Spento il rogo “infinito”, i carabinieri sequestrano l’autodemolizione

7 gennaio 2011 0 Di redazione

Sigilli all’impianto di autodemilizioni di Ceccano interessato da un incendio durato per ben cinque giorni. Da domenica le fiamme hanno avolto tutto quanto quello che era contenuto nel capannone e preoccupava la nube di fumo derivante dalla combustione di plastiche, vernici, tessuti ed oli esausti. Una sitiuazione che ha dato molto filo da torcere ai vigili del fuoco che non potevano entrare nel capannone a causa del rischio di esplosioni e crolli. Questa mattina, finalmente, il rogo è stato spento e i carabinieri hanno posto i sigilli all’area. La procura di Frosinone stabilirà se ci sono responsabilità per quanto accaduto.
Er. Amedei