Dalla procura di Lanciano un vademecum antipedofili per gli operatori scolastici

8 dicembre 2011 0 Di redazione

L’arresto del 75enne Francesco Paolo Pasquini di Lanciano, accusato di violenza sessuale su una ragazzina di età minore dei dieci anni, e il ritardo con cui le operatrici scolastiche hanno denunciato la turpe vicenda ai carabinieri hanno fatto suonare un campanello d’allarme e la procura di Lanciano ha deciso di alzare la guardia contro fenomeni tanto odiosi. Nella conferenza stampa di ieri mattina, il procuratore capo della procura di Lanciano Francesco Menditto, oltre ai dettagli dell’operazione che ha permesso di arrestare il 75enne, ha anche annunciato una iniziativa che vede la procura in prima linea per la redazione di un vademecum da consegnare agli operatori scolastici per indicare loro come comportarsi quando un minore lascia trapelare segnali che devono essere interpretati come richieste di aiuto. Circostanze che necessitano anche di una specifica preparazione investigativa per la quale, lo stesso Menditto ha deciso di far specializzare uno dei suoi Sostituti, nello specifico il Pm Rosaria Vecchi, a trattare i casi sui minori.