Usura ed estorsione ad Atessa, due uomini in manette

18 ottobre 2011 0 Di redazione

Usura ed estorsione in conncorso, con questa accusa, i carabinieri della compagnia di Atessa hanno tratto in arresto, questa mattina, Nicola D’Alba, 26 anni di Atessa e Vincenzo Bevilacqua 34 anni di San Vito Chietino. I militari agli ordini del capitano Vincenzo Orlando, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Lanciano Massimo Canosa in seguito ad una indagine coordinata dal sostituto procuratore Rosaria Vecchi. I due sono indagati per aver prestato soldi a persone indigenti per poi chiederne la restituzione a tassi di interesse esorbitanti. Un operaio ed una commerciante di Atessa avrebbero dovuto sborsare per un prestito di duemila euro ciascuno, circa il 60 percento in sei mesi. Chi non sosttostava alle loro condizioni veniva minacciato o gli venivano sottratti beni quali, ad esempio, autovetture.