Rubava identità on line per mettere a segno truffe, 30enne smascherato dalla polizia

2 febbraio 2011 0 Di redazione

Era uno specialista nell’appropriarsi di identità altrui e aprire conto correnti telematici con cui mettere a segno ingegnose truffe on line. La Polizia Postale di Frosinone ha denunciato un trentenne siciliano autore di macchinose truffe via internet. L’indagine è iniziata a seguito di una querela presentata da un cittadino frusinate che dopo aver versato la somma di 350.00 euro per l’acquisto di un cellulare non si è visto recapitare nulla.
La Polizia di Stato è riuscita ad accertare che il beneficiario degli importi un giovane di Potenza in realtà era stato vittima di un furto d’identità.
I dati personali del ragazzo infatti carpiti fraudolentemente erano stati illecitamente utilizzati per aprire un conto corrente ad Asti ed attivare due schede telefoniche ad Alessandria.
Subito gli operatori di Polizia sono riusciti a ricostruire i tasselli dell’articolato puzzle ricollegando diverse operazioni truffaldine compiute su tutto il territorio nazionale e ad attribuire all’autore della truffa la sua vera identità.
Il truffatore smascherato e stato perciò denunciato per i reati di truffa e sostituzione di persona.