A caccia di droga nelle scuole e di false rapine nelle pizzerie, controlli a tappeto dei carabinieri

4 maggio 2011 0 Di redazione

Nel capoluogo i Carabinieri della locale Compagnia, nel corso di un servizio antidroga effettuato con l’ausilio di una unità cinofila del Nucleo di Chieti, grazie al fiuto del cane “Omex” hanno rinvenuto nel piazzale esterno del locale istituto per l’industria e l’artigianato “Montini” un involucro di cellophane contenente grammi 1,8 di hashish, abbandonato dagli studenti durante l’ingresso a scuola; lo stupefacente è stato posto sotto sequestro.
A Termoli i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato per furto aggravato G.E.M., 30enne nato in Romania, senza fissa dimora, resosi responsabile di un furto di capi di vestiario perpetrato all’interno del centro commerciale “Carrefour”; la refurtiva, per un valore di 200 euro circa, veniva recuperata e restituita all’avente diritto.
A Campomarino i Carabinieri della locale Stazione, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Larino, hanno tratto in arresto L.V., 42enne artigiano da Portocannone, dovendo lo stesso espiare la pena di anni tre e mesi quattro di reclusione per truffa.
A Petrella Tifernina i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per simulazione di reato un 42enne del luogo, il quale avrebbe falsamente denunciato di aver subito, nel bar-pizzeria da lui gestito, un furto di euro 300 circa in monete contenute all’interno di un videogame sito nell’esercizio pubblico.