Emergenza neve, i punti critici delle autostrade nelle prossime ore

9 febbraio 2012 0 Di redazione

Secondo le elaborazioni meteo del servizio interno di Autostrade per l’Italia su dati dell’Aereonautica Militare, il nostro Paese sta per essere investito da un’intesa perturbazione caratterizzata da aria gelida proveniente dalla Siberia, con conseguente ulteriore abbassamento delle temperature che porterà abbondanti precipitazioni nevose anche a bassa quota.
Il sistema nuvoloso produrrà i primi effetti già nella notte di oggi con deboli nevicate che interesseranno l’A23 Tarvisio-Udine. In seguito, le precipitazioni nevose si estenderanno alla dorsale adriatica, coinvolgendo l’A14 nel tratto tra Bologna e Ancona con fenomeni più intensi nell’area romagnola.
Nelle prime ore di venerdì, le nevicate raggiungeranno il nodo bolognese con deboli fenomeni sull’A1 tra Bologna e Piacenza e tra Bologna e Firenze.
Nel corso della mattinata, le precipitazioni riguarderanno anche l’appennino ligure e il basso Piemonte in alcuni tratti dell’A26 Genova Voltri-Gravellona Toce e dell’A7 Serravalle-Genova. Inoltre, deboli nevicate sono previste nei tratti dell’A1 tra Firenze e Orte e tra Valmontone e Cassino, sull’A14 tra Ancona e Vasto e sulle zone più interne dell’A16 Napoli-Canosa..
Condizioni meteorologiche in ulteriore peggioramento nella seconda parte di venerdì con precipitazioni nevose sull’A14, più intense nell’area romagnola. Deboli nevicate su gran parte dell’A1 Milano-Napoli che potranno interessare anche l’area romana.
Sul sito www.autostrade.it è disponibile una sezione dedicata agli eventuali provvedimenti di restrizione della circolazione dei mezzi pesanti originati da disposizioni prefettizie o da filtraggi dinamici attuati da Autostrade per l’Italia in applicazione del piano neve 2011-2012 emanato da Viabilità Italia e coerenti con il protocollo operativo del Ministero delle Infrastrutture, sottoscritto dalle associazioni dell’autotrasporto.