Antincendio e antiterrorismo navale, suggestiva esercitazione della Capitaneria di Porto

28 dicembre 2010 0 Di redazione

Questa mattina nel porto di Gaeta si e’ svolta un’esercitazione complessa antincedio e di security portuale.
Questa esercitazione organizzata e coordinata dalla Capitaneria di Porto di Gaeta ha visto oltre alla partecipazione delle motovedette e del personale della guardia costiera anche l’intervento delle forze di polizia, dei vigili del fuoco, della croce rossa e dei servizi portuali.
Lo scopo della esercitazione era verificare la prontezza operativa di tutti gli operatori coinvolti a vario titolo in un possibile scenario di incendio e/o di minaccia terroristica proveniente dal mare.
Nello specifico si è inizialmente simulato il tentativo di un barchino, con terroristi a bordo, di farsi esplodere contro la motonave “Aldaste” ormeggiata al porto commerciale di Gaeta che veniva però scongiurato dall’intervento delle motovedette.
Nel secondo scenario si è intervenuti per un incendio divampato a bordo della stessa motonave che veniva disormeggiata in emergenza e condotta in rada per le operazioni di spegnimento.
Al termine della esercitazione presso i locali della Capitaneria di Porto di Gaeta si è svolto un debriefing al fine di valutare gli esiti della esercitazione e dei singoli interventi al fine di apportare eventuali modifiche migliorative al sistema d’intervento che comunque ha soddisfatto i richiesti standard di operatività e prontezza.