Di Monte Barbecue Lanciano – Teate Volley Chieti 2 a 0

21 marzo 2011 0 Di admin

DI MONTE BARBECUE LANCIANO – TEATE VOLLEY CHIETI 3.-2 26/24 (25′) 25/16 (22′) 24/26 (27′) 15/25 (22′) 15/12 (14′)

DI MONTE BARBECUE LANCIANO Sciorilli Milano Stante Di Monte Cappellaro Valerio Micucci Grossi Cericola Colacioppo Grossi Volpe (L)
1All Dalerci
2All Di Biase

TEATE VOLLEY CHIETI Cavuto Ciulla D’Onofrio Del Grosso Di Tizio Giambattista D’Alonzo Pesare Silvestri Thiau Vitelli
1All Pietrolongo

Arbitri Cataldi e Avallone di Chieti

Gara dai mille volti quella di ieri sera tra le prime della classe dei due gironi di 1a divisione maschile, ora unite nel girone per la promozione in serie D regionale, la DI MONTE BARBECUE si issa sul 2 a 0, ha il colpo del ko (anzi due) sul 24 – 22 del terzo, perde sciupando malamente il set, crolla praticamente nel quarto parziale e si trova sotto 5 a 1 nel quinto, poi riemerge con grande forza di volontà e grinta, lottando con i ragazzini terribili del Teate, ed alla fine ha ragione e porta a casa una vittoria sudatissima e fortemente voluta.

La gara è piacevole ed è giocata bene, con varietà di colpi d’attacco, buone difese a tratti, muri e lettura del gioco avversario, ma vista la durata del match, anche di cali di tensione e di eccessiva pressione sentita per l’importanza della posta in palio, il primato nel girone; le due formazione la avvertono a turno, prima sono i teatini a subire, poi tocca ai lancianesi, che però sono bravi ad arginare la vis agonistica e la rimonta dei ragazzi di Pietrolongo, proprio prima che sia troppo tardi.

Dalerci inserisce Colacioppo in posto 3 ed ottiene buoni risultati sia in seconda che prima linea, le bande tengono con buona lucidità anche se non sempre in modo continuo, ma salgono in cattedra a fasi alterne e si sobbarcano anche del lavoro di copertura e ricezione. Gli azzurri ce la fanno alla fine ed anche se al ritorno a Chieti dovranno sudarsela allo stesso modo per ora sono davanti ed è davvero importante nell’arco delle 10 gare che li separano dalla fine del girone.