Università di Cassino, Confcommercio contro il cambio del nome

15 febbraio 2011 1 Di redazione

“L’università di Cassino ha svolto un ruolo fondamentale per la crescita della città e dell’intera provincia di Frosinone durante gli ultimi trent’anni”. A scriverlo in una nota stampa è Florindo Buffardi, presidente provinciale Confcommercio Frosinone. “Ha creato buona parte delle professionalità che oggi governano i processi di sviluppo del nostro territorio, lì si sono formati i professionisti che ora sono tra i più stimati; attraverso le sue intelligenze sono stati sviluppati piani che hanno contribuito alla tenuta della nostra economia, come i progetti legati all’indotto Fiat; è anche attraverso di lei che abbiamo sviluppato tecnologie fondamentali come la dorsale a fibra ottica.
L’università di Cassino è parte fondamentale di Cassino e dei cassinati. Ed è cresciuta talmente tanto che, orgogliosamente, possiamo dire che l’Università di Cassino è parte fondamentale della provincia di Frosinone e dei ciociari.
Mi inserisco nel dibattito aperto dal magnifico rettore Ciro Attianese sulla possibilità di cambiare il nome al nostro storico ateneo.
Da cittadino di Cassino, orgoglioso della mia università, sono affezionato e legato in maniera forte e quasi indissolubile all’istituzione ed al suo nome. Ma come ogni padre è affezionato ai suoi figli deve essere sereno nel momento in cui essi crescono e maturano al punto da assumere una loro differente identità.
Credo che anziché cambiare nome sia più corretto “completare” il nome dell’università di Cassino. Così come hanno fatto le più prestigiose e storiche università italiane: solo per citare qualche esempio il più antico ateneo della capitale si chiama “Università La Sapienza di Roma”, la più affermata università toscana si chiama “La Normale di Pisa”…
Ecco: credo che il nome attuale vada integrato, aggiungendo al nome Università di Cassino anche un nome che faccia comprendere quanto, partendo da Cassino, questo ateneo sia cresciuto fino ad abbracciare e far crescere un intero territorio. Immagino ad esempio un nome del tipo “Università San Benedetto di Cassino” oppure “Università di Cassino e delle Terre di San Benedetto”, collegando l’ateneo al patrono d’Europa e padre di quel faro della cultura che fu Montecassino. Senza perdere l’indicazione della sua origine Cassinate. Insomma un nome che mantenga salde le origini e le tradizioni cassinati di questa università ma che allo stesso tempo ne faccia comprendere la dimensione e l’autorevolezza.