Emergenza incendi, 34 roghi mantengono impegnati canadair ed elicotteri

28 agosto 2011 0 Di redazione

Ancora una giornata impegnativa per la Flotta Aerea dello Stato all’opera per contrastare gli incendi che stanno interessando soprattutto le regioni di ponente del Paese. Da questa mattina, i Canadair e gli elicotteri coordinati dal Servizio di Coordinamento Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale sono intervenuti a supporto delle squadre di terra su 34 roghi.
È dalla Sicilia che è giunto il maggior numero di richieste di intervento, 8 in totale; sette quelle pervenute dalla Campania e quattro dalla Sardegna. Tre rispettivamente dal Lazio e dalla Basilicata, mentre Marche e Calabria hanno richiesto 2 interventi e una scheda ciascuno è arrivata da Piemonte, Liguria, Umbria, Abruzzo e Puglia.
L’intenso lavoro svolto dagli equipaggi dei mezzi aerei ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, fino a ora, quindici roghi. Sulle fiamme dei roghi ancora attivi proseguirà il lancio di estinguente finché le condizioni di luce consentiranno di effettuare le operazioni in sicurezza: al momento sono impiegati dodici Canadair, nove aerei Fire Boss e sei elicotteri (due S64, due AB212 e due CH47).
E’ utile ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.