindere dagli aspetti formali e normativi previsti dall’art. 36 del codice della strada, in ordine alle eventuali direttive di un piano del traffico che non c’è, mancano i presupposti di strutture a parcheggio compensative della rimozione dei veicoli lungo la strade e dalle piazze del centro storico.
In realtà, non si possono penalizzare i residenti del centro storico e le poche attività che sono ancora rimaste nei quartieri antichi, attraverso un provvedimento “Ztl” che, in carenza di parcheggi compensativi, risulterebbe essere più una interruzione al traffico e un divieto di sosta generalizzato. Né, tale tipo di provvedimento può trovare giustificazione in una programmazione comunale inadeguata e tardiva come quella di aver inserito, nel programma delle opere pubbliche, il tanto discusso parcheggio di S. Egidio, perché scomodo, poiché ubicato sotto le mura dei quartieri Civitanova e Sacca.
Le zone del centro storico hanno bisogno di avere parcheggi idonei alla loro funzionalità, al fine di poter rilanciare un “ritorno abitativo” e peculiari attività commerciali nel cuore di uno dei più bei centri storici d’Abruzzo.
E per questo che l’Associazione Cittadini in Azione ha predisposto soluzioni a parcheggio adeguate alla conformazione delle varie zone del nostro centro storico (per lo più costituite a gradoni) al fine di poter coniugare la pedonabilità di cui necessitano questi quartieri storici, con lo stazionamento delle autovetture, senza alcun conflitto tra le due funzioni.
Sarà cura di “Cittadini in Azione”, che ha già concluso gli incontri con le altre Associazioni dei quartieri storici, presentare le iniziative risolutive a parcheggio per permettere una vera ed efficace zona “Ztl” nei suddetti quartieri della città”.