Affitta la casa Ater della nonna morta, la polizia sequestra l’alloggio

1 luglio 2011 0 Di redazione

Questa mattina gli agenti della Squadra Informativa del Commissariato di Polizia di Cassino ha proceduto al sequestro preventivo di un alloggio Ater in Via Oriani. Le indagini sono scattate il 9 giugno a seguito di un esposto nel quale si rappresentava che l’alloggio in questione era assegnato in vita a tale V.M.C., deceduta nel 2009, era stato inizialmente occupato dalla nipote della defunta tale C.M.
All’inizio del 2011 quest’ultima è emigrata in Irlanda e aveva ceduto l’immobile in affitto a due giovani, di cui uno il 22 maggio, era finito in manette con l’accusa di detenzione al fine di spaccio di stupefacenti.
Le indagini condotte dagli uomini del Vice questore Aggiunto Francesco Putortì e dal Sostituto Commissario Crescenzo Pittiglio hanno permesso di ricostruire passo per passo la vicenda e stamane alla presenza di un funzionario dell’Ater di Frosinone, sono stati eseguiti rilievi fotografici e sostituta la serratura dell’alloggio che potrà essere riassegnato ad una famiglia bisognosa.
L’attività di ricognizione, avviata d’intesa con il Direttore Generale dell’ATER di Frosinone Giuseppe Tedesco, finalizzata all’emersione dei fenomeni sopraindicati, proseguirà anche nei prossimi giorni.