Teme che i vigili gli abbiano rimosso la moto, scopre che il ciclomotore è stato rubato

16 settembre 2011 0 Di redazione

Ha chiamato i vigili urbani convinto che fossero stati loro a rimuovergli la motocicletta, invece la rimozione era stata effettuata “gratuitamente” e senza verbale per divieto di sosta, da un lador. E’ naccaduto ieri sera in una Lanciano affollata di gente per la festa. Il giovane aveva parcheggiato il suo ciclomotore nei pressi del centro scommesse. Al ritrono dalla passeggiata non lo ha più trovato e avendolo lasciato in dievieto di sosta, ha pensato, sconsolato, che i vigili lo avessero rimosso. La verità era ancora peggiore ed è emersa quando è stato informato che la Municipale, in quella zona, non aveva effettuato rimozioni. A quel punto ha dovuto capire che ha scampato il verbale, ma ha perso il cicolomotore dato che a portarglielo via era stato un ladro.