Bastonate alla madre per convincerla a lasciargli la casa in eredità

6 aprile 2011 0 Di redazione

Minaccia e picchia la madre per convincerla a lasciargli la casa in eredità. Una storia che andava avanti da tempo e che è culminata ieri pomeriggio, così come già anticipato, con alcune bastonate che l’uomo R.P. 56 enne di Roccasecca, ha sferrato alla testa della madre. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Pontecorvo comandati dal capitano Pierfrancesco Di Carlo per “Stalking, lesione personale, violazione di domicilio, danneggiamento e porto di armi od oggetti atti ad offendere”. Ieri pomeriggio, dopo aver divelto il cancello di ingressop dell’abitazione della genitrice, si è introdotto, contro la sua volontà, nel cortile di pertinenza dell’abitazione e impugnando un coltello ed un bastone, l’ha percossa con il bastone violentemente alla testa, ed in altre parti del corpo. L’anziana è stata soccorsa da personale medico del 118 e ricoverata al nosocomio di Pontecorvo, ove veniva riscontrata affetta da “politrauma”. L’aggressore è stato a sua volta ricoverato in osservazione presso lo stesso nosocomio a seguito delle lesioni riportate dall’intervento degli altri familiari.