“Sei di un’altra parrocchia, niente Eucarestia”, un prete fa infuriare i genitori di una scolaresca a Rocca d’Evandro

11 maggio 2011 0 Di admin

“Discriminazione parrocchiale”, questa sarebbe, se non il reato, l’accusa che le mamme hanno rivolto al prete di una parrocchia della Diocesi di Montecassino. Il fatto è successo il giorno del precetto pasquale, secondo quanto riferito dai genitori, nella chiesa di San Giuseppe a Rocca d’Evendro. Sembra che il prete all’inizio della celebrazione abbia rivolto un avvertimento ai bambini delle parrocchie delle frazioni di Mortola Cocuruzzo e Camino di non avvicinarsi all’altare per la comunione. Come a dire “Se non sei della mia parrocchia niente benedizione e niente eucarestia. Un atteggiamento che, secondo quanto riferito ad una mamma intervistata dal quotidiano “L’Inchiesta”, il prete avrebbe giustificato sostenendo di non sapere quali, tra quei ragazzi, aveva già fatto la prima Comunione. Una giustificazione che non è bastata ai genitori infuriati che hanno scritto una lettera di protesta alla Diocesi di Montecassino raccontando l’accaduto.