Basket play-off: La Virtus Frusino ad un passo dalla promozione, la soddisfazione del G.M. Mastrangeli

24 maggio 2012 0 Di redazionecassino1

Dopo la vittoria in gara uno di sabato scorso, per il Credito Artigiano Virtus Frusino, la sfida di mercoledì sera a Roma contro la Petriana potrebbe essere l’ultima della stagione. Sul parquet dei romani di coach Pazzi, infatti, andrà in scena il secondo atto della serie di finale promozione del torneo di C Regionale. Una partita che potrebbe regalare la promozione in DNC a Rocchi e compagni, e che, invece, per la Petriana, potrebbe voler dire rimandare il discorso ad una eventuale decisiva gara tre da giocare nel prossimo weekend ancora a Frosinone. Grande attesa in casa Virtus, dove la settimana è andata avanti nel migliore dei modi, con coach Antonio Efficace che ha diretto le normali sedute di allenamento preparando i suoi alla battaglia sul campo della capitale di via S. Maria Mediatrice (h 20.30). Tutti a disposizione, con la settimana che è servita soprattutto a preparare la sfida dal punto di vista tattico, lavorando su quegli aspetti che sono mancati in gara uno a Frosinone. La sfida vinta sabato scorso dalla Virtus con il punteggio di 77-64, infatti, ha visto affrontarsi due squadre dalla consistenza tecnica molto diversa, come quasi sempre accaduto quest’anno per la Virtus, e l’unico problema, prima che i frusinati uscissero alla distanza, è stato l’approccio iniziale. Per questo, dunque, si è cercato di lavorare soprattutto sulla testa della squadra. La serie si può chiudere subito per non rischiare in una eventuale gara tre, ma l’obiettivo per Rocchi e compagni in gara due, dovrà essere quello di non aver fretta di chiudere subito i giochi. E’ molto probabile  che i padroni di casa della Petriana cercheranno di partire fortissimo, per mettere fin da subito una bella ipoteca sul match, ma la formazione di Efficace dovrà essere brava a ragionare nell’ottica dei quaranta minuti, consapevole che quasi sempre quest’anno a contare, negli ultimi due quarti, è stata la grande consistenza di un roster da categoria superiore. Da questo punto di vista, comunque, positivo che a guidare la squadra ci saranno elementi come i fratelli Fiorini, come Bjelic o Rocchi che sono abituati a giocare partite importanti di questo genere. Questo è sicuramente un vantaggio, dunque, ma guai a pensare di aver già vinto. E di questo parere è il General Manager frusinate Remo Mastrangeli: “Fin dalla stagione regolare ricordo di aver sottolineato che la Petriana sarebbe stata una squadra da prendere con le molle, soprattutto in ottica play off, e così è stato. In gara uno abbiamo ampiamente meritato la vittoria, anche se nella fase iniziale i nostri avversari ci hanno messo in difficoltà. Cercheranno di farlo anche in questa seconda occasione, ma la chiave per noi sarà quella di fare la nostra partita, senza farci condizionare dall’esperienza di qualche loro elemento e da un ambiente comunque caldo. Siamo ad un passo da quello per cui lavoriamo da inizio anno, la squadra ha lavorato bene ed è carica, e quindi faremo del tutto per chiudere subito i giochi. Consapevoli, comunque, che per noi ci sarà un’altra opportunità”. Grande carica, dunque, in squadra ma anche nello staff dirigenziale. C’è da fare un ultimo sforzo, per coronare una stagione veramente incredibile, e Rocchi e compagni hanno tutte le intenzioni di festeggiare il prima possibile la promozione nel campionato di DNC. Ad accompagnare la Virtus nella trasferta romana sarà anche un nutrito gruppo di sostenitori. Ad arbitrare la gara saranno i signori Sergio Quaranta  e Gianluca Cassiano di Roma.